Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

dilatazione dell’anello

dilatazione ventricolare deficit della pompa cardiaca

In pratica, la determina ,

mitralico insufficienza mitralica sovraccarico atriale stasi polmonare

con , con , con

aritmie atriali

edema polmonare acuto insufficienza ventricolare dx

e . asintomatica per lunghi periodi di

Dal punto di vista la miocardiopatia dilatativa in genere è

Clinico

tempo aritmie

, spesso la in presenza di oppure tardivamente

diagnosi avviene mediante un ECG

insufficienza cardiaca

in presenza di (scompenso).

All’ tachicardia III e IV tono turgore delle giugulari

si apprezza , (galoppo),

Esame Obiettivo (irradiato all’ascella),

soffio sistolico da rigurgito insufficienza

(gonfie), da insufficienza mitralica

cardiaca dispnea ortopnea edema polmonare rantoli alle basi

con , , e .

L’ dell’ombra cardiaca

ingrandimento per dilatazione del ventricolo sx o

evidenzia un

Rx torace

cardiomegalia generalizzata ipertensione venosa con ridistribuzione del circolo verso gli apici

, e

strie di Kerley ai campi polmonari medi .

L’ onde T negative

è aspecifico perché può evidenziare la presenza di da ritardo di

ECG bassi voltaggi dei QRS tachicardia

, per ,

ripolarizzazione ventricolare edema del miocardio

sinusale fibrillazione atriale aritmie ventricolari ingrandimento ventricolare sx

o , , con sovraccarico

sdoppiamento dell’onda P rallentamento dell’attivazione

blocco di branca sx

e , da

atriale .

periferica del miocardio

L’ dilatazione del ventricolo sx e/o dx insufficienza mitralica con

evidenzia la ,

Ecocardiografia

rigurgito FE < 40% fino a 18-19% deficit della contrattilità cardiaca

, (incompatibile con la vita),

diffusa a tutti i segmenti , a differenza della in cui il

cardiopatia ischemica deficit è distrettuale,

trombi

, ed eventuale presenza di .

localizzato

L’ aritmie atriali ventricolari

evidenzia le e , specie le extrasistoli

ECG dinamico secondo Holter

fibrillazione atriale

, spesso , .

ripetitive

ventricolari

I sono dovuti alla presenza di

positivi aree del miocardio che si

potenziali cardiaci tardivi

, al .

attivano in ritardo termine dei QRS

La serve solo per .

confermare la < della FE

Scintigrafia più accurata rispetto all’ecocardiografia nella valutazione dei parametri

La è

RM cardiaca

ed è l’ una sottostante

emodinamici unica tecnica non invasiva in grado di documentare

miocardite in fase attiva con diffusa iperintensità del segnale a carico delle pareti cardiache

conseguente a .

nelle sequenze T2-pesate edema flogistico

dilatazione e disfunzione del ventricolo sx elevate P di

Il conferma la ,

Cateterismo cardiaco

riempimento del lato sx spesso del lato dx < gittata cardiaca

e , .

La (angiografia coronarica) dimostra che le ,

coronarie sono normali escludendo

Coronarografia .

la presenza di una cardiopatia ischemica

La è con:

Diagnosi Differenziale

– : , ma la

> VES quadro ecografico simile alla miocardiopatia dilatativa

miocardite acuta necrosi delle fibre miocardiche infiltrazione cellulare

evidenzia la ed . La miocardite acuta

biopsia

ha un’evoluzione favorevole perché il .

quadro clinico migliora col passare dei mesi

– alterazioni delle coronarie

: caratterizzata da .

cardiopatia ischemica dilatativa

– : si osserva nei , caratterizzata

pz con storia di ipertensione

cardiopatia ipertensiva dilatativa

dilatazione e disfunzione sistolica senza ispessimento della parete ipertrofia concentrica con o

da ,

senza disfunzione sistolica disfunzione sistolica senza ipertrofia concentrica

oppure .

La è dato che la con

sfavorevole

Prognosi malattia peggiora costantemente nel tempo

, periodo in

sopravvivenza media pari a 3-5 anni dalla comparsa dei sintomi dello scompenso

cui la con .

qualità di vita del pz è molto scadente ricoveri ripetuti e prolungati nel tempo

blocco di branca sx tachicardia ventricolare sostenuta

La prognosi peggiore si ha in presenza di , a

arresto cardiaco FE < 25%

rischio di e , tale da richiedere una .

terapia con defibrillatore

un’altra embolia polmonare e cerebrale

Oltre allo scompenso, complicanza seria è data dall’ :

l’ si deve alla da cui si

embolia cerebrale frammentazione dei trombi presenti nel ventricolo sx

che con morte se non si interviene

stacca un embolo per via ematica giunge a livello cerebrale

.

subito con terapia anticoagulante e antiaggregante

La della si basa su:

miocardiopatia dilatativa

Terapia

 : (inotropi +) per .

cardiocinetici terapia digitale > la contrattilità

dell’ansa

 (furosemide) per .

diuretici < il precarico

: l’ è l’

 .

antiaritmici amiodarone unico che non ha effetti negativi sulla contrattilità

 in caso di , per .

