Che materia stai cercando?

Legenda con Immagini - Storia dell'architettura 1

Elenco degli edifici più importanti con relativa immagine e breve descrizione per l'esame di Storia dell'architettura 1, utile per memorizzare gli argomenti più importanti. Appunti basati su appunti personali del publisher presi alle lezioni della prof. Loi.

Esame di Storia dell'architettura occidentale docente Prof. M. Loi

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

ARCHITETTURA ROMANA

Arco di Tito Mercati Traianei

più complesso e di ordine gigante , le colonne situato in grande quartiere popolare

di grande dimensione raggruppano più livelli. rappresenta il centro del commercio per quel

all’interno delle cassettonatura viene descritta periodo, numerose botteghe in muratura

la storia delle guerre servivano tutto il quartiere di Suburra” ,

l’interno delle botteghe era contraddistinto da

volte a crociera.al piano di sopra non c’erano

abitazioni e la piazza era organizzata da

passeggiate con portici.

Ingresso dell’acqua Claudia a Roma Porta Basilica

Maggiore (fine dell’aquedotto) in età romanica luogo non di culto, ma di

anche sistema di sepoltura, arco fuori dalle politica , suddiviso in navate termina con un

mura , le sepolture sono presenti all’esterno abside , luogo dove le persone risiedono,

delle mura perché si tendeva a separare il l’ingresso avviene sull’asse minore e non su

mondo dei vivi da quello dei morti. quello maggiore. la colonna come simbolo

portante di costruzione monolitica,

Arco di Giano del Foro Boario (arcus Tempio dedicato a tutti gli Dei, PHANTEON

Constantini?) composto da pronao ottastilo,colonne

4 faccie , posto tra vie importanti corinzie, ricostruzione del tempio voluta da

Adriano con l’utilizzo di cls mattoni e pietre,

nella facciata esterna si possono riconoscere i

grandi archi di scarico a doppia ghiera in

mattoni.cupola a tutto sesto,la cupola si

assottiglia travertino - tufo e mattoni - pietra

pomice.aveva due campanili nell’800 (bernini)

poi demoliti.

Ninfeo degli Horti Liciniani, detto tempio di Villa di Adriano a Tivoli

Minerva Medica Adriano detestava l'affollamento, la

costruito con casseratura e gettato in promiscuità, gli intrighi e il caos di Roma,

calcestruzzo con pianta ottagonale con cupola dove risiedette il meno possibile. La

centrale ormai crollata, oculo nella cupola. costruzione della villa tiburtina iniziò l'ann

complesso di palazzo + terme + biblio +

giardino.

arco di adriano, ad atene con loggia

Foro imperiale Porta del Mercato di Mileto ricostruita ai

piazza a roma su cui affacciavano gli edifici Musei di Berlino

della vita pubblica , Basilica, decisione della Importante reperto del II secolo d.C. che si

vita pubblica, no sacrale. trova nel Pergamon Museum di Berlino.

Capolavoro di architettura romana

proveniente dall'attuale Turchia

ARCHITETTURA ROMANA

Mausoleo di Adriano La Basilica di Massenzio è l'ultima e la più

contiene le spogli di Adriano, si trova ai grande basilica civile del Foro Romano, navata

margini di Roma, organizzata secondo un centrale più larga e più alta e le due navate

tamburo cilindrico, luogo difeso. al di sopra c’è laterali gemelle ed il tutto sorretto da tre

la biga con Adriano e 4 cavalli enormi campate di volte a crociera in opus

caementicium, poggianti su colonne di marmo

addossate ai muri di separazione delle navate

laterali.

Terme romane.

al contrario dei greci che le costruivano

all’esterno i romani chiudono gli spazi. si

specializzano e dividono le sale per la diversa

temperatura dell’acqua.

!fregidarium

tepidarium

! caldarium

!

utilizzo di superficie curve per non disperdere

calore

Terme di Traiano 106 d.c.

sopra le terme di Tito vengono costruite quelle

di Traiano Furono le prime "grandi terme" di

Roma e all'epoca infatti erano il più grande

edificio termale esistente al mondo.

