Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

CAPITOLO III – INCONTRO CON IL NIPOTINO DEL DI PASCUALE

La cognizione del dolore

In questo passo del libro di Carlo Emilio Gadda si parla della

prima apparizione nel nipote del colonnello Di Pascuale. Attraverso questo episodio, dove

non compare solamente il ragazzino ma anche la madre, si percepisce chiaramente i

fantasmi dell’animo di Gonzalo e il suo sentimento ambivalente nei confronti della Signora.

“un bimbo sano, dal torace color caffè, d’un dodici anni all’incirca”

Il ragazzino, si sta

“con una maglia caffè, un quaderno tra mano, le

dirigendo verso la casa dei Pirobutirro

gambe tutte nude”. “occhi vuoti di ogni criterio”,

Il ragazzino ha ossia uno sguardo senza

intelligenza, sguardo che si contrappone a quello di Gonzalo. Non appena Gonzalo lo vede,

“severità inconcepibile”;

si rivolge a lui in maniera molto scocciata, maleducata e con una

non sopporta quel bambino che si presenta in casa loro per fare le lezioni di francese con

“cane randagio”

la madre. La sola vista di quel che va a chiedere aiuto alla madre lo fa

“ammattire”. “un’ira incredibile”

delirare, lo fa Da queste pagine traspare odio, cattiveria,

nei confronti del ragazzino e della Signora. Molto probabilmente questi sentimenti derivano

da una gelosia che Gonzalo prova nel profondo nei confronti di questo ragazzino, che a

differenza sua riesce ad accaparrarsi tutte le attenzioni e la bontà della madre. Gonzalo sa

che il bambino non va dalla Signora per imparare il francese, non è in grado di farlo, ci va

solo per avere i cioccolatini che lei gli dà. Di questo la madre non se ne accorge e pure

questo scatena la rabbia del figlio. Dopo questo breve delirio sul nipote del Di Pascuale e

“rimbambita”

sulla madre, Gadda attraverso gli occhi del dottor Higueròa ci fa capire che

“qualcosa di orribile stava ribollendo” nell’anima di Gonzalo. Infatti dopo poco il figlio si

ricompone, come risvegliato da un allucinazione; si rende conto di aver detto solo

cattiverie fino a quel momento, comincia a disperarsi e i suoi occhi si riempiono di

“sono stato bimbo

angoscia. Comincia a cercare compassione nei confronti del dottore,

anch’io” dice. E’ una spaventosa ammissione di doppia personalità quella che fa Gonzalo,

si rende conto di essere malato, di provare sentimenti ambivalenti nei confronti della

madre, di odiarla ed amarla allo stesso tempo.

Questo episodio si inserisce all’interno del terzo capitolo, capitolo nel quale Gonzalo viene

messo a fuoco pienamente, in cui appare in tutta la sua complessità e non viene

presentato solo dalle dicerie (come nei capitoli precedenti) ma appare in carne ed ossa. E’

uno degli episodi chiave per capire la profondità della mente di Gonzalo, per capire la

complessità del suo animo, i suoi disturbi.


PAGINE

2

PESO

28.51 KB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in lingue e civiltà moderne e contemporanee
SSD:
A.A.: 2012-2013

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher emmebivenezia di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Letteratura contemporanea e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Ca' Foscari Venezia - Unive o del prof Tamiozzo Silvana.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Letteratura contemporanea

Gadda, Carlo Emilio - La cognizione del dolore, contenuto dell'opera
Appunto
Riassunto esame Letteratura Inglese, prof. Clegg, libro consigliato Tom Jones, Fielding
Appunto
Gadda, Carlo Emilio - Quer pasticciaccio brutto de Via Merulana, personaggi
Appunto
Riassunto esame Letteratura Spagnola, prof. Rigobon, libro consigliato Soldati di Salamina, Cercas
Appunto