Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Ipertensione Arteriosa in Gravidanza

ipertensione arteriosa cronica presente già prima della

Nelle donne in gravidanza si parla di se era

gravidanza diagnosticata prima della 20^ settimana gestazionale

o viene .

ipertensione arteriosa proteinuria edema generalizzato

In presenza di , ed si parla di pre-eclampsia,

ipertensione arteriosa proteinuria edema generalizzato convulsioni

mentre in presenza di , , e si parla

di eclampsia. con età

incidenza della pre-eclampsia è del 7%

L' : le donne a rischio più elevato sono le primipare

< 18 anni età > 35 anni donne con gravidanza gemellare diabete idramnios

o , le , affette da , ,

obesità gravidica ipertensione pregravidica

o .

50% ~ delle donne con ipertensione pregravidica peggioramento

Il va in contro ad un

dell'ipertensione nel 3° trimestre .

Nelle gravidanze normali e in quelle complicate da ipertensione essenziale di grado lieve, la P

sanguigna diastolcia scende di 10-16 mmHg nel 2° trimestre.

Le pz ipertese esaminate per la prima volta in questa fase possono essere inquadrate per errore come

pz affette da ipertensione gestazionale pura quando la P sanguigna > di nuovo nel 3° trimestre.

In genere, la pre-eclampsia si manifesta dopo la 32^ settimana di gravidanza o al momento del

travaglio di parto.

Nei casi gravi, complicati da ipertensione essenziale, si può avere un > improvviso della P arteriosa

verso la 26^ settimana.

Se l'ipertensione appare già nel 1° trimestre e nella parte iniziale del 2° trimestre, può essere

associata ad una patologia trofoblastica gestazionale oppure con una crisi acuta di nefrite nelle pz

affette da lupus eritematoso sistemico.

Alcune volte l'ipertensione arteriosa viene diagnosticata 24 h dopo il parto.

Nelle gravidanze normali tutte le componenti del sistema renina-angiotensina-aldosterone sono

molto elevate, mentre nelle gravidanze complicate da ipertensione cronica o pre-eclampsia, queste

componenti sono ridotte rispetto ai normali livelli non gravidici, indicando la presenta di

un'adeguata risposta a feedback.

Il reperto più significativo nelle donne con pre-eclampsia è l'aumentata sensibilità agli agenti vaso-

costrittori rispetto alle donne con gravidanza normale.

Si osserva un graduale > della risposta arteriolare all'angiotensina, che diventa significativa dopo

18-22 settimane di gestazione, prima che vi siano delle modificazioni rilevabili della P arteriosa (la

causa di questo > della sensibilità vascolare all'angiotensina non è nota).

Alcuni studi hanno dimostrato che la dislipidemia, lo stress ossidativo e la disfunzione della cellula

endoteliale, possono essere alla base della pre-eclampsia.

Terapia dell'ipertensione cronica o essenziale in gravidanza

La non è necessaria quando la P

diastolica è < 100 mmHg, anche se una donna che sta assumendo una terapia anti-ipertensiva nel

momento in cui viene fatta per la prima volta la diagnosi di gravidanza, deve continuare la terapia.

β1-antagonista

Se sta usando il propanololo si consiglia il passaggio ad un più specifico, come il

metaprololo o l'atenololo.

A causa della < transitoria del volume ematico e della perfusione placentare associata ai diuretici

tiazidici, l'uso di questi non dovrebbe essere iniziato in gravidanza, ma se una donna sta già

assumento tale terapia, può continuarla.

Gli inibitori dell'enzima convertente l'angiotensina possono associarsi ad eventi avversi fetali e

neonatali, compresa la morte.

In presenza di P diastolica > 100 mmHg diagnosticata durante la gravidanza è necessaria una

terapia anti-ipertensiva: si inizia con alla dose di 250 mg per os al momento di coricarsi,

metildopa

da > se necessario fino ad 1 gr × 2 volte/die. In caso di insorgenza di una sonnolenza che persiste

per 2-3 giorni, la dose può essere ridotta e si aggiunge alla dose iniziale di 10 mg × 2

idralazina

volte/die, fino ad arrivare a 100 mg × 2 volte/die.

Se l'idralazina non viene tollerata, può essere gradualmente aggiunta alla metildopa la .

prazosina 1


PAGINE

2

PESO

200.41 KB

AUTORE

kalamaj

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Esame: Cardiologia
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in medicina e chirurgia (a ciclo unico - 6 anni)
SSD:
Università: Foggia - Unifg
A.A.: 2012-2013

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher kalamaj di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Cardiologia e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Foggia - Unifg o del prof Di Biase Matteo.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Cardiologia

Cardiologia - Test
Esercitazione
Malattie dell'apparato cardiovascolare - aritmie
Appunto
Cardiologia - scompenso cardiaco
Appunto
Cardiologia - cardiopatia ischemica
Appunto