Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Molecole Accessorie

MOLECOLE ACCESSORIE corecettori recettori costimolatori

Le sono rappresentate dai e

, che sono importanti perché l’

espressi sulla membrana dei linfociti T attivazione dei linfociti T

naïve richiede 2 segnali: legame tra TCR e complesso peptide-MHC mediato dai corecettori

 primo segnale

il si deve al ,

CD4 e CD8 specificità della risposta immunitaria

, da cui dipende la .

interazione tra i recettori costimolatori espressi sui linfociti T

 si deve all’

secondo segnale

il e le

molecole costimolatorie espresse sulle APC proliferazione e differenziazione dei linfociti T

con .

glicoproteine transmembrana appartenenti alla superfamiglia

I sono ,

Corecettori CD4 e CD8 + +

espresse rispettivamente sui linfociti T naïve CD4 e CD8 marcatori

delle Ig

, dove fungono da

linfocitari funzione di riconoscimento diretto delle molecole MHC

e svolgono un importante , infatti il

corecettore CD4 riconosce le molecole MHC-II corecettore CD8 riconosce le molecole MHC-I

e il .

riconoscimento dell’Ag corecettori CD4 e CD8 si

Sono chiamati corecettori perché durante il , i

associano al recettore TCR legano i siti costanti della porzione MHC del complesso peptide-

e

amplificando il segnale di trasduzione dei TCR favorendo l’attivazione dei linfociti T

MHC , e .

siti di legame per CD4 e CD8 sulle molecole MHC-II e I trovano nei domini Ig più vicini alla

I si

membrana lontani dal sito di legame per il peptide

, .

corecettore CD4 glicoproteina monomerica singola catena

Il è una , cioè a , costituita da una

regione extracellulare N-terminale con 4 domini Ig D1 D2

, cioè e che

bacchetta rigida uniti mediante una cerniera

formano una e sono

D3 D4 regione transmembrana idrofobica

flessibile e

ai domini , una , una

coda citoplasmatica C-terminale basica di 38 residui a.a.

.

fase di riconoscimento del complesso peptide-MHC di classe II

Dopo la ,

legame tra il corecettore CD4 e la molecola MHC-II zona

si ha il , tra una

laterale del dominio D1 del corecettore CD4 regioni non polimorfe

e le

trovano lontani dalla tasca di legame del peptide base del

che si , alla

dominio 2 della molecola MHC-II stabilizzando il complesso TCR

β , ,

trasduzione del segnale cellulare attivazione dei linfociti T

e l’

favorendo la

helper

. CD4 interagisce con una tirosin-chinasi citoplasmatica

Infatti, , chiamata

Lck avvicinamento alle

, che favorisce il suo

strutture deputate alla trasmissione del segnale ,

complesso del recettore potenziando il

nel ,

segnale generato dal legame tra recettore TCR e

Ag . CD4 e il recettore si legano

Quando il

simultaneamente allo stesso complesso peptide-

MHC quantità di Ag 100 volte < per attivare il linfocita T

, sono necessarie .


PAGINE

3

PESO

329.85 KB

AUTORE

kalamaj

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Esame: Immunologia
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in medicina e chirurgia (a ciclo unico - 6 anni)
SSD:
Università: Foggia - Unifg
A.A.: 2013-2014

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher kalamaj di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Immunologia e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Foggia - Unifg o del prof Conese Massimo.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Immunologia

Immunologia - Inflammosoma
Appunto
Immunologia - trapianti e rigetto
Appunto
Immunologia – HIV
Appunto
Siti Immunologici Privilegiati: Appunti di Immunologia
Appunto