Che materia stai cercando?

Don Chisciotte - Don Quijote

Il documento analizza aspetti dell'opera di Cervantes esaminati dalla prof Gherardi: rovesciamento del romanzo cavalleresco, componente seria, attacco a sistema di valori, erotizzazione del protagonista don Chisciotte, ribaltamento dei ruoli di Don Chisciotte e Sancho Panza.

Esame di Letteratura spagnola 2 docente Prof. F. Gherardi

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

AVVENTURA DEI MULINI A VENTO – CAPITOLO 8

L'avventura dei mulini a vento contiene 3 caratteristiche:

_brevità:è il più famoso, è la 1°vera avventura di DC

_1°avventura di 2°sortita di dc con sancho panza

_modellica x sua struttura interna: paradigmatica

battaglia con i mulini: Sancho rappresenta la razionalità, dice che sono mulini dando una descrizione quasi

tecnica

Per i contemporanei è vista con la lettura comica: Filippo II, camminando per il palazzo, quando sentiva qcn

ridere, o rideva perché era pazzo, o perché leggeva il Quijote.

Cartas Marruecas: si dice che ha anche una lettura seria ma non si chiarisce del tutto cosa sia.

Cadalso intuisce l'ambivalenza del testo ma non ne capisce il motivo: il protagonista dice di aver letto un

libro divertente, che però ha una componente seria.

1799-1805: Romanticismo: Shelling spiega cos'è l'eroismo di DC: è simbolo della lotta dell'ideale versus il

reale. I filosofi idealisti dicono che la mancata integrazione è il prezzo della singolairtà, tipico delle

intelligenze non comuni.

Sismond de Sismondì: critico svizzero. Definisce un personaggio tragico quando è condannato

all'emarginazione.

Di qui si capisce come DC va volontariamente alla disfatta, pur di non perdere il suo ideale.

Francisco Rico: è il più illustre ispanista, dice che è un'opera comica, ma c'è anche una lettura seria, tuttavia

non spiega come sia possibile la compresenza di due componenti opposte.

1948: articolo sull'interpretazione dell'opera

1969: studio monografico, DC, a funny book

Nel 1900 si predilige la lettura comica.

Altre parti dove si parla di GIGANTI E TORRI

cap 5 pag 147 la nipote di DC spiega le ragioni per cui lo zio impazzisce

cap 47 (2°parte) pag 618 il canonico fa l'arringa contro i libros de caballeria. Riferimento ai giganti come nel

cap 5 nella parte della sobrina.

cap I (2°parte) p 41gigante Morgante: En estas de gigantes

pag 51 e 52: Davide e Golia

parallelo nella Commedia dantesca (canto 21° dell'Inferno): Virgilio fa capire a Dante il suo errore

(ovviamente si tratta di una fonte indiretta, non sappiamo se Cervantes davvero l'avesse letto)

Dante si trova nel lago Cocito, ovvero il Pozzo dei Giganti e gli sembra di vedere dei giganti.

Così Dante testimonia un'esperienza analoga, condizionato dalla nebbia ma una volta superato il momento

critico dell'errore psicologico-conoscitivo torna a stabilirsi in una condizione cognitiva sana

ritorneranno nella commedia per altre 3 volte una comparazione con i giganti

ciò che anima il senso di quest'avventura quell'errore che DC compie nel momento in cui la sua tradizione

di riferimento (materia cavalleresca) comparazione mulini-giganti lui vittima della sua follia immaginativa

stabilisce un'identità: giganti=mulini

Icasticamente, come si svolge quel doppio salto?

Con don Chisciotte il problema è serio, il lettore non è portato a identificarsi

il testo si fa carico di chiarire che non c'è nessuna causa esterna che legittimi l'errore del protagonisti: né la

distanza, né problema ambientale (oscurità, nebbia). I sensi di Dante funzionano, quelli di DC no.

Perché si comparano i giganti alle torri? Per la stazza.

Dietro questa questione si può scorgere la sede della comicità e serietà dell'episodio

Il testo ospita entrambi queste 2 istanze non in maniera conflittiva, non in termini antitetici

modello freudiano: witz si articola sul doppio momento identificazione/non identificazione

