Che materia stai cercando?

Econometria - i concetti base

Appunti di Econometria per l'esame del professor Carlucci sui concetti base. Gli argomenti trattati sono i seguenti: il significato e gliobiettivi dell'econometria, l'impostazione delle lezioni, gli obiettivi primari, lo studio empirico di ipotesi economiche, le caratteristiche dei fenomeni economici, la costruzione... Vedi di più

Esame di Econometria docente Prof. F. Carlucci

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Modulo I – Concetti di base

1.1 Significato e obiettivi dell’Econometria

L’Econometria è una scienza interdisciplinare nella quale si studiano relazioni

quantitative definite dalla teoria economica, nonché il processo che genera le loro

variabili, per mezzo di tecniche, procedure, e risultati derivati dalla matematica e

dalla statistica. L’economista Ragnar Frisch, fondatore di questa scienza, la

caratterizza nel seguente modo: “...there are several aspects of the quantitative

approach to economics, and no single one of these aspects, taken by itself, should be

confounded with econometrics. Thus, econometrics is by no means the same as

economic statistics. Nor is it identical with what we call general economic theory,

although a considerable portion of this theory has a definitely quantitative

character. Nor should econometrics be taken as synonymous with the application of

mathematics to economics. Experience has shown that each of these three view-

points, that of statistics, economic theory, and mathematics, is a necessary, but not

by itself a sufficient, condition for a real understanding of the quantitative

relations in modern economic life. It is the unification of all three that is powerful.

And it is this unification that constitutes econometrics.

This unification is more necessary today than at any previous stage in

economics. Statistical information is currently accumulating at an unprecedented

rate. But no amount of statistical information, however complete and exact, can by

itself explain economic phenomena. If we are not to get lost in the overwhelming,

bewildering mass of statistical data that are now becoming available, we need the

guidance and help of a powerful theoretical framework. Without this no significant

interpretation and coordination of our observations will be possible.

The theoretical structure that shall help us out in this situation must, however,

be more precise, more realistic, and, in many respects, more complex, than any

heretofore available. Theory, in formulating its abstract quantitative notions, must

be inspired to a larger extent by the technique of observation. And fresh statistical

and other factual studies must be the healthy element of disturbance that

constantly threatens and disquiets the theorist and prevents him from coming to

rest on some inherited, obsolete set of assumptions.

This mutual penetration of quantitative economic theory and statistical

observation is the essence of econometrics” .

1

L’econometria è connessa, oltre che con le discipline prettamente economiche,

anche con l’economia matematica, la statistica matematica e la statistica

Si veda R. Frisch[1933, p.2] nel primo fascicolo della rivista Econometrica, organo della

1

Econometric Society, an International Society for the Advancement of Economic Theory in

its Relation to Statistics and Mathematics. 1-2

Modulo I – Concetti di base

economica. Ma mentre l’economia matematica si occupa della formulazione

analitica della teoria economica, la seconda mette a punto le tecniche inferenziali

per l’analisi dei dati e la terza provvede alla loro raccolta, al loro trattamento e a

una descrizione e classificazione, l’econometria mutua parti di queste discipline per

formare un "corpus " integrato di procedimenti teorici e di tecniche applicative.

Obiettivi primari di questa scienza sono:

i) lo studio empirico di ipotesi economiche;

ii) l’analisi e la sintesi delle caratteristiche dei fenomeni economici di cui si

posseggono dati;

iii) la sintesi descrittiva delle caratteristiche di fenomeni economici sulla base di

una teoria o anche dei soli dati osservati (secondo l’approccio di Sims[1980]);

iv) la costruzione di modelli formali che rappresentino la realtà economica a

vari livelli di aggregazione, per settori più o meno specifici e per ripartizioni

geografiche più o meno ampie;

v) l’uso di questi modelli per:

- l’analisi strutturale, vale a dire, a titolo esemplificativo, la

determinazione delle elasticità o delle propensioni, marginali o medie;

- la valutazione delle politiche economiche effettivamente realizzate e

l’analisi di strategie alternative sulla base di simulazioni di dinamiche

economiche diverse;

- la previsione dell’andamento temporale delle variabili economiche;

- il controllo delle dinamiche economiche mediante politiche ottimali.

1.2 L’impostazione delle lezioni

Le lezioni contenute nel presente modulo e in quelli che seguono sono state scritte

volendo rispettare alcuni canoni di fondo. Il primo è costituito da un semplice

criterio didattico: presentare da principio concetti ed elaborazioni più facilmente

assimilabili, utilizzare ripetizioni, abbondare in passaggi analitici e in

esemplificazioni; poi, gradualmente, presentare gli argomenti più complessi ed

esporli in maniera maggiormente sintetica. Di più, nella prima parte delle lezioni

vengono trattati schemi e procedure semplificati, subordinati ad ipotesi che non

hanno un frequente riscontro nella realtà ma che posseggono una notevole validità

didattica. Con il proseguire dell’esposizione le ipotesi e le elaborazioni analitiche

vengono rese più complesse, dando luogo a risultati più aderenti alla realtà

economica. 1-3


PAGINE

5

PESO

16.22 KB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE APPUNTO

Appunti di Econometria per l'esame del professor Carlucci sui concetti base. Gli argomenti trattati sono i seguenti: il significato e gliobiettivi dell'econometria, l'impostazione delle lezioni, gli obiettivi primari, lo studio empirico di ipotesi economiche, le caratteristiche dei fenomeni economici, la costruzione di modelli formali.


DETTAGLI
Esame: Econometria
Corso di laurea: Corso di laurea in economia e commercio (POMEZIA, ROMA)
SSD:
A.A.: 2013-2014

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher valeria0186 di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Econometria e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università La Sapienza - Uniroma1 o del prof Carlucci Francesco.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Econometria

Econometria - il modello lineare generale
Appunto
Econometria - il VAR di cointegrazione
Appunto
Econometria - le ipotesi forti sui residui
Appunto
Econometria - i modelli econometrici
Appunto