Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

cellule dendritiche timociti doppio-positivi entrano in contatto con gli Ag tessuto-specifici

. I in

linfociti autoreattivi eliminati

processi di selezione negativa

modo che i sono sottoposti a ed

mediante delezione clonale linfociti tolleranti al self selezione

, mentre i sono sottoposti a

continuano il loro processo di maturazione

positiva e .

non si ha l’espressione degli Ag tessuto-

In caso di assenza del fattore di trascrizione AIRE

specifici deficit dei meccanismi di selezione negativa timociti

con conseguente , per cui i

autoreattivi non sono eliminati maturano migrano nel torrente ematico reagiscono

, e dove

contro gli Ag self grave malattie autoimmune congenita

, favorendo la comparsa di una detta

APECED poliendocrinopatia autoimmune con candidosi e distrofia ectodermica sindrome

, cioè o

poliendocrina autoimmune di tipo 1 distruzione di varie ghiandole

(PAS-1) caratterizzata dalla

endocrine tiroide paratiroidi isole pancreatiche surreni

, come la , , (deficit insulina) e .

APECED si sviluppa lentamente senza colpire tutte le ghiandole

In realtà, l’ , spesso , per cui

entrano in gioco altri meccanismi di controllo tolleranza centrale

probabilmente , al di là della .

 mutazione del gene Fas deficit del meccanismo di regolazione dell’apoptosi

la determina un

distruzione eccessiva dei tessuti self rilascio di auto-Ag mancata rimozione dei

con e oppure

accumulano nell’organismo

linfociti T e B autoreattivi che si favorendo la comparsa della

sindrome linfoproliferativa autoimmune simile al LES

(ALPS), . deficit della

 mutazione del gene per il fattore di trascrizione FoxP3

la determina un

funzione immunosoppressiva dei linfociti T CD4 CD25

+ + patologia sistemica

responsabile di una

REG

IPEX o enteropatia poliendocrina immuno-mediata X-linked

autoimmune detta (immune

grave infiammazione

dysregulation polyendocrinopaty enteropaty X-linked), caratterizzata da una

allergica poliendocrinopatia autoimmune diarrea secretoria anemia emolitica trombocitopenia

, , , , e

morte precoce

. LES queste proteine del

 mutazione dei geni C1q, C3 e C4

la favorisce la comparsa del perché

complemento normalmente agiscono a livello periferico rimuovere le cellule apoptotiche

per e

IC loro persistenza incrementa l’immunogenicità dei linfociti T autoreattivi

gli , mentre la .

geni che controllano la disponibilità e l’eliminazione dell’Ag

Infatti, i sono importanti sia a

livello centrale timo rendere le proteine self disponibili indurre tolleranza nei

, nel , per e

linfociti immaturi livello periferico controllare la disponibilità delle proteine self ai

, sia a per

linfociti periferici . infezioni farmaci metalli

I associati alle malattie autoimmuni sono le , e .

Fattori Ambientali

infezioni virali o batteriche rilascio degli Ag self

Le causano con e

danni cellulari o tissutali

attivazione dei linfociti autoreattivi progressione della malattia autoimmune

, e possono favorire la

provocando ulteriori danni tissutali topi NOD gravità del diabete di tipo 1

: ad es. nei la è

esacerbata dall’infezione da Coxsackievirus B4 infiammazione danno tissutale

che causa , e

rilascio degli Ag insulari sviluppo e attivazione delle cellule T autoreattive

con .

Inoltre, in seguito all’ si ha l’

interazione tra Ag microbici e recettori TLR attivazione delle cellule

dendritiche e macrofagi rilasciano grandi quantità di citochine

che responsabili

dell’

infiammazione locale sopravvivenza delle cellule T e B autoreattive già attivate

e .

L’autoimmunità può essere favorita anche dal meccanismo di in cui gli

mimetismo molecolare

Ag microbici si mimetizzano con gli Ag self cross-reazione o reazione crociata

stimolando una

animali da esperimento indurre il diabete

contro il self . Negli (topo transgenico) è possibile

virus della coriomeningite linfocitaria

attraverso il (LCMV).

danno tissutale causato dalla cross-reazione è transitorio risolve non appena il

In genere, il e si Ab

: ad es. nell’anemia

microrganismo viene eliminato emolitica autoimmune da Micoplasma gli

diretti contro il patogeno cross-reagiscono con un Ag espresso sugli eritrociti causandone

,

l’emolisi auto-Ab scompaiono non appena si ha la guarigione dell’infezione da Micoplasma

. Gli .

In realtà, alcune volte l’ autoimmunità persiste dopo la scomparsa dell’infezione : ad es. nel caso

della febbre reumatica secondaria a faringite o scarlattina da Streptococcus pyogenes si ha il

mimetismo tra gli Ag dello Streptococco e la miosina localizzata nel miocardio , favorendo la

produzione di auto-Ab miocardite cronicizzazione della febbre reumatica

responsabili di una e .

reazione immunitaria ritardata

Il mimetismo molecolare forse è responsabile anche della che si

osserva nell’artrite della malattia di Lyme cauasata da Borrelia burgdorferi (spirocheta).

attivazione

si può avere l’

Inoltre, in caso di infezione dei : in condizioni

linfociti ignoranti

cellule che hanno bassa affinità per gli Ag self non reagiscono

normali le , per cui sono detti

stimolo diventa più forte attivazione

linfociti ignoranti , ma se lo (infezione) si può avere la loro .

