Che materia stai cercando?

Sintesi di bilancio Appunti scolastici Premium

Appunti di Economia aziendale della prof. Belcredi sulla Sintesi di bilancio: Bilancio di esercizio, Conto economico, combinazioni economiche, Ricavi di Vendita, lo stato patrimoniale, rapporto tra reddito e flusso di cassa, la funzione finanza, rendiconto delle variazioni.

Esame di Economia aziendale docente Prof. M. Belcredi

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

PASSIVO CORRENTE

Debiti commerciali

Ratei e Risconti passivi

Creditori diversi

PASSIVO CONSOLIDATO

Debiti Finanziari a lungo termine

Fondo Trattamento Fine Rapporto

CAPITALE NETTO

Capitale sociale

Utile d’esercizio

CAPITALE A PAREGGIO 6

STATO PATRIMONIALE FINANZIARIO

Liquidità immediate Passivo Corrente

Banca 6.240,00 Fornitori 2.000,00

Debiti per imposte 500,00

Ratei passivi 400,00

Liquidità differite

Clienti 5.000,00 Risconti passivi 200,00

(Fondo svalut. Crediti) -100,00 3.100,00

PASSIVO CORRENTE

Risconti Attivi 250,00

Ratei attivi 200,00 Passivo Consolidato

5.350,00 Mutui passivi 12.000,00

Fondo TFR 200,00

12.200,00

Disponibilità PASSIVO CONSOLIDATO

Rimanenze Finali Merci 80,00 Capitale Netto

11.670,00 Capitale sociale 2.000,00

ATTIVO CORRENTE Utile d’esercizio 3.030,00

5.030,00

Immobilizzazioni Finanziarie TOT. CAPITALE NETTO

Immobilizzazioni Tecniche

Impianti 1.000,00

Fabbricati 8.000,00

(Fondo Ammort.. Impianti) -100,00

(Fondo Ammort. Fabbricati) -240,00

8.660,00

Immobilizzazioni Immateriali 8.660,00

ATTIVO IMMOBILIZZATO 20.330,00 20.330,00

ATTIVO NETTO TOTALE PASSIVITA’ 7

• Capitale Circolante Netto:

differenza tra Attivo Corrente e Passivo Corrente;

indicatore di equilibrio: mette in correlazione entrate a breve e uscite a breve

• Valutazione dell’equilibrio patrimoniale a partire dallo Stato Patrimoniale

Riclassificato: tre tipi di giudizio

1) Composizione e struttura degli impieghi:

si valuta la trasformabilità degli impieghi in mezzi monetari

si valuta l’elasticità strutturale dell’azienda (incidenza delle

immobilizzazioni su attivo corrente)

si valuta l’efficienza nell’impiego delle risorse investite (rapporto tra

vendite e attivo)

2) Composizione e struttura delle fonti di finanziamento:

si valuta il rischio finanziario (peso dei debiti e tipologia degli stessi)

3) L’Equilibrio strutturale:

raffronto tra natura e variabilità delle fonti e natura e variabilità degli

impieghi

il capitale circolante netto esprime una garanzia sulla solvibilità a breve

dell’azienda (giudizio che va formulato tenendo anche conto delle

prospettive future) 8

Rapporto tra REDDITO e FLUSSO DI CASSA

• Valutazione dell’equilibrio monetario oltre a quello economico e patrimoniale

• dal bilancio non si rilevano i movimenti monetari

• Rendiconto delle variazioni dei mezzi monetari: utilizza i valori di bilancio per evidenziare la dinamica

monetaria d’impresa

• si basa su:

esistenze iniziali e finali di valori numerari e non numerari

flussi reddituali del periodo

ottiene i flussi monetari del periodo

• Attenzione: nella determinazione del reddito le registrazioni dei componenti positivi e negativi di

reddito non sempre coincidono con entrate ed uscite monetarie; in particolare:

nella determinazione del reddito alcuni componenti non determinano uscite monetarie: es.

ammortamenti

si adotta il criterio della variazione numeraria: costi e ricavi si registrano al ricevimento o

all’emissione della fattura, iscrivendo un debito od un credito, senza che sia avvenuta una

variazione monetaria

si contrappongono costi e ricavi e si valutano le rimanenze: tutto ciò nasconde la dinamica

monetaria

• Utile Spendibile:

si procede correggendo il reddito netto da quei valori che non hanno determinato movimenti di

Moneta e di Credito

= reddito netto + ammortamenti + accantonamenti

• Flusso di cassa di primo livello:

nasce dall’Utile spendibile corretto dalla variazione del Capitale Circolante Netto ( rimanenze

e crediti e debiti di regolamento)

se C.C.N. è cresciuto una parte di flusso è stata assorbita

se C.C.N. è diminuito il flusso diventa ancora più elevato

• Variazioni della Liquidità Netta:

= flusso di cassa di primo livello +/- variazione del Capitale Circolante Netto Operativo

(immobilizzazioni, passività consolidate e capitale proprio) 9


PAGINE

11

PESO

37.94 KB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in economia (MILANO)
SSD:

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher valeria0186 di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Economia aziendale e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Cattolica del Sacro Cuore - Milano Unicatt o del prof Belcredi Massimo.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Economia aziendale

Reddito d'esercizio
Appunto
Esercizio di contabilità
Esercitazione
Riassunto esame Organizzazione Aziendale, prof. Bodega, libro consigliato Organizzazione Aziendale, Daft
Appunto
Cartolarizzazione dei crediti
Appunto