Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

produzione di Ab dotati di

In alcuni casi, nelle fasi avanzate della risposta immunitaria si ha la

febbre reumatica

azione patogena per l’organismo complicanza di

, come ad es. la che nasce come

una faringite da streptococco -emolitico

β Ab diretti contro la proteina M della

con produzione di

reagire

parete cellulare batterica proteine del sarcolemma e della miosina

che possono con le

depositandosi nel cuore miocardite

del miocardio , e causando una .

glomerulonefrite post-streptococcica infezioni cutanee o faringee

La nasce come conseguenza di

sierotipi di streptococco -emolitico Ab prodotti formano IC con gli Ag

β

da alcuni , in cui gli

nefrite

batterici depositano nel glomerulo renale

e si causando .

Batteri Intracellulari Mycobacterium tuberculosis e leprae Listeria monocytogenes

I , come , , sono

capaci di sopravvivere e di replicarsi all’interno dei fagociti inaccessibili agli Ab

, dove sono

circolanti loro eliminazione richiede l’intervento dell’immunità cellulare

, per cui la .

Risposta Immunitaria Innata contro i Batteri Intracellulari l’intervento dei

La prevede

fagociti neutrofili e macrofagi cellule

catturano i batteri ma non riescono ad eliminarli

che e delle

NK attivate direttamente dal batterio IL-12 prodotta dai fagociti

o dall’

che possono essere ,

IFN- stimola la funzione microbicida dei fagociti bloccando parzialmente la

γ

producendo che ,

riproduzione batterica , per cui le cellule NK forniscono una prima difesa in attesa dello sviluppo

della risposta immunitaria specifica cellulo-mediata.

Risposta Immunitaria Specifica contro i Batteri Intracellulari cellulo-mediata

La è di tipo .

macrofagi catturano i batteri nei fagosomi processano gli Ag proteici in peptidi

I , che si

assemblano alle molecole MHC-II presentano ai linfociti T naïve CD4 nei linfonodi

+

e li che si

linfociti T helper

attivano proliferano differenziano IL-12 rilasciata

che, per intervento dell’

, e in

linfociti T 1

dai macrofagi differenziano per via ematica giungono nel sito di infezione

, si in che

H

IFN- stimola la funzione microbicida dei macrofagi uccisione dei batteri

γ

e producono che con

fagocitati stimolare lo scambio di classe verso IgG o IgM attivano il complemento

e può anche che ,

frammenti proteolitici opsonizzano i batteri favorendo la loro fagocitosi

dando origine ai che , .

batteri intracellulari sopravvivono all’interno dei macrofagi proteine presenti

I spesso perché le

nella parete cellulare inibiscono la fusione tra lisosomi e fagosomi migrano nel

e poi

Ag citosolici processati in peptidi presentati ai linfociti T naïve

citoplasma dove gli sono e

linfociti T citotossici uccidono le cellule infettate mediante citolisi

+

CD8 differenziano

che si in che .

enzimi proteolitici e i radicali liberi dell’O prodotti durante la fagocitosi

Alcune volte gli 2

causano danni tissutali reazioni di ipersensibilità di tipo ritardata

, fino alla comparsa di (DTH).

batteri sopravvivono per lunghi periodi di tempo causano un’attivazione cronica

Altre volte i e

infiammazione granulomatosa contenere

dei linfociti T e dei macrofagi con (granulomi) che può

l’infezione evitando la diffusione dei microrganismi necrosi fibrosi tissutale

, ma può anche causare e .

Virus microrganismi intracelluari sopravvivere e replicarsi all’interno delle cellule

I sono capaci di .

interferendo con la sintesi proteica normali

replicano nella cellula ospite

I virus citopatici si e le

funzioni della cellula infezione litica

danneggiandola fino a causarne la morte

, , , per cui si parla di

interagiscono con il

inducono la lisi della cellula infettata

perché , mentre i virus non citopatici

genoma della cellula ospite produzione di proteine che alterano la funzione

favorendo la infezioni latenti

cellulare senza uccidere la cellula equilibrio tra l’infezione

all’

, , causando grazie

persistente e la risposta immunitaria riesce a controllare l’infezione senza però eradicarla

che .

Risposta Immunitaria Innata contro i Virus inibizione dell’infezione da parte

consiste nell’

La

dell’IFN di tipo I e β uccisione delle cellule infettate da parte delle cellule NK

α e .

cellule dendritiche plasmocitoidi espressi

cellule infettate recettori TLR

Le , specie le , attraverso i

sulla membrana endosomiale legano il genoma virale trasduzione del segnale

, favorendo la

intracellulare attivazione delle tirosin-chinasi fattori di trascrizione

con (PKR) e dei che

IFN di tipo I inibisce la replicazione virale

espressione dei geni che codificano

favoriscono l’ per che

nelle cellule infettate e nelle cellule sane adiacenti attraverso l’induzione di uno stato antivirale

, .

cellule NK uccidono le cellule infettate nelle fasi iniziali dell’infezione virale prima

Le ,

dell’intervento delle risposte specifiche cellule NK riconoscono anche le cellule infettate in

. Le

cui il virus ha inibito l’espressione di MHC di classe I .