linfociti B citoplasma endosomi esprimono sulla membrana

Ad es. i nel sono dotati di che

sequenze CpG non metilate del DNA batterico o eucariotico

specifici per le .

recettori TLR9 linfociti B autoreattivi dotati dei recettori

Nei mammiferi queste sequenze sono scarse, per cui i

TLR9 non vengono attivati non si abbia un’infezione importante morte per

, a meno che o la

apoptosi di numerose cellule eucariotiche massiccio rilascio delle sequenze CpG

con .

linfociti B ignoranti vengono attivati attraverso i recettori BCR riconoscono

In tal caso i , per cui

e legano i frammenti solubili di DNA complesso del BCR viene internalizzato sequenze

, il e le

sono riconosciute e legate dai recettori TLR-9 espressi sugli endosomi trasducendo il segnale

,

recettoriale auto-Ab diretti contro il DNA cromatinico e le

, cioè stimolano la produzione di

ribonucleoproteine .

auto-Ag sono intracellulari non possono entrare in contatto con i linfociti autoreattivi

Alcuni e ,

morte cellulare massiva infiammazione rilascio degli auto-Ag

mentre in caso di o si può avere il

attivazione dei linfociti T ignoranti livello periferico sviluppo di autoimmunità

con a e .

infarto acuto del miocardio risposta autoimmune

Ad es., in seguito a si può avere una

transitoria meccanismi di eliminazione non sono efficaci anomalie

ma se i o in presenza di

genetiche malattia autoimmune vera e propria

, si sviluppa una .

auto-Ag sono presenti in quantità eccessive non sono immunogeni

Alcuni ma in genere , infatti

livelli di IgG presenti in circolo sono elevati cellule B autoreattive non vengono

anche se i , le

attivate IgG sono monomeriche non inducono cross-linking dei BCR

perché le e .

grave infezione immunizzazione formano IC numerose IgG

Invece, in caso di una o si e

multivalenti attivare le cellule B autoreattive auto-Ab fattore

capaci di che producono un detto

normalmente è presente nell’artrite reumatoide

reumatoide (FR) cosiddetto perché (AR).

si può avere l’

soggetti predisposti geneticamente insorgenza di una malattia

Inoltre, nei tessuti linfoidi periferici

autoimmune incontro casuale tra rare cellule T e B

quando nei si ha un

interagire tra loro proprio nel momento in cui un’

autoreattive infezione fornisce i

che possono

segnali pro-infiammatori .

Farmaci procainamide anemia

Tra i responsabili delle malattie autoimmuni abbiamo la nell’

produzione di Ab simili al LES

emolitica autoimmune con .

oro mercurio reagire con le proteine self

farmaci e alcuni metalli

I , come e , possono formando

derivati sistema immunitario riconosce come non self

dei che il (patogeni), dando origine ad una

risposta immunitaria distruzione tissutale

con .

fattori ormonali molte malattie autoimmuni sono

Infine, tra gli altri fattori di rischio abbiamo i :

più frequenti nelle donne LES rapporto F/M pari a 10/1

, come ad es. il con .

Ag tessuti immunologicamente privilegiati

Bisogna ricordare che alcuni sono presenti in , cioè

cervello camera anteriore dell’occhio testicoli utero normalmente sono inaccessibili

il , , e (feto) dove

al sistema immunitario non inducono né tolleranza né attivazione dei linfociti

, per cui .

Inizialmente si pensava che l’Ag non era in grado di lasciare i siti privilegiati e indurre una

risposta, ma è stato dimostrato che questi Ag sono in grado di lasciare questi siti e di interagire con

i linfociti T inducendo tolleranza o una risposta che non causa danni tissutali.

siti immunologicamente privilegiati 3 caratteristiche principali

I presentano :

liquido extracellulare non passa attraverso i vasi linfatici convenzionali

 il .

fattori umorali citochine migrano insieme all’Ag Ag in presenza di TGF-

 β

i , come le , , ad es. gli

inducono una risposta che non danneggia i tessuti T 2 anziché T 1

, cioè .

H H

espressione di FasL da parte di questi siti induce apoptosi nei linfociti che esprimono Fas

 l’ .

alterazione anatomica dei tessuti immunologicamente privilegiati

In caso di , ad es. da

risposta autoimmune contro gli Ag self

infiammazione ischemia traumi

, o , si può avere una , ad es.


PAGINE

6

PESO

385.18 KB

AUTORE

kalamaj

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE APPUNTO

Appunti di Immunologia sui seguenti argomenti: autoimmunità e malattie autoimmuni, definizione di autoimmunità, alterazione dei meccanismi fisiologici che regolano la tolleranza immunologica contro il self, cioè della tolleranza centrale e periferica (anergia, delezione clonale, soppressione delle cellule T autoreattive da parte delle cellule T regolatorie), eziopatogenesi (fattori genetici e ambientali), mutazioni geniche specifiche.


DETTAGLI
Esame: Immunologia
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in medicina e chirurgia (a ciclo unico - 6 anni)
SSD:
Università: Foggia - Unifg
A.A.: 2013-2014

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher kalamaj di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Immunologia e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Foggia - Unifg o del prof Conese Massimo.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Immunologia

Immunologia - Inflammosoma
Appunto
Immunologia - trapianti e rigetto
Appunto
Immunologia – HIV
Appunto
Immunologia – attivazione dei linfociti T naive maturi
Appunto