Terme di Caracalla

Le Terme di Caracalla ,costituiscono uno dei

più grandiosi esempi di terme imperiali di

Roma, essendo ancora conservate per gran

parte della loro struttura e libere da edifici

moderni. Furono volute dall'imperatore

Caracalla sull'Aventino, tra il 212 e il 217

Terme di Costantino a Treviri

distribuzione innovativa dell’acqua, fatta

passare in vasche e tuboli. ARCHITETTURA PROTOCRISTIANA

Basilica del Santo Sepolcro o della Mausoleo di Galla Placidia a Ravenna.

resurrezione. Facciata del complesso madre di Onorio e moglie di un barbaro. In

restaurato nel periodo dei crociati pianta presenta braccia uguali, muratura a

vista, presenza in esterno di lesene senza

un ordine specifico. parte centrale coperta

da una cupola nn visibile da ext. Copertura

dei bracci a volta a botte e mosaico a pasta

vitrea. Pres. di pennacchi

Planimetria del complesso del Santo S. Maria Maggiore a Roma. L’abside si

Sepolcro a Gerusalemme. Sviluppato il nota da fuori. Presenza di colonne

tema della rotonda. ioniche in interno tutte differenti perché

Rotonda fatta intorno all’anastasis, il provenienti da altri luoghi. in altare arco di

luogo sacro. Presenza del quadriportico: trionfo e soffitto ligneo cassettonato nel

Basilica dei Martiri ‘500. Navata centrale chiara per la

presenza di luce, le altre più buie.

Basilica di San Pietro Costantiniana. S.Stefano Rotondo, roma. All’interno

presenza del quadriportico per la sosta complesso sistema di ambulacro,

dei nn ancora fedeli. Inserimento del composto da più fasce che

transetto. Luogo delle spoglie di Pietro. simboleggiano le navate di una basilica.

Suddivisione in 5 navate. orientata verso nei colonnati stile misto: corinzio

oriente=Gerusalemme. Copertura a d’esterno e ionico d’interno: colonne di

capriate lignee. Zona del presbiterio, recupero.

entrata dal lato corto

Mausoleo di S.Costanza a Roma (IV Cattedrale di bosra - Siria, presenza di

sec).Figlia di Costantino, presenta una elementi di continuità formale realizzati

rotonda esterna ed un nucleo rotondo attraverso: reimpiego di elementi

all’interno. Come nel Phanteon ha nicchie architettonici e ed uso delle stesse

nella muratura per alleggerirle. All’interno pratiche murarie. Muratura esterna dietro

un colonnato delimita la rotonda e crea a parameno di roccia. Tentativo di ridurre

un ambulacro voltato a botte, finestre gli archi per l’assenza di materiale ligneo

laterali lo illuminato per le centine.

Pianta parziale della chiesa di S.Lorenzo San Simeone stilita Qalat Siman Siria.

a Milano. forse l’impianto era su terme intorno alla colonna di S.Simeone viene

romane, vicinanza con il palazzo costruito un insieme di basiliche per

imperiale, forse mausoleo per la famiglia ipellegrini che danno luogo ad un unicum.

di Stilicone, generale romano. Presenza Da notare l’arco a tutto sesto poggiante

della circolarità int e ext. Quadrato su colonne addossate a pilastri.

affiancato da torri. in seguito crolli e

restauri con nuovi ambulacri.

ARCHITETTURA PROTOCRISTIANA

Qalb Louzeh, Siria. Chiesa tutta in pietra, iChiesa di S.Sofia,o di Giustiniano.grande

ridotto numero di archi abside affiancato cupola sorretta da 4 arconi, nella direzione

da due locali laterali per il rito, presenza ortogonale è affiancata da 2 esedre su

del nartece, sito di passaggio tra interno livelli inferiori. presenza di semiarconi in

ed esterno. Coperturta in lastre di pietra grado di contrastare le spinte laterali.

Artemio di Tralle e Isidoro. Cupola

impropria, fatta di archi. presenza di grossi

piloni angolari. presenza nartece.

