Che materia stai cercando?

Teoria e Metodologia del Movimento Umano

Riassunto per l'esame di Teoria e Metodologia del Movimento Umano, basato su appunti personali presi a lezione e studio autonomo dei testi consigliati dal docente. ( J. Le Boulch, Schmidt, L. Calabrese )
All'interno ho inserito tutte le domande che possono presentarsi alla prova scritta.
Esame superato con Voto 28

- Università degli Studi Carlo Bo -

Esame di Teoria e metodologia del movimento umano docente Prof. R. Bensi

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

A 7 Anni si entra nella 1° Proceritas.

La Proceritas è un momento di Rapido Sviluppo Staturale.

Durante i 7 Anni cambia la forma del bambino, sia allungano gli arti, e si cresce a livello

staturale.

Questa fase dura poco, perché già dagli 8 Anni si entra nel 2° Turgor, dove si continua a

crescere, ma rispetto all’altezza il bambino crescerà più a livello muscolare che staturale.

2° Turgor ( aumenta il Peso e la Muscolatura, l’altezza invece cresce di poco )

Area Affettiva

Nasce una nuova struttura psicologica che è il Super IO.

Il Super IO è la coscienza morale, sono le nostre regole, prima di questo il bambino

accettava le cose come giuste o sbagliate. Da questo momento si sentirà in colpa quando

sbaglierà.

Il fatto di trasgredire le regole sarà percepito come senso di colpa.

Inizia la fase del bambino di stabilire le Regole, passa più tempo a stabilirle che a giocare.

La Regola diventa uno stimolo, ma per essere così deve essere condivisa.

Chi partecipa al gioco lo fa rispettando le regole altrimenti è fuori.

Inizia la vera Differenza tra il sesso Maschile e Femminile.

Si diversificano i comportamenti tra Maschio e Femmina.

Non c’è più interesse per sé stessi, ma si cerca il contatto con gli altri.

Non ha più bisogno di interagire con un’oggetto per capirne le caratteristiche, perché sarà

in grado di Generalizzare, e applicare le caratteristiche agli oggetti, in base alle sue

esperienze che ha fatto con essi.

Inizia l’età delle collezioni. ( è la fase in cui il bambino inizia a collezionare di tutto )

Area Intellettuale

Si passa dagli interessi Soggettivi a quelli Oggettivi.

Cambia il modo di pensare, gli oggetti non sono più collegati direttamente alle loro

proprietà. ( prima “la palla rimbalza perché è la palla” Adesso esiste la categoria degli

oggetti che rimbalzano ( palla, ecc… )

Ora è in grado di mettere in successione logica le parti di un fumetto, riesce a trovare i

collegamenti causa-effetto.

È l’età dell’Umorismo. Area Sociale

C’è il passaggio dall’Egocentrismo al Sociocentrismo.

( il passaggio da “voglio essere al centro di tutto” alla Ricerca di qualcuno con cui

condividere le cose ) Fino a 6 Anni Voglio fare GOL

7 Anni Passo la palla e sarà lui a fare GOL

Inizia il bisogno di fare l’attività di Gruppo.

Area Motoria

7 Anni

➢ C’è un maggiore controllo dei movimenti.

➢ Si ha Maggiore Prudenza.

➢ Possiede una migliore Conoscenza di sé nello Spazio.

➢ Si mette in posizione Asimmetrica quando deve Partire.

➢ Ha una buona Esecuzione dei movimenti Combinati.

8 Anni

➢ La caratteristica principale è la Socialità. ( detesta giocare da solo )

➢ Si entra nel 2° Turgor.

➢ Apprende facilmente Nuove Abilità.

➢ Si sente sempre più forte e ama Dimostrarlo.

➢ Tutto il corpo partecipa al lancio di un oggetto.

9 Anni

➢ Possiede Rapidità nei Movimenti.

➢ Emotivamente è portato a Strafare.

➢ Unità basiche del Movimento Complete e Sviluppate

( non ci sono più differenze con l’adulto )

10 - 11 Anni

➢ È più controllato nei suoi movimenti.

➢ L’equilibrio in volo è acquisito.

➢ Lo schema corporeo è completamente strutturato

➢ Questa è l’età migliore per migliorare gli Schemi Motori.

Questa fascia di età viene considerata come il Periodo più Critico, perché ci sono dei

cambiamenti molto rapidi e molto importanti.