Risposta Immunitaria Specifica contro i Virus umorale Ab

La è sia di tipo mediata da

specifici cellulare linfociti T citotossici

, sia di tipo mediata dai .

fase precoce dell’infezione virus non è ancora penetrato nella

Gli agiscono sia nella quando il

Ab

cellula bersaglio dopo la lisi della cellula bersaglio in caso di infezione da virus citopatici

sia :

Ab neutralizzano il virus legano all’envelope Ag del capside impedendo

 gli cioè si o agli ,

l’adesione e l’ingresso del virus nella cellula bersaglio IgA dirette contro i virus

, come ad es. le

che penetrano nella mucosa respiratoria e intestinale impedendo la diffusione dell’infezione

,

da una cellula all’altra virus entra nella cellula diventa inaccessibile agli Ab

, ma se il .

Ab opsonizzano i virus favorendo la loro rimozione da parte dei fagociti

 gli .

immunità umorale indotta da una precedente infezione protegge gli individui da

Per cui l’

un’infezione virale non è in grado di eradicare di per sé un’infezione già in corso

ma .

infezione virale cronica epatite B

, come l’ IC circolanti

Inoltre, in caso di , si possono formare che

vasculiti sistemiche

depositano nei vasi

si causando .

uccidono le cellule infettate dal virus eradicando l’infezione

+

I .

linfociti T citotossici CD8

Ag virali citosolici processati all’interno della cellula ospite in peptidi

In pratica, gli sono che

assemblati alle molecole MHC-I presentati ai linfociti T naïve CD8 attivano

+

sono e che si ,

proliferano differenziano in linfociti T citotossici Ag-specifici

e si .

stimolata la risposta immunitaria innata

infezione da virus citopatici a RNA

In caso di viene e

attivazione dei linfociti T citotossici senza l’intervento dei linfociti T helper CD4

si ha l’ +

, invece

attivazione dei linfociti T citotossici si deve

l’

infezione da virus non citopatico a DNA

in caso di

ad alcune citochine prodotte dai linfociti T helper .

linfociti T citotossici uccidono le cellule infettate dal virus mediante citolisi attivazione di

l’

I ,

nucleasi secrezione di citochine antivirali

degradare il genoma virale IFN- γ

capaci di e la , come

attività antivirale danneggiare i tessuti

dotato di una certa , anche se alcune volte possono .

Parassiti protozoi elminti ectoparassitari diffusi nei paesi in

(zecche, acari…),

I sono distinti in , o

via di sviluppo colpendo oltre il 30% della popolazione mondiale malaria colpisce

, , tra cui la che

oltre 100 milioni di persone in tutto il mondo responsabile di 1 milione di decessi/anno

ed è .

maggior parte dei parassiti svolge il suo ciclo biologico mosche

tra l’

ospite intermedio

La , come ,

zanzare lumache zecche uomo

, e l’ , come l’

ospite definitivo

, e .

malaria trasmessa all’uomo dalla puntura di zanzara tripanosomiasi

Ad es. la è , la dalle

mosche schistosomiasi trasmessa dalle lumache presenti nelle acque

, mentre la è .

Risposta Immunitaria Innata ai Parassiti scarsa o assente protozoi

La in genere è , infatti i

resistono alla fagocitosi riprodursi all’interno dei macrofagi elminti

e possono , mentre gli

sopravvivono nei tessuti extracellulari troppo grandi per essere fagocitati

perché sono e sono

rivestiti da tegumenti resistenti alle molecole microbicide prodotte da neutrofili e macrofagi e

lisi da parte del complemento

alla .

Risposta Immunitaria Specifica ai Parassiti dipende dall’agente patogeno

La .

cellulo-mediata

La risposta immunitaria specifica contro i protozoi è di tipo :

 linfociti T 1 IFN- attiva la funzione

l’ γ

in caso di infezione da Leishmania donovani i rilasciano che

H

microbicida dei macrofagi .

 linfociti T citotossici lisi

l’intervento dei

in caso di infezione da Plasmodium si ha che causano la

degli epatociti infettati secernono IFN- stimola la funzione microbicida dei macrofagi epatici

γ

o che .

La risposta immunitaria specifica contro gli elminti è caratterizzata dalla cioè

Mastocitosi

attivazione di mastociti cellule granulose basofile eosinofili

accumulano nell’intestino

, che si , ,

iperproduzione di IgE eosinofilia >> di eosinofili nel sangue e nei tessuti

ed cioè .

cellule granulose basofile specializzate nella difesa dell’organismo contro le infezioni

Le sono

che si possono instaurare attraverso gli epiteli .


PAGINE

5

PESO

339.07 KB

AUTORE

kalamaj

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE APPUNTO

Appunti di Immunologia sui seguenti argomenti: risposta immunitaria in caso di infezioni da batteri intracellulari, batteri extracellulari, virus, parassiti, funghi o miceti, batteri extracellulari (infiammazione e tossine: danno tissutale), risposta immunitaria innata e specifica contro i batteri extracellulari, shock settico, batteri intracellulari (risposta immunitaria innata e acquisita), virus citopatici e non citopatici.


DETTAGLI
Esame: Immunologia
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in medicina e chirurgia (a ciclo unico - 6 anni)
SSD:
Università: Foggia - Unifg
A.A.: 2013-2014

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher kalamaj di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Immunologia e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Foggia - Unifg o del prof Conese Massimo.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Immunologia

Immunologia - Inflammosoma
Appunto
Immunologia - trapianti e rigetto
Appunto
Immunologia – attivazione dei linfociti T naive maturi
Appunto
Immunologia – HIV
Appunto