Qasr Ibn Wardan Siria. Misto pietra e Basilica di S.Marco, esempio di

mattoni, presenza di archi a sesto acuto, architettura bizantina in Italia, impianto a

presenza di cupola in muratura, uso dei croce greca, 4 arconi in cui si regge lo

pennacchi di raccordo tra timpano spazio centrale e la sua cupola, questi

quadrato e cupola domicale in tubuli. sono retti da un sistema di 4 piloni angolari

collegati mediante archi. in facciata

tripartizione: piano inferiore, terrazza e

cupole

Chiesa di S,Vitale a Ravenna. La pianta è S.Stefano Rotondo, roma. All’interno

costituita da un vano centrale coperto a cupola, complesso sistema di ambulacro,

che si apre su un deambulatorio perimetrale

con matronei. La volta ottagonale poggiante su composto da più fasce che

nicchie con calotta sferica, è costruita secondo simboleggiano le navate di una basilica.

la tecnica dei tubi fittili innestati l'uno nell'altro. nei colonnati stile misto: corinzio

affiancata da pròthesis e diacònicon e con d’esterno e ionico d’interno: colonne di

nartece disposto obliquamente toccando un recupero.

angolo del perimetro, levando assialità

all’entrata.

Sant’Apollinare in Classe Ravenna. Cattedrale di bosra - Siria, presenza di

Presenza di visto nartece, abside elementi di continuità formale realizzati

sopraelevata dovuta a sepolture al di attraverso: reimpiego di elementi

sotto di essa. Arco di trionfo che si architettonici e ed uso delle stesse

conclude con semicupola. sequenza di pratiche murarie. Muratura esterna dietro

colonne ed archi sovrastati da a parameno di roccia. Tentativo di ridurre

finestrature gli archi per l’assenza di materiale ligneo

per le centine.

S. Sergio e Bacco. A pianta quadrata, con San Simeone stilita Qalat Siman Siria.

vano centrale ottagonale, presenta intorno alla colonna di S.Simeone viene

deambulatorio a galleria, esedre, curve e costruito un insieme di basiliche per

rette alternate e colonne sui due piani. La ipellegrini che danno luogo ad un unicum.

cupola presenta spicchi di padiglione piani, Da notare l’arco a tutto sesto poggiante

alternati ad altri concavi su tamburo su colonne addossate a pilastri.

poligonale. All'esterno del perimetro

quadrilatero sporgono nartece e abside

poligonali, il rivestimento è in mattoni.

ARCHITETTURA PRE-ROMANICA Pianta di San Gallo monastero benedettino

Torhalle, Lorsch ( 768-774) imperiale.

Pianta - ingresso con Westwerk (grande corpo L'Abbazia di San Gallo, della quale resta un

a più piani protetto ai fianchi , con ingeresso, originario progetto planimetrico databile tra

all’interno poteva ospitare una cappella l'816 e l'830 per l'abate Gozberto,è un ottimo

oppure ) doveva dare senso di esempio di come venivano organizzati

momumentalità, grande innovazione razionalmente i complessi monastici: la chiesa

tipologica nell’età preromanica. abbaziale era il fulcro della vita monastica e

nel caso di San Gallo possedeva due absidi

contrapposte per esigenze liturgiche legate ad

alcune reliquie ivi conservate

Saint Jean de Poitiers battistero ( IV-V secolo Brixworth, All Saints bevor 870 ( Dane

corpo centrale/ VII-VIII secolo distruction )

sopraelevazione e abside ) Carlo agno, utilizzo di decorazioni ad arco

Francia, corpo piccolo perché le risorse e le cuspidato,pianta con ingresso westwerk come

comunità sono piccole,caratteristica, abside nelle chiese tedesche , struttura a doppio

poligonale ,carattere predominante apside che permette di girarci attorno (si crea

nell’architettura romanica è l’arco a tutto un deambulatorio)

sesto. Strada di pellegrinaggio per compostera

La Cappella Palatina Abbazia di Fulda

è il nucleo più antico della Cattedrale di impegno innovativo nell’interpretare la

Aquisgrana e fu fatta costruire da Carlo Magno tipologia basilicale, 3 navate e grande

tra il 786 e l'804 come cappella privata del suo transetto continuo che diventerà un modello

palazzo annesso.È una costruzione ottagonale, in età carolingia e ottoniana, (817-819)