In questo periodo i ragazzi iniziano ad assumersi una serie di Responsabilità che prima non

avevano. ( scelta della scuola superiore )

In questo periodo tutti i ragazzi si trovano a rispondere alla domanda “chi sono io ?”

Inizia la 2° Proceritas.

In questo periodo c’è l’aumento massimo della statura, e avviene in tempi molto rapidi.

Alla fine di questo periodo: ( maschi )

• Maggior sviluppo Muscolare

• Cuore e polmoni sono più grandi

• Pressione più alta

• Battito cardiaco più lento

Area Affettiva

L’interesse è concentrato su di sé, a volte si ha una percezione di sé non molto positiva.

Le Auto percezioni non sono mai oggettive, infatti un ragazzo non si sente mai abbastanza

forte, alto e robusto. Le ragazze tendono a vedersi più grasse e meno belle di quello che

siano in realtà. Area Sociale

Con la ricerca dell’Identità Personale, si va in contrasto con la Famiglia.

( la ricerca della Propria Autonomia )

Tutto ciò che propone la famiglia diventa negativo per Principio.

( il ruolo dell’allenatore/insegnate può essere fondamentale nel trovare l’equilibrio

nell’adolescente)

Si rifiutano i modelli familiari, e si cerca di adeguarsi a quelli dei compagni e degli amici.

( la moda, il linguaggio di espressione e gli interessi )

C’è bisogno di sostegno e di sicurezza, si ha il timore di essere giudicati dagli altri.

Area Intellettuale

Per il ragazzo i compromessi non esistono, cerca sempre di cambiare le cose.

La cosa più importante è la Coerenza.

( se mi dai una regola e tu non la rispetti, sei fuori )

[ non è la regola che disturba il ragazzo, ma è l’ingiustizia ]

In questa età siamo convinti che tutti ci guardino e ci giudichino.

Quando il ragazzo tende ad essere autocritico, pensa che anche gli altri lo vedano in modo

negativo. Viceversa se è molto fiero di sé, penserà che anche gli altri lo vedano

positivamente.

Per chi a i genitori separati, in questa fase di vita, lo sentirà molto di più, perché pensa a

come sarebbe stata la sua vita se questo non sarebbe successo.

Area Motoria

È divisa in 2 Fasi:

➢ Prima Fase della Maturazione

➢ Seconda Fase della Maturazione

Prima Fase : ( va dall’inizio della maturazione sessuale al Menarca femminile )

C’è un cambiamento di prestazioni tra Maschio e Femmina ( prima erano paragonabili, ora

non lo sono più )

Il calo delle prestazioni coordinative è meno evidente nei ragazzi che praticano

regolarmente attività sportiva.

Tra tutte le capacità, la Rapidità è quella che più rapidamente raggiunge il suo massimo

sviluppo.

Da questo momento in poi le differenze tra maschio e femmina saranno sempre più

Marcate. Seconda Fase : ( va dal Menarca alla fine dell’adolescenza )

La Differenza tra i sessi è molto evidente nella capacità di Forza e di Resistenza.

La Capacità Motoria che nelle donne è più sviluppata è la Mobilità Articolare.

C’è un Miglioramento nell’apprendere i Movimenti.

Le Abilità Motorie

Lo studente scelga uno sport e ne analizzi una abilità motoria secondo

tutte le possibili classificazioni

Il calcio

Il calcio ha una Caratteristica Ambientale Open Skill, e NON è Prevedibile.

Può essere definito sia come abilità Discreta sia come Seriale,

perché un’azione Discreta viene eseguita quando si batte un calcio di

punizione, mentre l’azione Seriale si verifica quando il giocatore stoppa la

palla e poi la controlla per passarla successivamente.

Il Controllo Motorio è elevato ma anche l’Abilità Cognitiva è alta, in quanto

bisogna sapere a chi passare la palla, e in quale modo migliore bisogna farlo.

Il calcio viene visto come un’abilità Locomotoria in quanto bisogna correre e

muoversi molto, per cercare di stare dietro al tuo avversario.

Ma è anche Manipolativa in quanto bisogna saper gestire il pallone nel modo

più efficiente possibile.