Ace-inibitori ipertensione arteriosa < il postcarico

come la e il per , cioè la

farmaci metabolici carnitina coenzima Q10 migliorare la cinetica

 .

contrattilità

trapianto cardiaco : indicato nei pz con , , , anche se

bassa FE cuore ipertrofico trombosi apicale

scarsa diponibilità di donatori d’organo in Italia rispetto alle richieste

c’è una , spesso correlato

ad una totale confusione tra che è una con

perdita di coscienza normale funzionamento del

coma

, da cui il , e con

cervello pz può svegliarsi in qualsiasi momento morte cerebrale

e .

elettroencefalogramma piatto nessuna possibilità di recupero

Inoltre, la legge dice che se un soggetto in vita non ha rilasciato alcuna dichiarazione sulla

si può procedere automaticamente all’espianto degli

,

volontà o meno di donare gli organi

, ma in realtà la e

organi legge non viene mai messa in pratica si chiede sempre ai parenti se

.

espiantare o meno gli organi ipertrofia e ispessimento del miocardio

Miocardiopatia Ipertrofica

La caratterizzata da , specie

compromissione della funzione diastolica deficit del rilasciamento

del , con , cioè

ventricolo sx

cardiaco e della capacità di riempimento .

E’ detta anche o perché

stenosi subaortica ipertrofica miocardiopatia ipertrofica ostruttiva

si può avere l’

ostruzione all’eiezione del ventricolo sx .

Dal punto di vista si fa una distinzione tra:

Eziologico

– miocardiopatia ipertrofica primitiva, idiopatica, ad eziologia sconosciuta .

– miocardiopatia ipertrofica familiare ereditaria legata al cromosoma X

, con sviluppo anomalo del

, infatti il cuore inizialmente è normale mentre a partire dalla

miocardio durante la vita intrauterina

4^ settimana si modifica progressivamente con che

anomala deposizione delle fibre muscolari

(Random) ,

tendono a disporsi in modo casuale perdendo la loro tipica struttura in fasci paralleli

da cui ne deriva una .

aberrazione della funzione delle catecolaminergica su base genetica

Dal punto di vista la miocardiopatia ipertrofica è caratterizzata da

Anatomo Patologico

ispessimento asimmetrico del setto interventricolare che si presenta più spesso rispetto alla parete

cavità ventricolare sx più piccola ingrandimento atriale sx

, con e che si contrae contro P

posteriore .

telediastoliche elevate

Esistono alcune con ,

varianti ipertrofia asimmetrica posteriore ipertrofia asimmetrica della

, ,

parete basale libera ipertrofia asimmetrica apicale ipertrofia asimmetrica del setto e parte

media valvola mitralica è normale ispessita dilatata allungata

In genere, la , altre volte si presenta , e .

Si può osservare un’ ispessimento endocardico nel tratto di efflusso del ventricolo sx dovuto alla

inserzioni anomale dei muscoli papillari sul lembo anteriore

,

formazione di placche fibrotiche

mitralico . deficit della

Dal punto di vista la è caratterizzata da un

miocardiopatia ipertrofica

Fisiopatologico

diastole distensibilità del cuore ostacolo al riempimento allungamento del periodo

, cioè della con e

di rilasciamento sistole è conservata

, mentre la . gradiente pressorio

La è che il , a

caratteristica principale della miocardiopatia ipertrofica dinamico

differenza di un , , , ma ,

stenosi valvolare con orifizio fisso ristretto non è statico fisso

variabile anche da un battito all’altro .

L’ restringimento del tratto di efflusso del ventricolo sx

sembra essere dovuta al dovuto

ostruzione

movimento sistolico anteriore della valvola mitrale contro il setto ipertrofico

al .

meccanismi responsabili della produzione e intensificazione dell’ostruzione intraventricolare

I sono 3:

dinamica

– > della contrattilità del ventricolo sx .

– < precarico ventricolare

.

– < della P aortica (postcarico). , come l’

I e le , e i

esercizio fisico catecolamine

fattori che > la contrattilità miocardica fattori che

, l’

, come la fase di tensione della manovra di Valsalva assunzione

< il precarico ventricolare < il V telediastolico del ventricolo sx

o la , e

repentina della posizione eretta nitroglicerina

> del gradiente e il soffio

possono causare un .

