Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

accasamento dei

Per quanto riguarda l’

linfociti nel MALT , possiamo dire che le

cellule T effettrici dirette all’intestino

MAdCAM-1

si legano alle molecole

espresse sulle cellule epiteliali .

cellule epiteliali

Infatti, le

dell’intestino esprimono chemochine

specifiche per le cellule T che si

accasano nell’intestino .

linfociti presenti nella linfa ritornano

I

nel sangue tramite i linfonodi

mesenterici e il dotto toracico .

linfociti T naïve entrano nelle mucose per via ematica linfociti T effettori si

I mentre i

distribuiscono nelle mucose del polmone tonsille adenoidi intestino tratto urogenitale

, , , e .

attivazione dei linfociti in un tessuto mucoso indurre immunità protettiva in altre mucose

L’ può ,

linfociti stimolati nel GALT ricircolare come cellule effettrici nelle vie

infatti, i possono

respiratorie vie urogenitali mammelle durante la lattazione

, nelle e nelle .

immunizzazione nasale indurre una risposta immunitraria nelle vie urogenitali

Ad es., l’ può

contro l’HIV

.

IgA secretorie rappresentano l’ isotipo anticorpale dominante nel sistema immunitario delle

Le IgA1 IgA2

nell’uomo sono state identificate 2 forme isotipiche di IgA

mucose (MALT) e , cioè e .

monomeri IgA1:IgA2

sangue rapporto di 10/1 secrezioni

Nel sono presenti nel , mentre nelle

dimeri IgA1:IgA2

mucose rapporto di 3/2

sono presenti nel .

enzimi proteolitici digerire le IgA1 non

Nell’intestino ci sono vari patogeni dotati di in grado di e

le IgA2 .

IgA sono sintetizzate nell’intestino plasmacellule localizzate nella lamina propria

Le dalle e

portate nel lume intestinale meccanismo della transcitosi attraverso le

vengono mediante il

cellule alla base delle cripte intestinali .

componente secretorio che rimane attaccato alle IgA svolge varie funzioni

Il :

funge da collante per legare le IgA allo strato di muco che ricopre l’epitelio intestinale

– .

protegge le IgA dal taglio proteolitico

– .

funzione antibatterica diretta legandosi a certi batteri e tossine

– è dotato di una , .

IgA polimerica trasportata nel lume

La viene

intestinale attraverso le cellule epiteliali verso

la base della cripta si lega allo strato di

, dove

mucosa che ricopre l’epitelio intestinale ed

entrano in contatto con i patogeni e le loro

tossine .

L’

IgA secreta sulla superficie

dell’intestino legarsi ai patogeni e

può

tossine neutralizzarli

per .

L’

IgA è capace di legare e neutralizzare

gli Ag interiorizzati negli endosomi .

l’

IgA viene secreta portare

Quando può

tossine e patogeni al di fuori della lamina

propria della mucosa .

Il sistema immunitario delle mucose è

caratterizzato anche dalla presenza di

linfociti isolati cellule immunitarie della

, cioè

lamina propria cellule immunitarie

e

dell’epitelio

.

linfociti T intraepiteliali cellule T localizzate all’interno dell’epitelio intestinale

I (IEL) sono ,

2 tipi differiscono tra loro per il repertorio recettoriale

distinte in che :

recettori tipici TCR β molecole

 α

linfociti T intraepiteliali di tipo a : costituiti dai associati alle

corecettoriali CD8 β

α capaci di riconoscere e distruggere le cellule infettate da virus

, .

recettori TCR β o δ molecole corecettoriali

 α γ

linfociti T intraepiteliali di tipo b : costituiti dai e

CD8 sequenza aminoacidica dei recettori delle cellule T intestinali di tipo b si discosta di

αα. La

poco dalla sequenza della linea germinale recettori legare 2 molecole simili

. Questi possono

MIC-A MIC-B

all’MHC di tipo IB espresse dalle cellule epiteliali in

, cioè le molecole e che sono

risposta a danni cellulari indotti dai patogeni cellule T sono capaci di riconoscere ed

. Queste

eliminare le cellule danneggiate .

virus infetta una cellula epiteliale della mucosa cellula infettata attraverso il

Quando un , la

complesso MHC-I espone il peptide virale al linfocita T intraepiteale CD8 uccide la cellula

che

infettata perforina granzima processi Fas-dipendenti

per mezzo della , e .

cellule epiteliali subiscono uno stress a causa dell’infezione danno peptidi tossici

Le , del o dei ,

recettore NKG2D espresso sui linfociti

esprimono le molecole MIC-A e MIC-B

ed che si legano al

T intraepiteliali attivandoli omodimeri CD8 si legano ai recettori dei linfociti T

αα

, . Anche gli .

linfociti T intraepiteliali attivati uccidono le cellule stressate mediante esocitosi di perforina e

I

granzima . intestino sia munito di una risposta immunitaria innata presenza della flora

Nonostante l’ e la

batterica residente intestino è una sede frequente di infezioni

, l’ .

enteriti o enterocoliti più frequenti causate

Le sono quelle da:

Rotavirus

– virus: .

Salmonella Yersinia Shigella, Listeria

– batteri: , , .

Entamoeba Cryptosporidium

– protozoi: , .

Strongyloides Taenia Schistosoma

– elminti o vermi: , , .

patogeni intestinali risposta infiammatoria locale

I determinano prima di tutto una ma a

differenza di altri distretti dell’organismo cellule dendritiche vengono stimolate

in cui le

direttamente dai patogeni , nel caso dell’ intestino patogeni devono in primo luogo superare la

i

barriera intestinale invadendo direttamente le cellule M e le cellule epiteliali

, cioè o

indirettamente attraverso le cellule dendritiche . intossicazioni alimentari salmonelle

La Salmonella thiphimurium è una causa importante di : le

entrano nelle cellule M e le uccidono infettano i macrofagi e le cellule epiteliali invadono

, poi ,

la superficie luminale delle cellule epiteliali penetrano nei dendriti delle cellule dendritiche

,

raccolgono il contenuto del lume intestinale

che .

dissenteria alimentare Shigelle penetrano nell’epitelio

La Shigella flexneri è responsabile di : le

intestinale tramite le cellule M invadono la superficie basale delle cellule epiteliali

, e si


PAGINE

6

PESO

600.68 KB

AUTORE

kalamaj

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Esame: Immunologia
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in medicina e chirurgia (a ciclo unico - 6 anni)
SSD:
Università: Foggia - Unifg
A.A.: 2013-2014

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher kalamaj di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Immunologia e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Foggia - Unifg o del prof Conese Massimo.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Immunologia

Immunologia - Inflammosoma
Appunto
Immunologia - trapianti e rigetto
Appunto
Immunologia – HIV
Appunto
Immunologia – attivazione dei linfociti T naive maturi
Appunto