Che materia stai cercando?

Le imposte

Appunti di ragioneria generale e applicata sulle imposte basati su appunti personali del publisher presi alle lezioni della professoressa Montanini, dell’università degli Studi del Politecnico delle Marche - Univpm, facoltà di economia. Scarica il file in formato PDF!

Esame di Ragioneria generale e applicata docente Prof. L. Montanini

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Il versamento degli acconti

Nel sistema tributario vigente le imposte diretta vengono autoliquidate dal singolo contribuente con la

presentazione della dichiarazione dei redditi e con l’autotassazione. La norma tributaria prevede, inoltre, che il

contribuente versi un acconto IRES e IRAP (società di capitali) calcolato sull’imposta lorda complessiva relativa

al periodo precedente. L’acconto dev’essere versato in due rate:

1. Pari al 40% dell’acconto complessivo (come acconto dell’anno in corso) entro lo stesso termine previsto per il

pagamento a saldo relativo al periodo precedente, ossia:

a. Entro il 16 giugno, per le persone fisiche e le società di persone

b. Entro il 20 del 6° mese successivo alla chiusura del periodo d’imposta, per le società di capitali

2. Pari al 60% dell’acconto complessivo entro:

a. Il 30 novembre, per le persone fisiche e per le società di persone

b. La fine dell’undicesimo mese del periodo d’imposta in corso, per le società di capitali.

 Versamento prima rata d’acconto

VF+ Erario c/acconti imposte dirette Il versamento dell’acconto origina una posizione di credito nei

VF- Banca c/c riguardi dell’Erario in quanto ancora non si conosce l’entità

dell’imposta di competenza del periodo che verrà determinata

 Versamento seconda rata d’acconto alla chiusura dell’esercizio.

VF+ Erario c/acconti imposte dirette

VF- Banca c/c

Il versamento dell’acconto, se dovuto*, è obbligatorio e il mancato versamento dà luogo all’applicazione di una

( )

sanzione amministrativa e degli interessi a favore dell’Erario. * Nell’ipotesi di reddito imponibile negativo per il

quale l’imposta non è dovuta, gli acconti versati possono essere chiesti a rimborso oppure il credito può essere

rinviato all’esercizio futuro.

Una rilevazione alternativa, al momento del pagamento dell’acconto, contabilizza non un credito ma un

componente negativo a carico dell’esercizio.

VE- Imposte sul reddito dell’esercizio

VF- Banca c/c

La determinazione delle imposte di competenza

In sede di determinazione delle imposte di competenza a carico del periodo, si possono verificare tre differenti

ipotesi:

1. L’imposta di competenza > acconto versato. Quando il calcolo delle imposte dovute sul reddito imponibile

del periodo presenta un debito d’imposta superiore alla somma tra quanto versato in acconto ed eventuali

crediti tributari, se il versamento dell’acconto è stato contabilizzato come credito verso l’erario, la

registrazione di fine periodo può avvenire in due modi diversi:

a. Il debito verso l’erario viene iscritto al netto del credito derivante dagli acconti versati e degli eventuali

altri crediti d’imposta

VE- Imposte sul reddito dell’esercizio

VF- Debiti tributari

VF- Erario c/acconto imposte

b. Il debito verso l’erario viene iscritto al lordo degli acconti che verranno detratti al momento del

pagamento del debito tributario.

VE- Imposte sul reddito dell’esercizio

VF- Debiti tributari

2. L’imposta di competenza < acconto versato. Anche in questo caso i modi di registrazione sono due:

a. Si procede allo storno dell’acconto e dei crediti e rilevando la differenza rispetto all’imposta dovuta

VE- Imposte sul reddito dell’esercizio

VF Crediti v/Erario 3

+ VF- Erario c/acconto imposte

La quota versata in eccedenza viene iscritta come “crediti v/Erario” che potrà essere detratta dai

pagamenti successivi oppure essere chiesto a rimborso.

b. Si rileva il costo di competenza dell’esercizio e il debito verso l’Erario al lordo dell’acconto che verrà

stornato nel periodo successivo.

VE- Imposte sul reddito dell’esercizio

VF- Debiti tributari

3. L’imposta di competenza coincide con l’acconto. In questo caso è possibile stornate in totale l’acconto

versato oppure rilevare il debito d’imposta per poi compensarlo con l’acconto nel periodo successivo.

Il pagamento dell’imposta a saldo

Entro i termini previsti dalla norma fiscale, i contribuenti devono versare il saldo dell’imposta dovuta per l’anno

precedente detraendo gli acconti versati, gli eventuali crediti d’imposta e le ritenute d’imposta subite. Al momento

del pagamento si procede allo storno del debito tributario rilevato in sede di determinazione del risultato di

periodo a fine esercizio.

 Pagamento dell’imposta a saldo (16/06/n+1)

VF Debiti tributari

+ VF- Banca c/c Il debito tributario può essere iscritto in contabilità al netto o al

 Rilevazione alternativa lordo dei crediti e delle ritenute subite a titolo di acconto.

VF Debiti tributari

+ VF- Banca c/c

VF- Erario c/acconto imposte

VF- Erario c/ritenute

Nel caso in cui la posizione a credito verso l’Erario supera il debito d’imposta

 Rilevazione del credito per imposte sul reddito (16/06/n+1)

VF Erario c/acconti imposte

+ VF- Crediti v/Erario

VF- Banca c/c ATTIVO PASSIVO

D) DEBITI

12. Debiti tributari

Risultato prima delle imposte

22. IMPOSTE SUL REDDITO D’ESERCIZIO

IRES

IRAP

23. UTILE / PERDITA DELL’ESERCIZIO

Liquidazione e versamento dell’IVA

Periodicamente le aziende devono determinare la posizione per l’imposta sul valore aggiunto a debito o a credito

nei confronti dell’Erario. Il calcolo consiste semplicemente nel porre a confronto l’iva a debito e l’iva a credito e 4


PAGINE

5

PESO

37.54 KB

AUTORE

Cogni12

PUBBLICATO

9 mesi fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in economia e commercio
SSD:
A.A.: 2018-2019

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Cogni12 di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Ragioneria generale e applicata e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Politecnico delle Marche - Univpm o del prof Montanini Lucia.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Ragioneria generale e applicata

Teoria Ragioneria generale
Appunto
Ragioneria generale e applicata
Appunto
Ragioneria generale e applicata pratica
Appunto
Teoria ragioneria generale ed applicata, prof Del Bene
Appunto