Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Malattie da Immunodeficienza Congenita e Acquisita

Malattie da Immunodeficienza deficit di uno o più componenti del sistema

Le sono dovute al

immunitario , e sono caratterizzate da:

 > suscettibilità alle infezioni deficit della risposta immunitaria umorale complemento

: il , del e

infezioni da batteri piogeni

funzione dei fagociti deficit della

della , favorisce le , mentre il

infezioni virali micotiche altri

risposta immunitaria cellulo-mediata dai linfociti T favorisce le , o

microrganismi intracellulari .

 > del rischio di insorgenza di alcuni tipi di neoplasia secondarie a virus oncogeni Virus

, come il

di Epstein-Barr deficit dei linfociti T

(EBV), favorita dal che normalmente svolgono un ruolo

sorveglianza immunitaria contro i virus oncogeni tumori da essi indotti

importante nella e i .

malattie da immunodeficienza

Le sono distinte in: mutazioni dei geni

 malattie da immunodeficienza primarie, primitive o congenite causate da

che controllano il sistema immunitario infezioni ricorrenti nei neonati o nella prima infanzia

con .

malnutrizione neoplasie

 malattie da immunodeficienza secondarie o acquisite favorite da ,

disseminate trattamenti con farmaci ad azione immunosoppressiva infezioni a carico delle cellule

, ,

del sistema immunitario virus HIV

, come nel caso del .

condizioni fisiologiche neonato presenta

Dobbiamo ricordare che in subito dopo la nascita, il

livelli anticorpali simili a quelli della madre passaggio di IgG transplacentare

dovuti al , ma

questi Ab vengono progressivamente catabolizzati livelli Ab < progressivamente

, per cui i , ecco

deficit fisiologico dell’immunità umorale assenza temporanea di Ab

perché si assiste ad un con ,

bambino sarà capace di produrre le proprie IgG intorno ai 6 mesi di vita

fino a quando il .

3 e i 12 mesi di vita bambino è particolarmente suscettibile alle infezioni

Tra i il , specie nel

nati prematuri presentano livelli ancora più bassi di IgG

caso dei che . storia clinica di infezioni

E’ possibile Diagnosi di sospetto di immunodeficienza

fare nei pz con

ricorrenti causate dallo stesso microrganismo o da microrganismi simili .

tipo di infezione indirizzare verso il componente del sistema immunitario deficitario

Inoltre, il può :

deficit di Ab complemento

– un’

infezione da batteri piogeni può essere dovuta ad un , del o delle

funzioni fagocitarie

. deficit dei

– un’

infezione cutanea da funghi o miceti virus

(Candidosi) o da può essere dovuta a

linfociti T .

Immunodeficienza Primaria, Primitiva o Congenita

L’ nella maggior parte dei casi si deve a

deficit genetici a trasmissione autosomica recessiva localizzati sul cromosoma X

, spesso , per cui

malattie X-linked . L’immunodeficienza

sono dette congenita può essere dovuta a:

difetti di maturazione dei linfociti B e T

 .

difetti delle molecole di membrana dei linfociti B e T

 .

difetti dei fagociti complemento citochine recettori delle citochine e degli Ab

 , , , .

Deficit Anticorpale deficit ereditario della maturazione e/o attivazione

Il può essere dovuto ad un

dei linfociti B deficit della produzione di Ab infezioni

, per cui si ha un che favorisce la comparsa di

ricorrenti batteri piogeni Streptococcus pneumoniae infezioni croniche

specie da come lo o

virus dell’epatite HBV HCV Poliovirus Echovirus

da e , , produzione di Ab diretti

infezioni da batteri piogeni

In condizioni normali, in caso di , si ha la

contro gli Ag polisaccaridici della capsula fissazione del complemento permette ai fagociti

e la che

di ingerire i batteri opsonizzati , cosa che non succede in caso di deficit della risposta anticorpale

> suscettibilità alle infezioni da enterovirus mancano gli Ab

favorendo anche una poiché

neutralizzanti dovrebbero impedire ai virus di entrare nell’organismo attraverso l’intestino

che .

assenza di Ab immunoelettroforesi

L’ viene valutata mediante : un campione di siero prelevato dal pz

affetto da infezioni ricorrenti viene posto in una piastra da elettroforesi in modo da separare le

α β γ;

componenti del siero, cioè , e si aggiunge il siero di coniglio anti-Ig

albumina globuline ,

umane nel pozzetto centrale e si diffonde nella piastra formando delle linee di precipitazione,

valutando il deficit di IgG, IgM o IgA. prima

L’