Dc impega un dispendio di energie superiore di quello richiesto per i mulini a vento per questo il lettore si

sente superiore a dc, e pensa: se fossi io non spenderei tanta energia fisica x compiere quella stessa azione

comicità: situazionale, non solo sul piano fisico, ma anche sul piano di ragionamento

la comicità da situazionale diventa verbale

quando il lettore sente quello che dice dc: le pale sono le braccia ecc anche da un punto di vista verbale

non s'identifica, per cui ride

l'esito comico è facile

modello teorico: witz: l'istanza seria può emergere a patto che ci sia la lettura comica

ha una vittima seconda che di solito è un contenuto serio

compente seria: l'errore di ragionamento non è giustificato da cause esterne, rende uguale cio che è solo

simile mulini e giganti condividono la mole

dc sbaglia è un errore mentale per aberrazione mentale, la capacità estimativa è corrotta rielabora in

maniera sbagliata

quello che riesiede nella sua mente malata sono prodotti che non corrispondono alla realtà perché sn stati

formulalti male e lui li prevela e li sostituisce

dc è affetto da herois, è vittima di un essiccamento dell'umore per cui si infiamma la membrana per cui si

genera l'alienatio mentis

lì dove c'è solo analogia la metafora spienge all'eccesso e porta all'analogia

estetica barocca sfrutta metafora dell'eccesso xke sfrutta il principio di analogia

manca un modello che deve storicizzare il modello freudiano all' aneddoto del 1600

dall'ambito della psicanalisi alla storia delle idee

cultura rinascimentale: amadis

ancora fonda la sua episteme sulle posizioni che presiedono alla conoscenza, si fonda sul principio di

analogia

nella cultura occidentale sopravvivono ancora principi della cultura antica: Aristotele

si basa su convizione che il cosmo si fonda su 4 ordini: animale, minerale, vegetale

4 ordini sono in rapporto di simmetria e tensione armoniche(di armonia) verso gli altri

episteme (concetto elaborato da filosofo francese)

svolte spistomologiche: nuovo approccio alla conoscenza su basi diverse

che significa che la conoscenza si basa sulla simmetria di questi 4 ordini?

Medico x studiare una malattia degli occhi si deve curare con pianta con forma uguale a quella degli occhi:

possiede delle segnature=caratteristiche/proprietà esterne di un elemento che è possibile mettere in

rapporto di corrispondenza con elemento di un altro ordine

stabilisce delle analogie tra mondo vegetale e animale

in un trattato si vuole spiegare come si genera il colpo apoplettico/ischemia attraverso fenomeno della

tempesta: come il cielo si addensa, così si offusca il cervello di un individuo che non lo sa

nell'itterismo: umore aumenta (rossore) come pressione atmosferica

poi la persona inizia a bavare come poi viene la pioggia

influssi dei pianeti sui comportamenti delle persone

fino a 1500 inoltrato ma è da per millenni abbiamo approcciato secondo queste stesse coordinate:

principio di analologia mentis

le conoscenze che si acquisiscono mettono in crisi questo modello

Cartesio: dubbio metodico: necessità di sperimentare: tutte le ipotesi vanno poste a verifica, così

smentiscono tutte le conoscenze

si scopre che il cosmo non è un sistema finito: eliocentrismo, movimento ellittico delle orbite dei pianeti,

movimento di discordanza tra terra-sole

esplode la sfiducia nei confronti di quelle visioni del mondo, modelli culturali che fino a quel momento

erano stati additati come migliori possibili

metafora: simbolo del principio di analogia

battaglia contro il gusto

nel cannocchiale aristotelico: la follia è metafora; è folle pretendere di far passare x vero ciò che è errore

battaglia sanguinosa xke è la metafora il simbolo di una cultura superata

il 1700 individua nell'estetica barocca un nemico, la vede irrazionale

i trattati servono a smascherare una cultura che era una menzogna

espressione spagnola: a destinguo=sensazione di sofferenza, ma non sanno spiegare, usano le loro opere

Cervantes ha una sensibilità tale da percepire il cambiamento

ideale cavalleresco è correlto della visione idealizzata di società aristocratica

aristocrazia: classe modello della società, mondo ideale=cavalleria, ma Cervantes castiga il xsg xke è un

mondo non più al passo con i tempi, la realtà si sta mostrando che quegli ideali sono inapplicabili

(scardimaneto di gerarchizzazione delle classi): già nel 600 dinamismo delle classi fino a rivoluzione

francese

mondo superato ma ancora spacciato x possibile

tendenza della psiche umana: di fronte all'incertezza si genera la paura dell'ignoto che è atavica e la

reazione di difesa è volgere lo sguardo all'indietro

componente seria del testo del DC: attacco a sistema di valori, smentito nella sostanza esemplare:

unita al fatto che quel mondo può essere spacciato per vero perché si basa su analogia

mentre aggredisce spiega perché: non si basa sul principio di identità, che alimenta e innesta tutto quel

mondo

da qst punto vista DC è l'opera che sul fronte delle idee fa quello che fanno filosofi e scienziati

follia: smentisce una visione

ariosto: già aveva iniziato a presentire, ma non si può parlare ancora di opera comico-parodica, bisogna

