Che materia stai cercando?

Letteratura italiana - biografia di Giovanni Verga

Appunti di Letteratura italiana sulla biografia di Giovanni Verga con i seguenti argomenti trattati: Verga romantico-patriottico, Verga romantico – passionale, Verga verista, adesione al realismo, accentuazione degli elementi nazionali, sentimenti del dolore e del destino, novità di stile e di linguaggio. Vedi di più

Esame di Letteratura italiana docente Prof. P. Scienze letterarie

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

la realtà quotidiana nella sua essenza più nuda e dolorosa. A partire dal '78 egli utilizzò nuovi

strumenti conoscitivi che si espressero in contenuti nuovi e diversi da quelli romantico-

sentimentali dei primi romanzi. Infatti, assimilò i canoni del darwinismo-positivistico (il senso

della vita come lotta per l'esistenza, la selezione naturale, l'ambiente detrministico) e del

realismo-naturalismo (abbandono di ogni autobiografismo e sentimentalismo, rappresentazione

scientifica del reale, metodo dell'impersonalità). Ciò gli consentì di cogliere più in profondità

strati popolari, di meglio capire le contraddizioni della società borghese, i costi alienanti del

forzato progresso. Tuttavia questo non gli impedì di caratterizzare la personalità dei protagonisti

dei romanzi in maniera chiara e precisa, infatti essi dimostrano una passionalità istintiva che

nasce dalla realtà in cui si trovano ad agire. L'arte del Verga arrivò alla piena maturazione solo

quando aderì al realismo che aveva esercitato su di lui un incredibile fascino. I grandi romanzieri

come Dumas, Guerrazzi, Flaubert e Balzac, Maupassant e di Zola lo precedettero offrendogli

grandiosi esemplari di letteratura universale riconosciuti per la loro validità artistica.

Accentuazione degli elementi nazionali

Pur aderendo al realismo, si allontanò dall'aspetto "scientifico" del naturalismo francese e in

particolar modo da Zola che, essendo un medico e uno scienziato, trasferiva nei suoi romanzi

principi enunciati dal famoso scienziato Claude Bernard. In generale il verismo italiano e il

Verga si allontanarono dalle ricette scientifiche dello Zola e s'interessarono in particolar modo

alle realtà quotidiane dei piccoli modi provinciali, trasfigurandone nostalgicamente i tempi e i

luoghi.

Gli scrittori veristi cercarono in tal modo di voler scoprire e inquadrare i difetti e le virtù delle

loro piccole provincie. Anche Verga riscoprì la sua terra, la Sicilia, cercando di riprenderne

possesso, dopo il lungo esilio che l'aveva tenuto lontano, descrivendo la natura dei costumi, delle

paure, dei formalismi , della civiltà tutta fatta di convenzioni. Inquadrò anche le memorie pure

della sua infanzia e riprese l'amore per la sua terra. Qui vi ritornava con un animo pentito per

essere stato eccessivamente critico nei confronti della sua terra, che comunque rimaneva per lui

come un remoto miraggio oggetto di una disperata nostalgia.

Sentimenti del dolore e del destino

Si può affermare che la poesia italiana è nata dal pianto che alimenta tanta parte della narrativa

dell'ottocento: dai "Promessi sposi" a "Piccolo mondo antico", dal "Marchese di Roccaverdina" a

"Canne al vento".

Verga verista era ben lontano dalla diagnosi lucida e fredda dei naturalisti francesi; egli accentuò

nei suoi racconti il dolore, la fatica, le diverse categorie sociali come se fosse lui stesso a patirle.

Trovandosi dinnanzi all'inesorabilità del destino, cercò di attribuire ai suoi personaggi più

significativi un sentimento di fatale remissione a quanto il destino ha fissato per ciascuno, che

discerne dalla fede in Dio e dalla Provvidenza. Il denaro e il fattore economico sono il tema

portante di molti suoi libri. Questo, però, non significa di solito, svilire coloro che soffrono per

ragioni economiche, ma semmai accrescere l'intensità del dolore e mostrare come il destino si

abbatta con costanza sugli umili, sui poveri e sui deboli.

Novità di stile e di linguaggio

Nello stile, nella sintassi, nel linguaggio, Verga verista è ben diverso dal Verga romantico. La

sua conversione è stata improvvisa come diceva egli stesso. Affermava che era una storia

semplice che mentre stava preparando dei romanzi gli capita in mano una specie di giornale di


PAGINE

4

PESO

78.97 KB

AUTORE

Exxodus

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE APPUNTO

Appunti di Letteratura italiana sulla biografia di Giovanni Verga con i seguenti argomenti trattati: Verga romantico-patriottico, Verga romantico – passionale, Verga verista, adesione al realismo, accentuazione degli elementi nazionali, sentimenti del dolore e del destino, novità di stile e di linguaggio.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in lettere moderne
SSD:
A.A.: 2009-2010

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Exxodus di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Letteratura italiana e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università La Sapienza - Uniroma1 o del prof Scienze letterarie Prof.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Letteratura italiana

I promessi sposi, Manzoni - Riassunto
Appunto
Letteratura italiana - Eugenio Montale
Appunto
Dispense di Retorica per esame di Letteratura italiana
Dispensa
Italiano - biografia di Italo Svevo
Appunto