Agammaglobulinemia di Bruton legata al cromosoma X (XLA) è stata la

immunodeficienza ereditaria descritta colpisce soggetti

(1952), è una delle forme più frequenti,

delezione o mutazione del gene che codifica

di sesso M causata

(le F sono portatrici) ed è da una

per l’enzima tirosin-chinasi di Bruton normalmente espressa nei neutrofili e linfociti B

(Btk), ,

trasduzione del segnale del recettore pre-B

coinvolta nella (pre-BCR) necessario per la

sopravvivenza e differenziazione dei linfociti pre-B agammaglobulinemia X-

, anche se nell’

linked deficit della Btk si osserva solo nei linfociti B blocco del processo di maturazione

il con

livelli sierici di Ig << o indosabili < del n° o

nello stadio di linfocita pre-B , per cui il pz presenta ,

assenza totale di linfociti B nel sangue periferico e nei tessuti linfoidi mancato sviluppo dei centri

,

germinativi nei linfonodi assenza delle plasmacellule nei tessuti

e , mentre raramente si osserva un

deficit dei linfociti T deficit della presentazione dell’Ag ad opera dei linfociti B

forse dovuto al

che sono assenti . evitare

si basa sull’ γ

Terapia

La (Ab preformati) per

infusione settimanale o mensile di -globuline

la comparsa delle complicanze infettive (immunità passiva).

immunodeficienza più frequente nella popolazione

Deficit selettivo di IgA

Il rappresenta l’

blocco della differenziazione dei linfociti B in plasmacellule

caucasica (1/800) dovuta ad un

secernenti IgA deficit di IgA a livello delle mucose asintomatica

, con . Alcune volte è ma spesso si

infezioni respiratorie e gastroenteriche sporadiche gravi infezioni

manifesta con , raramente

ricorrenti, croniche danni irreversibili manifestazioni autoimmunitarie

con , associate a .

deficit della differenzazione dei linfociti B

Inoltre, il può causare la comparsa

dell’

Immunodeficienza comune variabile (CVID) cosiddetta perché caratterizzata da

deficit di Ab >

meccanismi patogenetici e quadro clinico estremamente variabili , infatti oltre al e

suscettibilità alle infezioni manifestazioni autoimmuni

, possono essere caratterizzate da come

neoplasie

anemia perniciosa anemia emolitica artrite reumatoide

l’ , e , fino alla comparsa di .

mutazione del gene che codifica per la

immunodeficienza comune variabile

L’ causata

è dalla

proteina transmembrana TACI (Transmembrane Activator and Calcium modulator and cyclophilin

recettore citochina BAFF secreta

ligand Interactor) che funge da per la (B cell Activating Factor)

dalle cellule dendritiche fornisce i segnali di costimolazione e sopravvivenza dei linfociti

e che

B non si verifica in questa malattia

stimola lo scambio di classe

, in particolare , cosa che , infatti

livelli normali di linfociti B in circolo plasmacellule sono assenti nei

il pz presenta mentre le

tessuti periferici bassi livelli o assenza di IgM, IgG e IgA

con .

Difetti dei Linfociti T Sindrome

I deficit anticorpali possono esseree dovuti a come nel caso della

normale maturazione dei linfociti T e B deficit

da Iper-IgM (rara) in cui si ha una , mentre si ha un

delle funzioni delle cellule T alterano i processi di scambio isotipico e di ipermutazioni

che

somatiche nei linfociti B alti livelli di IgM produzione scarsa degli altri isotipi

con e , con conseguente

> della suscettibilità alle infezioni da batteri extracellulari .

Si distinguono 2 varianti della sindrome da iper-IgM. mutazioni del

Sindrome da Iper-IgM di tipo 1 legata all’X

La forma più comune è la causata da

gene che codifica per il ligando di CD40 non si ha l’interazione tra

(CD40L), per cui in tal caso

CD40L espresso dai linfociti T helper e il recettore CD40 espresso sui linfociti B per cui si ha un

deficit della proliferazione dei linfociti B assenza dei centri germinativi inibizione dello scambio

con ,

di classe verso IgG, IgA e IgE > compensatorio di IgM circolanti > della

assenti

, che sono , e , con

suscettibilità alle infezioni da patogeni extracellulari .

non si ha il legame con CD40 espresso sui macrofagi deficit della risposta

Inoltre, con conseguente

immunitaria cellulo-mediata > della suscettibilità nei confronti di vari patogeni intracellulari

e , come

Pneumocystis carinii normalmente viene eliminato dai macrofagi

che .