Capacità: è quello che noi possiamo produrre in un’attività Motoria, ma dipende

dalla Genetica. ( non possiamo superare tale limite, anche se ci alleniamo )

Capacità Abilità

(Abilities) (skills)

Sviluppabili con l’esercizio

Tratti Ereditari Modificabili attraverso l’esercizio

Stabili e Durevoli

Poco numerose Infinite

Qualità Talenti Compiti - Azioni

Suddivisione Capacità Motorie

➢ Capacità Senso-Percettive

➢ Capacità Condizionali

➢ Capacità Coordinative

Capacità Senso-Percettive

Vengono acquisite informazioni tramite i nostri Recettori:

➢ ESTEROCETTORI Sono le informazioni che provengono dall’Esterno

(occhio, orecchio )

➢ PROPRIOCETTORI Informazioni sulle Tensioni Muscolari

( apparato vestibolare, apparato del golgi )

➢ ENTEROCETTORI Sono le informazioni che provengono dall’Interno

( segnalano la fame, la sete )

Ci permettono di ricevere nel modo corretto le informazioni ( sia interne che esterne )

Capacita Condizionali

➢ Forza: Capacità che ci consente di opporsi ad una Resistenza esterna

➢ Resistenza: Capacità che ci permette di Resistere a sforzi di lunga durata

➢ Velocità: Permette di compiere azioni nel più breve tempo possibile

Capacita Coordinative

Capacità coordinative Generali

➢ Capacità di Apprendimento Motorio

Acquisizione di nuove Azioni Motorie

➢ Capacità di Controllo Motorio

Capacità di controllo in riferimento all’obiettivo

➢ Capacità di Adattamento e Trasformazione dei

Movimenti

A differenza delle altre 2, questa capacità a bisogno che il movimento

sia già stato appreso e controllato, per poter essere adattato e

trasformato alle nuove situazioni. 

[ cammino normalmente sul terreno Cammino sul fango ]

( ho bisogno di trasformare e adattare il mio movimento )

Capacità coordinative Speciali

➢ Capacità di combinazione dei movimenti

È la capacità di unire in un’unica azione più movimenti.

( correre + saltare + lanciare ) in un unico movimento.

➢ Capacità di Differenziazione

È la capacità di eseguire con precisione ogni movimento.

➢ Capacità di Equilibrio

È la capacità di mantenere il corpo in una certa posizione. Si divide in

Statico e Dinamico.

Statico quando il corpo è fermo

Dinamico quando il corpo è in movimento

➢ Capacità di Orientamento

È la capacità di sapere costantemente dove ci troviamo.

➢ Capacità di Ritmizzazione

È la capacità di trovare la giusta successione temporale, degli elementi

di un movim ento.

➢ Capacità di Reazione Motoria

Permette di Rispondere e Adattarsi a uno stimolo, nel minor tempo

possibile.

➢ Capacità di Trasformazione e Adattamento

Consente di modificare e adattare un’azione durante l’esecuzione.

➢ Capacità di Anticipazione

È la capacità di saper prevedere un’azione, che non è ancora avvenuta.

➢ Fantasia Motoria

È la capacità di saper utilizzare nel momento più opportuno, le abilità

immagazzinate nella memoria.

Quando un individuo riceve un input ( informazione ) inizia ad elaborarla per produrre una

risposta.

Ci sono 3 stadi di Elaborazione:

Identificazione dello stimolo

1) ( informazione )

Riuscire a trovare l’informazione.

Selezione della Risposta

2) Una volta ottenuta l’informazione, decidi se emettere una Risposta Motoria, e

quale.

Programmazione della Risposta

3) Una volta deciso il Movimento, si organizza il sistema motorio per produrre quel

Movimento.

Tempo di Reazione e Presa di Decisione

Il Tempo di Reazione ( TR ) è l’intervallo di tempo tra la presenza di uno Stimolo, e la

produzione di una Risposta.

Fattori che influenzano il TR

Legge di Hick

Il tempo di Reazione per prendere una decisione aumenta in proporzione al numero delle

alternative.

Un’importante Strategia è quella di aumentare il numero delle alternative con le quali gli

avversari devono confrontarsi, in modo da fargli aumentare il Ritardo durante

l’elaborazione.

Un modo per contrastare i ritardi nella presa di decisione, è quello di utilizzare

l’Anticipazione.

Consiste nel prevedere cosa sta per succedere e quando succederà.

