Che materia stai cercando?

Giuseppe De Finetti

Appunti di storia dell'architettura moderna riguardanti la lezione tenutasi su Giuseppe De Finetti e la sua architettura basati su appunti personali del publisher presi alle lezioni dell’università degli Studi del Politecnico di Milano - Polimi. Scarica il file in formato PDF!

Esame di Storia dell'architettura moderna docente Prof. P. Ingegneria e Architettura

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Osservando attentamente l’esterno della

villa si nota come la tessitura in mattoni

conferisca una certa orizzontalità

all’edificio, chiaro rimando allo stile

Wrightiano. Tale villa però è

caratterizzata dal fatto che essa si

presenta come essere senza fronte , in

quanto sono presenti molteplici punti

d’accesso, dove nessuno ad un primo

sguardo pare essere di minore

importanza dell’altro.

Giungendo nel sito con l’automobile si

passa d’avanti a tale facciata, avente

presumibilmente una funzione di

ingresso, ma il percorso che si è

obbligati a seguire aggira tale lato diretto

verso al campagna e conduce sul lato

che si affaccia sul bosco, reale ingresso

dell’abitazione. La facciata che si prostra

verso la campagna è di evidente

riferimento classico, è infatti una facciata

monumentale,

caratterizzata da un cornicione plastico,

sulla sua superfici non vi sono vere proprie

paraste o lesene ma una particolare

tessitura in mattoni che ne ricorda la forma,

le aperture inoltre sono disposte secondo

una griglia regolare, interrotte dalla grande

dimensione dell’apertura centrale che

illumina l’ampio soggiorno interno.

Osservando la pianta si può osservare

coma la facciata che da verso la campagna

sia al piano terreno, mentre quella che si

affaccia sul bosco si articoli sul secondo

livello, accorgimento sottile di disposizione

volumetrica di chiara ispirazione

Wrightiana.

La villa Crespi è di dimensioni notevoli, articolata su tre livelli per un totale di circa 300 metri

quadrati, più o meno 1000 metri quadrati per piano. Ad un primo sguardo l’organizzazione degli

spazi interni pare assolutamente simmetrica, ma simmetrico è unicamente il perimetro della villa, la

ripartizione degli ambienti infatti è del tutto asimmetrica. Le due ali laterali infatti, hanno funzionalità

differenti, mentre al centro vi è un ampio salone a doppia altezza, ad una quota inferiore rispetto

alle ali laterali (richiamo all’architettura di Loos), illuminata dall’ampia apertura entrale prima citata

che si apre, oltre che sul paesaggio, anche, su di un esteso terrazzo. Il salone è fiancheggiato da

due ambienti di pari estensione, unno dei quali destinato a biblioteca.

Sono stati creati due differenti percorsi per gli ospiti e per il personale di servizio, l’uno

perfettamente celato rispetto all’altro. Gli interni della villa sono caratterizzati da un’abile

mascheramento alla vista di tutta una serie di accorgimenti architettonici e innovazioni

tecnologiche, la vita all’interno di villa Crespi, secondo De finetti, doveva

essere il più comoda possibile, e per ciò godere di tutte le innovazioni tecniche disponibili

all’epoca, ma tali innovazioni dovevano rimanere celate, tutti i meccanismi che permettevano ai

serramenti delle aperture di modificare la loro posizione, e tutti gli strumenti dell’impianto di

riscaldamento vennero nascosti alla vista. Dal lato del bosco è presente un accesso

pedonale dal giardino che conduce,

attraverso il “ponte”, che conduceva ad un

ingresso situato al primo livello,ingresso al

piano della caccia (omaggio esplicito al

maestro Loos), il quale permetteva di

raggiungere un piccolo atrio, che

successivamente si collegava ad un


PAGINE

6

PESO

7.17 MB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in scienze dell'architettura
SSD:

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher SARA.SCUOLA.NET di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Storia dell'architettura moderna e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Politecnico di Milano - Polimi o del prof Ingegneria e Architettura Prof.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Storia dell'architettura moderna

I principali movimenti architettonici europei dell' 800-900
Appunto
Lezioni, Scienza delle costruzioni
Appunto
Riassunto esame Storia dell'architettura, prof Rossari, libro consigliato L'architettura moderna dal 1900, Curtis
Appunto
Lezioni, Storia dell'architettura
Appunto