Che materia stai cercando?

Letteratura francese - La Présidente Appunti scolastici Premium

Appunti di Letteratura francese sulla vita di Aglaé-Joséphine Savatier, più tardi Apollonie Sabatier, definita la Présidente con analisi dei seguenti aspetti: le origini della sua famiglia, l'ammirazione di Baudelaire nei suoi confronti, gli artisti che la donna ospitava: Ricard, Delacroix,... Vedi di più

Esame di Letteratura francese docente Prof. G. Scaraffia

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Mosselman intendeva conservare l’immagine della sua amante e domandò a Clésinger di farne una

scultura. Anglaé inizialmente rifiutò, ma alla fine cedette. Nel 1847 Clésinger espose il busto di Apollonie:

“la donna punta dal serpente”. Attorno al busto vi fu sempre folla. Clésinger ne fece diverse copie.

L’originale è ora esposta al Louvre.

Théophile Gautier (soprannominato da Baudelaire “poeta impeccabile”, e bibliotecario della principessa

Mathilde) scrisse diverse lettere scabrose alla Présidente e le dedicò uno dei poemi più sensuali: “Smalti e

cammei”.

Apollonie fu soprannominata La Présidente da Théophile Gautier.

Mentre Gautier scriveva di lei, Baudelaire l’adorava in segreto. L’aveva incontrata per la prima volta

all’hotel Pimondan. La bontà e la gioiosità di Apollonie l’avevano incantato.

Scrisse a sua insaputa una serie di poemi, e le inviò lettere in cui camuffava la sua scrittura.

Quando nel 1857 uscirono “I Fiori del Male”, il poeta inviò alla Présidente una copia del libro insieme ad

una lettere in cui si manifestava. Apollonie era stata la sua “Venus Blanche”, mentre la mulatta Jeanne

Duval era stata per lui la “Venus noire”.

Per la prima volta, Apollonie fu amata da un uomo che non le chiedeva nulla in cambio. Baudelaire era

timido e introverso, e Apollonie si offrì a lui. Sembra siano stati amanti solo per una notte. Baudelaire

l’aveva adorata come una dea, ma si accorse che lei non era che una donna (“io ho dei pregiudizi sulle

donne”). Baudelaire ebbe paura di diventare un martire, geloso di lei i cui occhi erano “pieni di sorriso per

tutto il mondo”.

Apollonie capì che lui non l’amava, ma era piena di tatto e comprensione e accettò di diventare sua amica.

Gli chiedeva con dolcezza notizie sulla sua salute, lo incoraggiava a rinunciare all’oppio, e a scrivere il

dramma “La vergogna”. I rapporti tra i due divennero tranquilli, sicuri e affettuosi. Apollonie cercò di

aiutarlo quando i tribunali volevano censurare per immoralità “I fiori del male”. Ma Baudelaire aveva

lasciato la via Frochot e i due si vedevano meno spesso.

Quando Baudelaire morì, Apollonie era sul lago di Como: non assistette alla sua morte, né alla sua

sepoltura.

Non vanno dimenticati altri due ammiratori di Apollonie: Flaubert ed il romanziere Ernest Feydeau, il cui

romanzo “Silvia”, pubblicato nel 1861, fu ispirato dall’amore tra Baudelaire e Apollonie. Il romanzo termina

con il matrimonio tra l’eroina Sylvie (che somiglia molto a La Présidente: dolce e indulgente, non si lasciava

spaventare anche dalle conversazioni più serie, una di quelle rare donne da cui gli uomini si sentivano liberi

sia intellettualmente che sentimentalmente; nel romanzo Sylvie indossava anche il vestito che Apollonie

aveva nel suo ritratto) e il poeta Anselme Schanfara (ispirato invece a Baudelaire: estremamente timido,

solitario, sarcastico, amante dell’amore).


PAGINE

3

PESO

169.08 KB

AUTORE

ninja13

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE APPUNTO

Appunti di Letteratura francese sulla vita di Aglaé-Joséphine Savatier, più tardi Apollonie Sabatier, definita la Présidente con analisi dei seguenti aspetti: le origini della sua famiglia, l'ammirazione di Baudelaire nei suoi confronti, gli artisti che la donna ospitava: Ricard, Delacroix, Meissoneir.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea triennale in Scienze della moda e del costume
SSD:
A.A.: 2011-2012

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher ninja13 di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Letteratura francese e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università La Sapienza - Uniroma1 o del prof Scaraffia Giuseppe.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Letteratura francese

Letteratura francese - la Barucci
Appunto
Letteratura francese - Esther Guimond
Appunto
Letteratura francese - La Paiva
Appunto
Letteratura francese - Anglè Josephine Savatier
Appunto