Che materia stai cercando?

Efficienza energetica

Appunti per l'esame di stato per l'abilitazione alla professione di architetto.
Argomenti trattati: Casa passiva; architettura sostenibile; Efficenza energetica; Bioarchitettura; Condizioni di comfort ambientale interno. Appunti basati su appunti personali del publisher presi alle lezioni.

Esame di Esame di stato per l'abilitazione alla professione di architetto docente Prof. P. Ingegneria

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

divenendo, in Italia, anche la normativa di riferimento in materia di certificazione energetica, poiché, per

prima, riconosce il ruolo del certificatore energetico e le sue responsabilità. Recentemente è stato introdotto

il concetto di “edificio a energia quasi zero” per merito della direttiva europea 2010/31/UE in vigore dal 1

gennaio 2012 in tutti gli stati membri. La nuova direttiva sulle prestazioni energetiche degli edifici, che

aggiorna e sostituisce la precedente 2002/91/CE, prevede che dal 2020 tutte le nuove costruzioni siano

“edifici a energia quasi zero”, ovvero edifici con un fabbisogno energetico molto basso o quasi nullo che

dovrebbe essere coperto in misura molto significativa da energia proveniente da fonti rinnovabili. Se la

progettazione è finalizzata al risparmio energetico non si può trascurare la forma dell’edificio, che

rappresenta un importante determinazione del fabbisogno termico. Costruire edifici con forme compatte o

edifici con più appartamenti, assicura un importante vantaggio energetico: a parità di volume o di superficie

riscaldata, l’area delle strutture a contatto con l’esterno può essere significativamente ridotta, minore è la

superficie a contatto con l’esterno, minori saranno le dispersioni di calore (e i costi di costruzione). La nuova

normativa sulla certificazione energetica degli edifici, sposta l’attenzione verso il risparmio energetico inteso

come abbattimento dei consumi di energia non solo per la climatizzazione ambientale ma per tutte le sue

forme di utilizzo. Ma perché questo obiettivo riesca a concretizzarsi, è necessario che ci sia qualità nella

progettazione, nell’esecuzione dei lavori e nel sistema di verifiche e collaudi a cui l’edificio deve essere

sottoposto. I nuovi edifici dovranno perciò essere in grado di coniugare materiali, sistemi e processi innovativi

per giungere alla riduzione drastica del carico ambientale durante la fase di gestione e garantire il minimo

carico ambientale durante la fase di realizzazione, di demolizione e recupero/riciclo delle risulte,

completando così il suo ciclo di vita.

In definitiva, più che aggiungere nuovi sistemi e componenti alle costruzioni, è necessario realizzare meglio

quelli già presenti, aumentandone le prestazioni, senza incrementarne eccessivamente i costi. L’efficienza

energetica applicata al settore delle costruzioni edilizie costituisce, pertanto, una variabile progettuale che

comporta scelte tecnologiche volte a fornire beni e servizi di alto livello qualitativo, ma con un minor

consumo energetico ed impatto sul territorio e sull’ambiente.

Condizioni di comfort ambientale interno

Quattro sono le condizioni fisiologiche ideali che devono caratterizzare un ambiente interno:

Termo igrometriche; Acustiche; Visive; Di salubrità dell’aria.

Le azioni da intraprendere per realizzare le suddette condizioni sono: Realizzare un involucro edilizio ad

elevata resistenza ed inerzia termica: La resistenza termica, cioè l’isolamento e L’inerzia termica, cioè la

capacità di attenuare le oscillazioni di temperatura che si verificano all’esterno. La buona inerzia termica

permette quindi di ridurre la trasmissione all’interno del calore estivo attraverso un fenomeno detto

sfasamento; Realizzare un involucro con elevata traspirabilità, fondamentale per il benessere umano;

Realizzare un involucro con elevato isolamento acustico; Ridurre la trasmissione interna dei rumori;

Progettare la distribuzione interna dei locali in modo da garantire adeguata luminosità naturale; Consentire

un buon livello di luminosità naturale, indispensabile per migliorare il livello di vita di tutte le attività umane;

Limitare l’intensità dei campi magnetici all’interno dell’ambiente, attraverso opportuni accorgimenti nella

realizzazione dell’impianto elettrico; Mantenere un’elevata qualità dell’aria interna attraverso adeguati

ricambi e attraverso l’utilizzo di sistemi di riscaldamento e/o raffrescamento funzionanti secondo i principi

fisici dell’irraggiamento non della convezione.

BIOEDILIZIA

La bioedilizia ha, come finalità, lo studio, la progettazione e la realizzazione di edifici che soddisfino le

esigenze fisiche, biologiche e spirituali di chi vi abita. Si tratta quindi di un approccio progettuale rispettoso

del rapporto equilibrato tra ambiente (risorse disponibili), salute (modo di abitare), architettura (modalità

progettuali e costruttive).

I punti qualificanti e basilari della bioedilizia sono:

• l’indagine preliminare per individuare, localizzare e misurare gli elementi perturbatori ed inquinanti che

possono sussistere nell’ambiente, nei materiali e negli impianti;

• l’analisi della potenzialità energetica del sito, che dovrà essere utilizzata al massimo grado, usando solo

impianti tecnologici bio eco compatibili, ridotti al minimo indispensabile e comunque in grado di garantire

un microclima sempre gradevole in un ambiente naturale riequilibrato;

• la tutela e la salvaguardia dell’ambiente, anche in caso di inserimenti che devono soddisfare la condizione

di compatibilità;


PAGINE

3

PESO

89.15 KB

AUTORE

gtulli

PUBBLICATO

6 mesi fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in scienze dell'architettura
SSD:
A.A.: 2018-2019

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher gtulli di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Esame di stato per l'abilitazione alla professione di architetto e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università La Sapienza - Uniroma1 o del prof Ingegneria Prof.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Corso di laurea in scienze dell'architettura

Acustica 2, Fisica Tecnica Ambientale - professore E. Habib
Appunto
Acustica 1, Fisica Tecnica Ambientale - professore E. Habib
Appunto
Fisica tecnica ambientale
Appunto
Illuminotecnica 1, Fisica Tecnica Ambientale - professore E. Habib
Appunto