Invece, l’ , l’

, mediante stretta di mano prolungata

> della P arteriosa in posizione accovacciata >

e l’ , ad es. in

alzando passivamente le gambe

del ritorno venoso espansione del volume ematico

> il V ventricolare migliorano il gradiente e il soffio

, sono fattori che e .

gravidanza asintomatica

Dal punto di vista la miocardiopatia ipertrofica può essere o caratterizzata da

Clinico

sintomi lievi morte cardiaca

, anche se spesso la prima manifestazione clinica può essere la

improvvisa in , infatti la

bambini e giovani durante o dopo uno sforzo fisico miocardiopatia

.

ipertrofica è la causa più comune di morte cardiaca improvvisa nei giovani atleti

Le si manifestano con:

forme sintomatiche

– dispnea

: presente nel 90% dei casi dovuta a che

disfunzione ventricolare diastolica ostacola il

con

riempimento del ventricolo > delle P telediastoliche nel ventricolo sx, atrio sx e capillari

. In pratica, la e si ha .

portata cardiaca non si adegua alle richieste di lavoro dispnea

polmonari

– : si verifica nell’80%

angina pectoris dei casi, in , causata da

assenza di aterosclerosi coronarica

,

piccole coronarie intramurali anomale compressione delle arterie intramurali da parte

dell’ipertrofia miocardica , e .

disfunzione diastolica squilibrio tra richiesta e disponibilità di O 2

– disturbi dello stato di coscienza vertigini sincopi da sforzo

con e da e

alterazioni emodinamiche

.

disturbo del ritmo

– palpitazioni (cardiopalmo) da e soprattutto da fibrillazione atriale con peggioramento

extrasistoli

del quadro emodinamico e > del rischio di embolizzazione sistemica.

fasi più avanzate dell’insufficienza cardiaca

– ortopnea dispnea parossistica notturna

o nelle .

La si basa su:

Diagnosi

 anamnesi familiare + per cardiomiopatia o morte improvvisa sintomi riferiti dal pz

: , .

Anamnesi focolaio dell’aorta

soffio sistolico da eiezione

: nel , , a con

aspro diamante

Esame Obiettivo , che

andamento crescendo/decrescento > di intensità nelle pause extra-sistoliche ventricolari

quando il pz è in o durante la , cioè nelle situazioni che

ortostasi manovra di Valsalva < il volume

.

del ventricolo sx soffio olosistolico da rigurgito

Inoltre, si può avere un nel , dovuto

focolaio della mitrale

all’

 .

attrazione del lembo mitralico nel tratto di efflusso

ipertrofia del ventricolo sx ampi voltaggi dei QRS onde Q strette

: con , da ipertrofia del

ECG R nelle precordiali

scarsa progressione dell’onda

in , , , , che è un

D2 D3 aVF V3-V6

setto segno di

onde δ onde T negative,

, oppure presenza di che sono un ,

pre-infarto segno di pre-eccitazione

giganti, asimmetriche in caso di (V2-V6).

ipertrofia apicale

: consente di valutare i fattori di rischio di morte cardiaca

ECG dinamico secondo Holter

, cioè:

improvvisa

– aritmie atriali

: o .

tachicardia sopraventricolare fibrillazione atriale

 aritmie ventricolari

: .

tachicardia ventricolare

: è , mentre nelle

completamente normale nelle fasi iniziali, asintomatiche fasi

Rx torace l’

ipertrofia del ventricolo sx

con si osserva ,

avanzate > delle P di riempimento del ventricolo sx

congestione dell’arteria polmonare

ingrandimento atriale sx edema

, e .

l’

ipertrofia del ventricolo sx

: consente la , evidenziando e

diagnosi corretta

Ecocardiografia

ipertrofia asimmetrica del setto interventricolare tocca la parete posteriore del ventricolo sx

che ,

ostruzione dinamica all’eiezione

movimento sistolico anteriore del lembo mitralico anteriore con

. In pratica, la perchè

durante la sistole mitrale cerca di andare in avanti viene

dal ventricolo sx ma, a causa delle

attirata nel tratto di efflusso del ventricolo sx elevate P telediastoliche

, la e il

presenti nella cavità ventricolare sx mitrale si presenta già semichiusa in mesosistole

assume l’aspetto vetro smerigliato

a con

setto ipertrofico aree iperecogene alternate ad aree

(bianche e nere).

ipoecogene gradiente pressorio nel tratto di efflusso del ventricolo sx

Il consente di valutare il

color-doppler

insufficienza mitralica rigurgito

con eventuale e presenza di .


PAGINE

7

PESO

275.28 KB

AUTORE

kalamaj

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Esame: Cardiologia
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in medicina e chirurgia (a ciclo unico - 6 anni)
SSD:
Università: Foggia - Unifg
A.A.: 2012-2013

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher kalamaj di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Cardiologia e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Foggia - Unifg o del prof Di Biase Matteo.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Cardiologia

Cardiologia - Test
Esercitazione
Malattie dell'apparato cardiovascolare - aritmie
Appunto
Cardiologia - scompenso cardiaco
Appunto
Cardiologia - cardiopatia ischemica
Appunto