sindrome da Iper-IgM a trasmissione AR

Esiste anche una rara dovuta a:

mutazione del gene che codifica per CD40

 .

mutazione del gene che codifica per NEMO IKK

 γ

(NFkB essential modulator) o (Inhibitor of kB

Kinase γ) con deficit della trasduzione del segnale generato dai recettori TLR deficit

e

dell’attivazione del fattore di trascrizione NFkB displasia ipoidrotica

responsabile della

malattia ereditaria recessiva X-

ectodermica associata a immunodeficienza (EDA-ID)

linked differenziazione delle strutture di origine ectodermica assenza delle

caratterizzata della ,

ghiandole sudoripare anomalie dello sviluppo dei capelli e dei denti > suscettibilità alle

, ,

infezioni da batteri capsulati intracellulari Micobatteri virus funghi

, come , e .

mutazioni del gene che codifica per l’enzima

sindrome da Iper-IgM di tipo 2

La è causata da

deaminasi indotta dall’attivatore AID normalmente

(Activation-Induced Cytidine Deaminase),

espresso solo dai linfociti B attivati interazione tra CD40L e CD40

in seguito all’ o a

stimolazione da LPS o citochine . deficit dello scambio isotipico

La sindrome da Iper-IgM di tipo 2 è caratterizzata da un e delle

ipermutazioni somatiche accumulo di linfociti B immaturi nei centri germinativi iperplasia dei

, e

linfonodi e milza questa sindrome è meno grave delle altre varianti

, per cui perché si ha solo un

deficit dei linfociti B suscettibilità alle infezioni batteriche non alle infezioni da germi

con ma

opportunisti Pneumocystis carinii

come .

Deficit del Complemento infezioni molto simili a quelle da deficit

Il favorisce la comparsa di

anticorpale .

deficit di C1, C2 o C4 nella via classica del complemento malattie da

Il favorisce la comparsa di

IC .

deficit MASP-1 MASP-2 C2 C4 deficit di MBL via lectinica

Il , , , e soprattutto il nella (50%) favorisce la

infezioni batteriche nella prima infanzia

comparsa di .

deficit di C3 fattori D o P via alternativa infezioni da

Il o dei nella favoriscono la comparsa di

meningite gonorrea non la malattia da IC

batteri piogeni Neisseriae

e , cioè e , ma .

deficit dei componenti del complesso di attacco

infezioni da Neisseriae

Le sono favorite anche dal

alla membrana C5-C9 Neisseriae è capace di sopravvivere nelle cellule MAC

, poiché la e il

permette la lisi extracellulare .

difetti delle proteine del complemento

Poi abbiamo i :

deficit di DAF CD59 distruzione degli eritrociti

 (decay accelerating factor) e di con e comparsa

dell’

emoglobinuria parossistica notturna .

deficit dell’inibitore di C1 inibitore di C1 inibisce irreversibilmente molte

 : normalmente l’

proteasi seriniche fattore XIIa callicreina C1r C1s deficit

, come il , , e , mentre in caso di

eccessiva produzione di bradichinina C2 chinina

dell’inibitore di C1 si ha un’ e , derivanti

attività di C1s su C2b

dall’ edema angioneurotico ereditario

, con conseguente , caratterizzato

accumulo di liquidi nei tessuti ringofiamento o edema dell’epiglottide

da e .


PAGINE

7

PESO

563.54 KB

AUTORE

kalamaj

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE APPUNTO

Appunti di Immunologia sui seguenti argomenti: malattie da immunodeficienza congenita, definizione, suscettibilità alle infezioni, del rischio di insorgenza di neoplasie secondarie a infezioni virali (virus oncogeni), forme primitive ad eziologia sconosciuta e forme secondarie o acquisite, deficit anticorpale, deficit del complemento, deficit della fagocitosi, deficit della differenziazione dei linfociti T, deficit delle citochine, terapia genica.


DETTAGLI
Esame: Immunologia
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in medicina e chirurgia (a ciclo unico - 6 anni)
SSD:
Università: Foggia - Unifg
A.A.: 2013-2014

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher kalamaj di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Immunologia e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Foggia - Unifg o del prof Conese Massimo.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Immunologia

Immunologia - Inflammosoma
Appunto
Immunologia - trapianti e rigetto
Appunto
Immunologia – attivazione dei linfociti T naive maturi
Appunto
Immunologia – HIV
Appunto