Che materia stai cercando?

Procedura penale - nascita della Costituzione Appunti scolastici Premium

Appunti di Procedura penale con analisi dei seguenti argomenti: la Costituzione fu approvata nel 1947, entrando in vigore il primo gennaio del 1948, è comprensiva di 139 articoli: nella prima parte vi sono 12 articoli fondamentali, nella seconda vi sono i diritti e i doveri dei cittadini e infine vi è l'ordinamento dello... Vedi di più

Esame di Procedura penale docente Prof. M. Cifelli

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

LA COSTITUZIONE

significato e valore della Costituzione Repubblicana

La Costituzione della Repubblica italiana è la legge fondamentale dello Stato italiano. Fu approvata

dall'Assemblea Costituente il 22 dicembre 1947 e promulgata dal capo provvisorio dello Stato

Enrico De Nicola il 27 dicembre 1947. Fu pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica

Italiana n. 298, edizione straordinaria, del 27 dicembre 1947 ed entrò in vigore il 1º gennaio 1948.

Riconoscere il valore della Costituzione significa che la Stessa è “elemento stabile”, non può essere

un elemento strumentato o strumentabile. Nel suo secondo articolo la costituzione italiana, in

discontinuità con la prassi affermatasi durante il regime fascista, assegna il primato all’individuo,

rispetto allo Stato: i suoi diritti sono prima di tutto riconosciuti, e quindi preesistono e sono

indipendenti dallo stato, e solo dopo vengono garantiti. Si riparte quindi dal fondamento del

costituzionalismo liberale, nel quale si afferma l’esistenza di diritti innati dei cittadini, che lo stato

deve soltanto riconoscere e regolare. La costituzione riconosce così il valore della persona sia

individualmente, sia in gruppo (nelle “formazioni sociali dove si svolge la sua personalità”: la

famiglia, le associazioni, gli stessi partiti…). Rispetto all’individuo e alle formazioni sociali, lo

stato deve limitarsi a creare una cornice dentro la quale ognuno possa fare le proprie scelte.

Si può parlare al proposito si una “impostazione antropogenica” che riguarda la parte prima della

carta Costituzionale, ovvero l'aspetto umano. La Costituzione con la prima parte volle voltare

pagina alla negazione dei diritti che hanno accompagnato per un ventennio, negativamente, la

nostra nazione: (Fascismo). Diritti irrinunciabili, non negoziabili questa è la nostra Costituzione.

Basti pensare all'articolo 7 sui Patti Lateranensi in cui si ebbe un dibattito vivacissimo e quando il

Togliatti (segretario del Partito Comunista Italiano dal 1927 al 1964 ) prese la parola, votò a favore.

Lui aprì le porte alla Chiesa. Pietro Nenni (politico e giornalista) votò contro, lo stesso dicasi per

Benedetto Croce (filosofo, storico, scrittore e politico italiano, principale ideologo del liberalismo

novecentesco italiano e "rifondatore" del Partito Liberale).

Il Sen. Giacovazzo, storico collaboratore di Aldo Moro, in una conferenza tenutesi all’Ateneo di

Bari sul tema: “Giustizia e Immigrazione” il 12 Ottobre 2010, disse che “Moro è morto perché

voleva rovesciare la piramide, voleva che venisse prima l’uomo e poi lo Stato”, ha sostenuto,

dicendo che ci vuole un Diritto nuovo, che parta dall’uomo e dai suoi diritti.

Si comincia a parlare della seconda parte della Costituzione sottolineando il “principio pluralista”.

Tale principio si fonda sul riconoscimento della concezione non individualistica dell’organizzazione

sociale ed ha una pluralità di manifestazioni, sia come diritti delle formazioni sociali che come

diritti del singolo nelle formazioni sociali. Inoltre bisogna aggiungere che il pluralismo, quale

principio fondamentale della costituzione repubblicana, si pone quale “valore fondante di un nucleo

di regole di una società aperta e comunicativa”.

I caratteri della Costituzione

La nostra Carta Costituzionale è:

1. Votata: votata da un'assemblea democraticamente eletta dal popolo.

2. Compromissoria: perché alla sua formazione hanno collaborato forze politiche differenti, ma

tutte unanimi nel ricercare un patto democratico a tutela dei diritti umani. Benedetto Croce

criticò il carattere compromissorio, ma il Togliatti valorizzava questo carattere affermando

che l'accordo tra le forze politiche presenti, riguardava tutta la nazione e non furono

compromessi principi, valori, caratteri. Si raggiunse una Unità per una nazione, un Popolo

divenuto Libero.

3. Lunga: non si limita a disporre l'organizzazione dello Stato e a garantire libertà civili e

politiche ma riconosce altri diritti riguardo ai rapporti etici, sociali ed economici.

4. Rigida: le norme costituzionali non possono essere cambiate da leggi ordinarie ma solo da

leggi di revisione costituzionale.

5. Democratica: perché il popolo partecipa alla vita dello Stato e esercita la sovranità.


PAGINE

3

PESO

75.84 KB

AUTORE

niobe

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE APPUNTO

Appunti di Procedura penale con analisi dei seguenti argomenti: la Costituzione fu approvata nel 1947, entrando in vigore il primo gennaio del 1948, è comprensiva di 139 articoli: nella prima parte vi sono 12 articoli fondamentali, nella seconda vi sono i diritti e i doveri dei cittadini e infine vi è l'ordinamento dello Stato. Nella parte finale vi sono 18 articoli che fungono da transazione dalla vecchia alla nuova Costituzione. Essa è rigida, lunga, compromissoria, votata, democratica e programmatica. Inoltre nella Costituzione vengono riconosciuti i diritti dell'individuo indipendentemente da quelli dello Stato.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in giurisprudenza (PISA, LIVORNO)
SSD:
Università: Pisa - Unipi
A.A.: 2012-2013

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher niobe di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Procedura penale e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Pisa - Unipi o del prof Cifelli Mario.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Procedura penale

Riassunto esame Diritto, prof. Marzaduri, libro consigliato Diritto processuale penale, Siracusano
Appunto
Riassunto esame Procedura Penale, prof. Marzaduri, libro consigliato Manuale di Procedura Penale, Conso Grevi, Bargis
Appunto
Riassunto esame Procedura Penale, prof. Galgani, libro consigliato Diritto Processuale Penale I di Conso e Grevi
Appunto
Riassunto esame Procedura Penale, prof. Galgani, libro consigliato Diritto Processuale Penale II di Conso e Grevi
Appunto