Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

DISCORSO SUL METODO

Opera pubblicata nel 1637 anonimamente in Olanda e divisa in 6 parti

PARTE 1

“ il buon senso è la cosa meglio distribuita al mondo. Tutti gli esseri umani ne hanno, la cosa però

che li differenzia è come essi ne fanno uso, motivo inoltre per cui vi è diversità di opinioni, per

esempio.

Sicuramente io non ne ho uno migliore di altri ma nella mia vita ho intrapreso vie che hanno portato

a considerazioni e massime da cui ho dedotto un metodo in grado di innalzare alle più alte vette la

mia mediocre intelligenza.

Questo metodo viene illustrato nel presente libro non per far in modo che altri lo seguano ma solo

per presentare cosa ha fatto da guida al mio intelletto.”

In questa parte poi Cartesio propone critiche a più discipline:

“Fin da giovane ho seguito gli studi di Lettere, pensando che mi avrebbero portato ad una

conoscenza sicura, ma una volta terminati gli studi le uniche cose che mi rimanevano erano dubbi.

Prendendo in considerazione altre attività o discipline, possiamo notare come quasi tutte non

possano dare risposte complete alla mia ricerca di verità, e a volte possiamo considerarle anche armi

a doppio taglio.

Prime tra tutte mi dedicai anche alle scienze più curiose e disparate, mentre mi cimentavo nelle

studio delle lingue, ma a questa ultime bisogna star attenti a non sfociare nel vivere esclusivamente

nei libri degli antichi, dimenticandosi del mondo contemporanea. Studiai e lessi anche favole, ma

queste mancavano di componenti fondamentali e non rappresentavano la realtà a completo. Per

quanto riguarda l’eloquenza e la poetica si può affermare come queste siano più doni naturali

piuttosto che discipline. Di fatti anche l’individuo parlante il più becero dialetto può essere

considerato miglior poeta se ha la capacità di scrivere in modo chiaro e nitido. La filosofia invece è

una scienza dubbia, dove difficilmente i filosofi concordano, e lo stesso vale per quelle scienze che

prendono principi filosofici come propri. La matematica ancora invece, la rilegavo nel mondo della

meccanica, sebbene fossi stupito del fatto che ancora nessuno vi avesse costruito un qualcosa di più

importante sopra. Infine per quanto riguarda il viaggio questo può essere tanto utile quanto

malsano: con un suo sovradosaggio si potrebbe arrivare al punto di non sentirsi più appartenenti al

proprio paese.”

Dopo queste considerazioni Cartesio narra come abbandonò, una volta terminati gli studi, i propri

maestri e si mise in viaggio, con il costante obbiettivo di discernere ciò che è vero da ciò che è

falso.

PARTE II

“Mi ritrovo in Germania, bloccato d’inverno in un quartiere, richiamatovi dalle guerre.

Questa situazione lo portò a pensare a svariate questioni, come, in particolare, un’opera se compiuta

da molti contiene in sé meno perfezione di quanta non ve ne sia in una creata da un unico artista.

Cosi vale anche per le città: quelle costruite da più architetti sono visibilmente meno armoniose

rispetto a quelle costruite o il cui disegno viene creato da uno. Ma questo discorso vale tanto per le

città quanto per la civiltà, infatti si nota come siano imparagonabili due popolazioni di cui una è

nata già civilizzata contrariamente a quanto invece avviene all’altra ovverosia la si civilizza passo

dopo passo. Lo stesso, infine, avviene con il discorso scientifico: un ragionamento si avvicina

maggiormente alla verità se compiuto da un singolo.

Poi pensai anche che tutti gli adulti sono stati bambini e di conseguenza influenzati da due elementi:

precettori e istinti naturali. Quindi, ho deciso di adoperarmi affinché queste opinioni vengano

eliminate o appurate per poi ricondurle sotto l’ambito della ragione. Ma quest’abolizione non è

consigliabile a tutti, infatti vi sono due categorie che vanno a costituire poi la maggioranza del

popolo umano a cui non conviene affatto: coloro che si sopravvalutano e coloro, d’altra parte, che si


ACQUISTATO

2 volte

PAGINE

2

PESO

27.16 KB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in filosofia
SSD:
Università: Bologna - Unibo
A.A.: 2016-2017

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher caterinarossi3 di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Storia della scienza e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Bologna - Unibo o del prof Beretta Marco.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Storia della scienza

Storia della scienza - Marco Beretta
Appunto
Appunti Storia della scienza
Appunto
Riassunto esame di Filosofia della Scienza, prof. Lupacchini
Appunto
Introduzione alla filosofia della scienza - Riassunto esame, prof. Galavotti
Appunto