All'interno si accede dal vano del westwerk ad aggiunta di un’altro abside , il

un un periambolo anulare, Tutte queste proporzionamenti e le precise parti prendono

strutture verticali creano un ritmo ascensionale a modella la basilica cistantiniana di San

che è coronato dalla cupola centrale, poggiante Pietro a Roma

su un tamburo ottagonale finestrato

S.MICHELE _ 1001 _ HILDESHEIM (Germ) Quedlinburg fondazione ottoniana

La Chiesa di San Michele è un'edificio Parti antiche e parti nuove , alternanza di

costruito in stile ottoniano,tre navate, due pilastri e colonne che sostengono le porzioni

e due , con una quadrata in di volta con un soffitto piano.

transetti cori torre

ognuno dei punti d'intersezione. Il coro

occidentale è enfatizzato da un deambulatorio

e dalla cripta

Santa Sofia Benevento Corvey,Sankt Vitus

Fu costruita su modello della cappella palatina Sistema complicato di ambienti sotteranei

di Liutprando a Pavia, La costruzione di Santa nella cripta, imponenza dell’ingresso con

Sofia era parte di un vasto progetto di sistema inferiore con volte a crociera.

mecenatismo intrapreso da Arechi, che

attraverso monumenti di prestigio cercò di

sviluppare uno stile aulico all'altezza delle sue

ambizioni

ARCHITETTURA PRE-ROMANICA ARCHITETTURA ROMANICA

Germigny de près Duomo di Spira, Germania, pianta a tre navate,

Struttura completamente voltata,(a cupola e a con un'imponente cripta con volte a crociera. La

botte) di piccole dimensioni, rinnovata particolare scansione delle pareti della navata

capacità di ricoprire l’intero edificio di volte. avveniva tramite altissime semicolonne che

Oratorio: sono luoghi di preghiera fuori città , raggiungevano quasi il soffitto con un'alta

sono luoghi di sosta. galleria di arcate cieche che incorniciavano le

finestre. All'esterno le pareti sono movimentate

da lesene e archetti ciechi. westwerk

fiancheggiato da due torri

Dijon (rotonda) Santa Maria Laach (iniziata nel 1093). La

Grande impianto circolare, riprende la pianta a tre navate coperta da volte a crociera

struttura del santo sepolcro, demolita nel 700 su base rettangolare. La parte centrale è

rimasta solo piccole parti interrate. racchiusa dalla zona monumentale del

Volte a botte ed a crociera intonacate con calce transetto e dal Westwerk, entrambi affiancati

aerea. da due torri. Il Westwerk è dominato da una

Legata alla struttura quadriportici del robusta torre centrale a volumi

S.Sepolcro. parallelepipedali sovrapposti

Absidi contrapposti come S.Gallo

La Garde Adhemar, st. Michel XII siècle Saint Philibert de Tournus, le navate sono

rette da piloni, non da pilastri o colonne, il

capitello raccoglie le navate insistenti sullo

stesso. Nella navata principale l’alternanza di

volte a botte permette l’apertura di

finestrature conferendo luminosità alla

navata. sviluppo di un sistema a crociera per

l’ambulacro. Presenza di westwerk turrico e

torre campanaria

St.Etienne a Nevers, Grande navata

centrale a volta a botte controventata da

mezzi archi formanti matronei sopra le

navate secondarie.

Jumièges 1037-1067 chiesa conventuale.

Introduzione del rapporto tra navate pari ad

1:2. Ingresso occidentale a forma turrica.

Navata principale ad archi a botte. Oggi in

rovina

ARCHITETTURA ROMANICA

Sainte Foy, Conques La pianta a tre navate, San Zeno Verona, Campanile staccato

dove i matronei continuano nei transetti, anche dal corpo della chiesa, presenza di protiro

quest'ultimi a tre navate consentono una circondato da logge.

percorrenza a senso unico lungo tutto il

perimetro, per la venerazione delle reliquie nei

vari altari. Particolare è la scansione verticale

che dai pilastri continua sulla botte della navata

centrale tramite costolonature che la

scandiscono in campate.Cupola a ombrello.