Quindi essere in grado di eseguire in anticipo diverse attività di elaborazione.

Ci sono 2 tipi di Anticipazione:

• Anticipazione Spaziale ( è una previsione di ciò che avverrà nell’Ambiente )

• Anticipazione Temporale ( è una previsione di quando avverrà un Evento

Ambientale )

Presa di Decisione in condizione di

Attivazione e Ansia

Attivazione : È il livello di eccitazione del Sistema Nervoso.

Ansia : Sensazione di difficoltà, relativa ad eventi futuri che sono imprevedibili.

Principio della U rovesciata : È la relazione tra l’Attivazione e la Prestazione.

Aumentando l’Attivazione la Prestazione Aumenta, fino ad un certo valore, dd

poi se continua ad aumentare, la Prestazione andrà a scendere.

Per determinare il livello ottimale di Attivazione per un compito, bisogna considerare 3

Fattori: j

• Persona

: ogni persona percepisce una situazione in modo diverso.

• Compito: A seconda del compito occorrono livelli di Attivazione diversi.

Dddddddd Se il compito richiede abilità cognitive, rispetto a quelle Motorie, allora j

jjjjj sarà necessario un livello di Attivazione Basso.

Dddddddd Se il compito invece richiede Abilità Motorie, allora sarà necessario un

kkkkkkkk livello di Attivazione alto.

• Situazione: Se la richiesta va oltre la capacità che una persona non ha, allora

jjjggffffffff l’Attivazione aumenta. Invece se una persona è in grado di affrontare

fffffffff la richiesta facilmente, l’Attivazione si abbassa. Hff

Elaborazione dell’informazione con Attivazione

Elevata

Quando si ha un livello di Attivazione elevato, avviene un Restringimento Percettivo.

Restringimento Percettivo: Limita il numero delle informazioni che possono essere

elaborate.

• Vantaggio: Si ha una maggiore concentrazione verso i fattori principali, che

determinano il risultato.

• Svantaggio: Diminuisce la prestazione in presenza di stimoli inattesi.

Dd ( possono sfuggire dettagli fondamentali per la riuscita del compito )

Costi dell’Anticipazione:

l’Anticipazione ci porta in vantaggio, ma in caso di errore nell’anticipazione, bisognerà

prima cancellare il movimento che era stato preparato, e solo dopo questo, elaborare un

nuovo movimento. Questo comporta che alla fine di tutto ciò, non si è più nella posizione

del vantaggio.

Limiti della Capacità di Elaborazione

dell’Informazione

Identificazione dello stimolo

1. Elaborazione delle Informazioni in Parallelo.

Selezione della Risposta

2. Può essere Seriale o Parallelo a seconda del livello di ottimizzazione.

Programmazione della Risposta

3. L’organizzazione avviene in modo Seriale.

Se si presentano 2 stimoli si ha un Ritardo nella Seconda Risposta.

La Finta

Deve avere 2 caratteristiche Importanti:

1) Deve essere Realistica.

2) Deve essere separata dallo stimolo Reale da un tempo lungo.

IL FEEDBACK

Il Feedback è il risultato che noi otteniamo dopo un’azione.

Può essere di 2 tipi:

➢ Intrinseco: È l’Informazione che viene normalmente dopo l’esecuzione di un

movimento.

➢ Estrinseco: È un’Informazione collegata al risultato del movimento, e viene

fornita in aggiunta all’informazione Intrinseca.


PAGINE

25

PESO

673.68 KB

PUBBLICATO

5 mesi fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in scienze motorie, sportive e della salute
SSD:
Università: Carlo Bo - Uniurb
A.A.: 2018-2019

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Andrea198 di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Teoria e metodologia del movimento umano e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Carlo Bo - Uniurb o del prof Bensi Roberto.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Teoria e metodologia del movimento umano

Riassunto esame Movimento Umano, prof. Bensi, libro consigliato Lo Sviluppo Psicomotorio dalla Nascita ai 6 Anni, Le Boulch
Appunto
Riassunto esame Teoria e Metodologia del Movimento Umano, prof. Bensi, libro consigliato Apprendimento motorio dai 5 ai 10 anni, Calabrese
Appunto
Teoria e Metodologia del Movimento Umano
Appunto
Teoria e Metodologia del Movimento Umano
Appunto