Che materia stai cercando?

Letteratura teatrale italiana - La clemenza di Tito Appunti scolastici Premium

Appunti di Letteratura teatrale italiana su "La clemenza di Tito", un'opera in tre atti scritta da Pietro Metastasiocon analisi dei seguenti argomenti: il periodo in cui è stata scritta l'opera, breve biografia di Pietro Metastasio, la trama dell'opera analizzata, le figure retoriche ricorrenti nell'opera.

Esame di Letteratura teatrale italiana docente Prof. B. Alfonzetti

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

“Aminta”)

ALFONZETTI ( 03.04.07 ultima lezione su

● allitterazioni, enjambements, accenti, cesure…

In sostanza tutti riferimenti al testo:

● Atto quinto, scena unica. Verso 1850 → proprio mentre Aminta cadeva non solo figuratamene, ma anche

dirupo), proprio in quel momento senza saperlo stava invece “salendo”, raggiungendo il

realmente (nel

massimo grado di felicità (l’amore di Silvia). Cnf → ideologia cattolica (gli ultimi saranno i primi)

● Sarebbe stato impossibile aspettarsi dal Tasso un finale semplicemente positivo “super felice”, resta

inevitabile una certa nota malinconica → il coro finale ridimensiona la situazione con la riflessione

sull’eccesso d’amore (meglio meno amore se ciò comporta meno sofferenza).

(prima lezione su“La clemenza di Tito”)

12.04.07

● Il “la clemenza di Tito” di Metastasio risale agli anni 30 del ‘700..

melodramma

Sia il dramma pastorale che il melodramma (in genere con lieto fine) sono generi nuovi, in realtà il

melodramma c’era fin dall’inizio del ‘600, ma con Apostolo Zeno (?) e Metastasio venne fortemente

riformato, il testo letterario assunse una notevole importanza, di conseguenza il libretto divenne più centrale

rispetto alla musica.

● Nel ‘700 le Accademie (es. Arcadia) determinano la negativizzazione del barocco seicentesco, visto come

periodo e stile di decadenza. Proprie del ‘600 sono le compagnie di attori professionisti

Commedia dell’Arte (tipicamente italiana!), si recitava

seguendo semplicemente un canovaccio lasciando molto all’improvvisazione , mancavano i copioni veri e

propri → conseguente svalutazione dell’opera, del testo poetico. Evidente spostamento del teatro verso la

commedia!

● Nello stesso periodo fioriva invece il teatro francese (con grandi tragici come Corneille e Racine, ma anche

con commediografi raffinati come Moliere) che usurpa presto la supremazia teatrale italiana e inglese.

● Gli intellettuali italiani sono convinti della riforma teatrale, indicano nettamente la tragedia e la commedia

come generi principali ed esaltano lo stile cinquecentesco.

● Giampietro Trapassi (Metastasio), romano, origini umili, poeta improvvisatore, a 10 anni viene scoperto da

Gravina († nel 1718) grande intellettuale che si occupa della sua istruzione. A 13 anni lesse “le passioni

di Cartesio. Conosce la cantante lirica Marianna Bulgarelli (?), insieme scrivono il

dell’anima” suo primo

melodramma (“La Didone abbandonata” 1724). Nel 1730 parte per Vienna (Milano e Napoli in quel periodo

sono asburgiche) dove resterà 50 anni senza mai imparare la lingua. Da allora non scrisse più per i teatri

pubblici (ingresso a pagamento) ma solo per la corte, per questo fu accusato (anche da Alfieri) di essere un

poeta di corte, sottomesso alle logiche di potere.

● Nel 1728 scrisse “Catone” concentrato sull’episodio finale del suicidio a Utica, in questo caso esaltò il valore

repubblicano della libertà, anche quella del suicidio di protesta, del suicidio per salvaguardare il proprio

onore, un tema sicuramente poco adatto al teatro di corte; aggiunse infatti un secondo finale, una variante

nella quale Catone muore fuori scena.

● “La clemenza di Tito” fu scritta nel 1734, per il compleanno di Carlo VI, al quale fu esplicitamente dedicata.

Tito Flavio Vespasiano, (quello che cominciò a far costruire il Colosseo, oltre a distruggere nel 70

Gerusalemme e il suo tempio) già personaggio scelto da Racine e Corneille appare come una figura 1


PAGINE

3

PESO

86.31 KB

AUTORE

ninja13

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in letteratura, musica e spettacolo
SSD:
A.A.: 2010-2011

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher ninja13 di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Letteratura teatrale italiana e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università La Sapienza - Uniroma1 o del prof Alfonzetti Beatrice.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Letteratura teatrale italiana

Letteratura teatrale italiana - Natale in casa Cupiello
Appunto
Letteratura teatrale italiana - Così è se vi pare
Appunto
Letteratura teatrale italiana - Re Torrismondo
Appunto
Letteratura teatrale italiana - La Lupa
Appunto