Caen Abbaye aux Dames Sainte Trinité, Chiesa di Agliate, sviluppo del romanico

navata principale pronunciata, Facciata in ambiente alpino. Uso del materiale

autoctono

con torri tronche e sistemi di logge,

formazione della balconata matronea,

detta triforio.

Milano Sant’Ambrogio 1080 circa, Almenno, San Bartolomeo, esempio di

prodromo del romanico in Italia, alta forme circolari concentriche

capacità di costruire crociere voltate a tutto

sesto, preceduta da un quadriportico,

all’ingresso presenza di nartece. Tiburio,

costruzione prismatica che sovrasta

l’incontro tra le braccia.loggia sul nartece,

facciata a capana.

Como Sant’Abbondio 5 navate terminanti S. Nicola di Bari, presenza di contrafforti

in abside, grande e centrale, nartece esterni per contrastare le spinte dei grandi

retratto nel lato occidentale, sullo stesso archi

lato elevazione di due campanili. L'edificio che in origine era a croce greca con

all'incrocio dei bracci una grossa cupola, oggi è

Cattedrale di modena, impianto a campate a croce latina a cinque navate con abside e

retto da pilastri cruciformi e mezze transetto a tre navate, uso di archi a sesto

colonne. Matroneo e vetrate soprastanti. rialzato o a sesto acuto, all'alternanza di fasce in

tripartizione della facciata, presenza di un marmo bianche e nere e insolita cupola ellittica,

protiro come entrata trionfale o come presenza dei due matronei rialzati nelle

protezione d’ingresso o come nartece. marmo

navate.La facciata di grigio e bianco,

loggiato in facciata, detta a capanna decorata con inserti di marmo colorato. I tre

spezzata portali sottostanno a tre ordini di loggette divise.

ARCHITETTURA ROMANICA

Saint Sernin Toulouse 1080-1120 Saint Front de Perigueux, cupole

organizzazione razionale delle parti della semisferiche su impiano a croce greca,

navata. presenza di imponente torre pilastri enormi che terminano su quattro

sovrastante l’incontro tra le navate, esili piloni.

all’interno volte a botte nella navata

principale e presenza di matronei nelle

laterali

Paray le Monial (1110)prevalenza delle Souillac , navata unica sormontata da 3

torri rispetto alla facciata, 3 navate cupole emisferiche, terminante in abside

incrocianti in un transetto terminante in con tre cappelle radiali

abside e ambulacro triconco. Volta ad

ombrello, presenza di archi a sesto acuto.

Fascia di archi ciechi tripartito sotto le

finestrature, utilizzo di paraste o lesene,

capitelli riecheggianti l’ordine antico Durham, associazione cattedrale con

Vézelay, chiesa benedettina di Santa chiostro e sale capitolari, presenza di una

Maria Maddalena (1150) Viollet le duc cappella dedicata al culto mariano: lady

sistema la facciata, andamento chapel. divisione in grandi campate rette da

longitudinale, archi trasversali, sospinti da piloni circolari e sovrastati da matronei,

archi rampanti e contrafforti. presenza di torre quadre.

Complesso conventuale di Fontenay.

chiesa a capanna sottolinea la povertà

regolata dal fondatore, all’interno archi a

sesto acuto

Fontevrault, pianta all’orientale,navata

unica coperta da capula ovoidali su

pennacchi, bellezza della tessutura di

conci sia in esterno che in interno.

ARCHITETTURA GOTICA Reims cattedrale (dal 1247 )

l’architettura gotica si sviluppa nella seconda metà del medioevo ,( metà del xii secolo) gotico, Impianto a 3 navate con transetto molto

termine dispreggiativo che definiva l’imperfezione e il diverso allineamento con le proporzioni contratto. Facciata - rosone centrale.La

ed i canoni fin lì utilizzati.La chiesa gotica ha deve essere il luogo di dio e quindi avere molta facciata è la parte più bella dell'edificio, e uno

luce per simboleggiare il collegamento con dio. l'architettura gotica più importante è, senza medioev

dei grandi capolavori del aIe tre

dubbio, quella francese si interpreta un modo diverso per suggestionare attraverso l’architettura, portali sono ricoperti di statue di grandi e

