Che materia stai cercando?

Patologia generale - la progressione della massa tumorale

Appunti di Patologia generale per l'esame del professor Conese sulla progressione della massa tumorale. Le cellule neoplastiche hanno segnali intrinseci che stimolano costantemente la proliferazione cellulare fino a favorirne l’espansione e le metastasi locali e a distanza.

Esame di Patologia Generale docente Prof. M. Conese

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Progressione tumorali Accumulo di lesioni genetiche.

Ci sono bersagli predefiniti della vita cellulare che fanno

sì che la cellula subisca trasformazioni maligne. Nella

cellula trasformata si ha autosufficienza dei segnali di

crescita. Mentre in una cellula normale la crescita

cellulare è dovuta a fattori di crescita. In questo caso la

cellula diventa anarcoide cioè indipendentemente dai

fattori di crescita si accresce. Da sapere a memoria:

-Si ha insensibilità ai segnali di inibizione alla crescita.

-Presenta deficit nella riparazione del DNA.

-Evade l’apoptosi.

-Potenziale replicativo (associato al ruolo della

telomerasi) illimitato.

-Fenomeni cospicui di angiogenesi.

-Capacità di invasione formare metastasi e

-capacità di evadere una risposta immune.

Cellula normale può avere una risposta ottimale al danno

con riparo e torna alla normalità. Se viene fallita la riparazione si ha accumulo di mutazione del

genoma riferito a:

-attivazione di oncogeni che promuovono la crescita

-alterazioni di geni coinvolti nell’apoptosi

-Inattivazione dei geni oncosoppressori,

-espressione di prodotti genici alterati

-perdita di prodotti di regolazione.

-Espansione clonale

-Accumulo di mutazioni aggiuntive tipiche del tumore.

-Genesi della neoplasia maligna

Fattori di crescita (slide 81)

-Molecole polipeptidiche.

-Alcune agiscono su più cellule altre sono più specifiche.

-Possono stimolare la proliferazione,

-Ruoli :

-nella motilità

-contrattilità,

-differenziamento,

-angiogenesi

-inibiscono la crescita della cellula.

L'importanza dei fattori di crescita è che sono overespressi da masse neoplastiche.

(Pag 119)Abbiamo vari recettori VEGFR 1, 2 e 3. Il 2 si trova sulle cellule endoteliali ed è

responsabile nella vasculogenesi. L’ 1 si pensa che abbia un ruolo della mobilizzazione della

chemiotassi delle cellule staminali a significato endoteliale.

L’HGF è il fattore di crescita epatocitario non importante solo per il fegato. Mitogeno per la

maggior parte delle cellule epiteliali. Morfogeno durante lo sviluppo embrionale e favorisce la

migrazione cellulare. Lo produce i fibroblasti, cellule endoteliali, cellule e patiche non

parenchimali. Il recettore è prodotto da cmed che è iperespresso nei tumori umani. In molti tumori

umani quindi si ha che il gene che codifica per HGF iperesprime il suo recettore.

by Salvo 102


PAGINE

2

PESO

488.00 KB

AUTORE

kalamaj

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in medicina e chirurgia (a ciclo unico - 6 anni)
SSD:
Università: Foggia - Unifg
A.A.: 2013-2014

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher kalamaj di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Patologia Generale e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Foggia - Unifg o del prof Conese Massimo.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Patologia generale

Patologia generale - Appunti
Appunto
Infiammazione Acuta e Cronica
Appunto
Patologia generale - la trasduzione del segnale TGF-beta
Appunto
Oncologia - Nomenclatura e classificazione dei tumori
Appunto