Che materia stai cercando?

Riassunto esame Letteratura italiana del Rinascimento, prof. Ferretti, libro consigliato Discorsi sull'arte poetica di Tasso Appunti scolastici Premium

Riassunto per l'esame di letteratura italiana del Rinascimento e del prof. Ferretti, basato su appunti personali del publisher e studio autonomo del libro consigliato dal docente Discorsi sull'arte poetica di Tasso, dell'università degli Studi di Bologna - Unibo. Scarica il file in PDF!

Esame di Letteratura italiana del Rinascimento docente Prof. F. Ferretti

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Critica Boiardo e Ariosto perché si rifacevano a un meraviglioso senza giustificazioni: per

Tasso la sceinza del magico deve basarsi sull’opinione della moltitudine (il lettore cristiano

crede ai miracoli, a Dio e a Satana).

 Unico modo per garantire la verosimiglianza è scegliere una materia storica di stampo

cristiano o ebreo. La religione cristiana ha temi che permettono la realizzazione del

sublime epico. Inoltre la materia cristiana mostra esemplarità morale.

3 motivi a favole del tema cristiano:

- Verosimiglianza garantita

- Sublime epico

- Esemplarità morale

3. La materia deve essere sacra ma non così venerabile da non essere malleabile (se si

inserisce la finzione in una materia sacra si rischia un atto di empietà).

4. La materia migliore per un poema riguarda tempi né troppo moderni né troppo antichi,

perché:

- Materia antica: cfr con usi e costumi troppo diversi

- Materia recente: il lettore si identifica eccessivamente

- Materia attuale: si toglie la licenza di fingere

5. Chiosa Aristotele: ci sono 3 tipi di illustre:

- Illustre epico: deve suscitare ammirazione del lettore. È rivolta o al massimo della virtù o

al massimo del vizio. I personaggi epici sono assoluti

- Illustre tragico: porta pietà e misericordia. I personaggi tragici sono sospesi tra il bene e

il male.

In alcuni episodi epici però, si possono inserire elementi tragici bisogna adottare il

massimo grado di nobiltà per arrivare a un poema epico con azioni illustri che devono

suscitare meraviglia (= stato di adesione emotiva del lettore).

6. Chiusa: attenzione a non scegliere una materia troppo grande (come ha fatto Trissino),

perché si rischia di cadere in 2 vizi:

- Poema eccessivamente lungo

- Lasciare da parte orpelli necessari

I due modelli a cui far riferimento Virgilio e Omero: hanno scelto la materia di ampiezza

perfetta. L’Eneide è divisa in una prima parte odissiaca e una seconda iliadica la Liberata

è uguale: poema d’assedio+ piccola Odissea (Ubaldo va a riprendere Rinaldo).

Virgilio e Omero sono modelli virtuosi ma differenti tra loro:

- Virgilio brevitas come Demostene

- Omero abbondanza come Cicerone

Fa un omaggio al suo maestro padovano, Sperone ( righe finali fanno riferimento al II

soggiorno padovano, quindi dopo il ’62).

Riepilogando: autorità della storia, verità della religione, licenza di fingere, tempi né moderni né

antichi, grandezza e nobiltà degli avvenimenti.

Discorso 2: si occupa della dispositio. È nella dispositio che si manifesta l’arte del poetare. Il

discorso è diviso in tre sezioni:

a) Distinzione tra vero storico e verosimile poetico: Il vero storico è degli storici come Livio,

il verosimile è dei poeti come Virgilio. Il poeta può alterare la storia senza cambiarne l’esito

(limite della licenza di fingere). La poesia dice la verità attraverso il falso. L’essenza della

poesia per Tasso è il vero alterato poeticamente e mescolato con finzioni.

Cita un passo del canto XXXIV dell’Orlando Furioso nel cielo della luna, in cui S.

Giovanni parla di poesia come “storia del falso” ( si mettono così in crisi gli encomi ai

grandi protettori, il discorso risulta ironico). Tasso prosegue dicendo che lo storico narra le

vicende come vere e il poeta le imita come verisimili; critica Lucano in quanto tratta la sua

materia storica in maniera troppo aderente al vero.

b) Si occupa della fabula (muthos) e ne indica i 3 criteri: interezza, grandezza e unità. Poi

illustra 4 ragioni a difesa dell’unità e 4 a difesa della moltitudine d’azione.

Interezza: per Tasso la fabula è l’intreccio. La fabula deve contenere tutto ciò che è

necessario alla sua comprensione (inizio, snodo, fine). Entelechia fine che ogni ente porta

al proprio interno. L’interezza stimola l’intelligenza del lettore. Indica:

I. Come modelli negativi Ariosto e Boiardo perché le fabule dei due poemi sono

incomplete (avremmo interezza solo se fossero un unico poema).

II. Come modello positivo l’Iliade di Omero perché si propone di raccontare l’ira di

Achille e non l’intera guerra.

Grandezza: il poema epico per Tasso deve avere una propria grandezza, data anche dagli

episodi. T. contesta le forme brevi. Un poema è grande se la memoria del lettore non si

perde, ma comprende tutto e riconosce che le parti fra loro sono dipendenti e formano il

tutto. I poemi di Ariosto e Boiardo non stimolano la memoria del lettore.

Unità: non parla male di Ariosto, ma dice che non ha rispettato l’unità d’azione. Epica e

romano per Tasso sono la stessa cosa, il Furioso lo definisce un “poema epico corrotto”.

Indica 4 ragioni a favore dell’unità:

- L’unità porta perfezione

- Molte favole e quindi molti fini

- Indeterminazione e finitezza

- Molte favole creano poemi di diversi generi


PAGINE

6

PESO

55.50 KB

AUTORE

cecc.ila

PUBBLICATO

7 mesi fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in italianistica, culture letterarie europee, scienze linguistiche
SSD:
Università: Bologna - Unibo
A.A.: 2018-2019

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher cecc.ila di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Letteratura italiana del Rinascimento e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Bologna - Unibo o del prof Ferretti Francesco.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Letteratura italiana del rinascimento

Riassunto esame Letteratura italiana del rinascimento, prof. Ferretti, libro consigliato L'uniforme cristiano e il multiforme pagano. Saggio sulla Gerusalemme liberata, Zatti
Appunto
Riassunto esame di letteratura italiana del Rinascimento, prof. Ferretti, libro consigliato Pudicizia e virtù donnesca, Ferretti
Appunto
Riassunto esame di Lingua e cultura italiana, prof. Viale, libro consigliato Paraletteratura
Appunto
Riassunto esame Lingua e cultura italiana, prof. Viale, libro consigliato L'italiano nascosto, Enrico Testa
Appunto