(romanica- inquietudine e timore di dio) gotico (luce e speranza) abside

piccole proporzioni, un con

la scomparsa delle spesse masse murarie: il peso della strutta non viene più assorbito dalle deambulatorio e cappelle disposte a raggiera

pareti, ma veniva distribuito su pilastri all'interno e nel perimetro, coadiuvati da strutture

secondarie come archi rampanti e contrafforti St Denis (1140-1144 coro ) Amiens (dal 1220)

La ricostruzione del coro dell'abbazia di Saint ritenuta perfezione gotica nelle proporzioni, 3

Denis, è generalmente considerata come la navate iniziali che dopo il transetto diventano

nascita di questa architetturA.Il coro è 5, setti murari laterali, per irrigidire la

composto da un doppio deambulatorio con struttura.il claristorio percorre tutta la navata

archi acuti, volte a costoloni e cappelle radiali compreso il coro, copertura a doppia falda con

attorno ad un abside, ma la novità è la capriate che protegge le volte al di sotto,

sostituzione delle pesanti pareti divisorie con

snelle colonneLa facciata presenta due torri,

facenti parte di un nartece a pianti con tre

portali ed un rosone al centro delle torri

CATTEDRALE DI LAON_ 1160_ PARIGI Albi ( dal 1282) Provenza.

cinque torri di cui: una coppia in facciata, una Periodo di crisi dpo il 1000 - eresi e ritorno

su ogni transetto e una all'intersezione fra alle origini, unica navata , costruita come

navata e transetto. L'importanza dell'edificio, cattedrale per ragioni interne ed esterne alla

sottolineata da una pianta complessa e da diocesi , i contrafforti sono a forma di torre.

un'abbondante decorazione scultorea, i rosoni

delle facciate e la terminazione tronca del coro

all'uso inglese, copertura centrale a volta a

crociera con conci uniformi (standardizzazione)

NOTRE DAME _ 1163 _ PARIGI BEAUVAIS dal 1247 (h max 47m) Rimasta

Si tratta di una chiesa a pianta rettangolare, incompiuta, venne costruita con l'intento di

col transetto contenuto all'interno del erigere nella cittadina di Beauvais la più alta

perimetro dell'edificio,on cinque navate che si chiesa cristiana in assoluto. Effettivamente,

chiudono, nella zona absidale, con un doppio divenne famosa per avere il coro gotico più

, La copertura a

deambulatorio volte a crociera alto del mondo (48,5 m)La chiesa si compone

esapartite con eleganti unificati,

costoloni solamente del coro e di una parte di transetto,

terminano su una lunga serie di colonne tutte costruiti secondo i canoni del gotico francese,

uguali. Archi rampanti molto complessi porta le tecniche gotiche all’estremo

La Facciata Essa è suddivisa in tre livelli

distinti, con due torri gemelle,

CATTEDRALE DI CHARTRES _ 1194 _ PARIGI ROUEN

Transetto visibile rispetto a notre dame , caratteristica principale la presenza all’interno

separazione tra navata centrale e laterali, uno di una biblioteca accessibile da una scala

dei più perfetti edifici ,differenza tra le sue

gotici decorata, estremizzazione della conoscenza.

due torri, la torre sud è di una base gotica e

sormontata da una guglia, mentre quella a nord

è costruita in epoca più tarda(architettura più

complessa)pilastri polistili, che dal pavimento

giungono alla linea d'imposta delle volte, dove si

fondono con le nervature


PAGINE

22

PESO

21.84 MB

AUTORE

Mojhozze

PUBBLICATO

7 mesi fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in progettazione dell'architettura
SSD:
A.A.: 2018-2019

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Mojhozze di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Storia dell'architettura occidentale e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Politecnico di Milano - Polimi o del prof Loi Maria Cristina.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Storia dell'architettura occidentale

Appunti completi Storia dell'architettura 1+ Immagini
Appunto
Storia dell'architettura dal 400 al 700
Appunto
Urbanistica, Infussi, lezioni e bibliografia
Appunto
Storia dell'architettura dai greci al Filarete
Appunto