aspettare l'operazione che fa cervantes, quando i tempi sono maturi x dare il colpo mortale a quel genere e

tutto il mondo che si portava dietro

rapporto mondo idee è espresso nel versante letterario

quando una cultura subisce uno scossone, ha reazione di regressione

sempre fatti salvi nel teatro 600: assolutismo monarchico e ortodossia religiosa

sul piano delle forme si esprime l'istanza di cambiamento, tensione verso il nuovo: assalto degli occhi e dei

sensi

sul piano dei contenuti no, sempre gli stessi

in pittura: il brutto diventa soggetto perché ci si rende conto che non esiste l'armonia

architettura: spirale: idea del movimento, niente linearità

letteratura: non esiste più un genere che possa essere riconosciuto nella sua linearità, interpolazione di

testi alieni, quanto più è ricco e vario il prodotto, tanto più soddisfa i sensi

estetica rinascimento: decorum

estetica barocca: variatio

la chiesa per conservare il suo potere esercita il controllo sul teatro come forma di distrazione

CAPITOLO 16 va messo in relazione con passo capitolo 15 (piccolo dramma che investe destriero

Ronzinante): il protagonista va in una locanda.

Locanda, luogo in cui:

1°falsa investitura di dc

2° figura di servetta

L'episodio va relazionato con la materia picaresca.

CAPITOLO 15

digressione intradiegetica ma interpolata: storia dell'amore tragico del pastore Crisostomo per pastorella

Marcela (materia pastorale)

dc è coinvolto in questa storia, il pastore muore sucida, la pastorella scompare perché è l'amata sdegnosa

che non cede alle profferte dell'amante

Dc si immette in un bosco per rifocillarsi (spazio: locus amoenus), sancho commette l'errore di lasciare

ronzinante a briglie sciolte. Nel bosco c'era anche gruppo di mulattierei a riposare, ronzinante si eccita per

le yeguas (cavalle origine nome: provincia di Yaguas, pueblo della Galicia) e cerca di sedurle e accoppiarsi

i mulattieri picchiano ronzinante, e bastonano dc, e sancho va a soccorrere dc che x la caduta è malconcio

(todo molido=malconcio) messo sull'asino di sancho che lo porta a una locanda

dc trasfigura la locanda in castello

accolti, vengono fatti sedere sul letto sancho spiega al locandiere e figlia del locandiere è ragazza avvenente

sancho spiega che dc è stato ferito in combattimento

dc è cosparso di un unguento (così si usava con cavalieri)

rapporto di don chisciotte con desiderio sulla sfera erotica del personaggio

cap 33: novella curioso impertinente

dc sta dormendo, arrivano personaggi incontrati nella sierra morena

dulcinea deve arrivare l'informazione ha dato la sua disponibilità

e lì si imbattono in personaggi, escono da sierra morena, curato e barbiere

alla fine si ritrovano tutti insieme, il locandiere dice che ha trovato degli scartafacci e si mettono a leggere

storia letta: l'unica vera extradiegetica, tutte le altre storie interpolate partono come extradiegetiche ma

poi si fondono con la storia principale. Di solito dc si imbatte in un personaggio, gli chiede conto della sua

storia e il personaggio inizia con analessi a ricostruire le vicende del passato (analessi concretiva)

storia del cautivo: genere moresco

tentativi di fuga x tornare in spagna dopo cattura dei mori

CAPITOLO 16

Maritones: castellana per don Chisciotte

_ricorrenza dell'aggettivo asturiana, dovuto a un luogo comune(1): si pensava che gli asturiani fossero così

_2 luogo comune: donne con la nariz roma erano lascive

_3 luogo comune: le donne per bene non dovevano guardare negli occhi>las espaldas la hacian mirar al

suelo: Maritones guarda a terra più di quanto vuole

quando la serva approfittando di condizioni ambientali favorevoli, nel silenzio penetra nel l'allogiamento dv

avevano il letto. 3° della serie: non un dettaglio secondario: la conformazione e ubicazioe di questi letti era

condizionata dalla dinamica successiva dell'azione

Maritones è oggetto di doppio ritratto: complementare e speculare insieme

ritratto iniziale: realistico

ritratto finale: in chiave idealistica offerto dal narratore

è il narratore che restituisce la condizione di dc trasfigurata nell'ideale cavalleresco

inziativa di maritones di entrare nell'alloggiamento scatena, aumenta la libido di cui era stato oggetto con

massaggio

dinamica psicologia regressiva che il personaggio applica su se stesso

che giustifica esternamente come amore a dulcinea

valore codice cortese: fedeltà, costanza

rinuncia all'occasione di profferta di ciò che lui identifica con un topos della tradizione

profferta della castellana al cavaliere ospitato

topos prelevato da tradizione di riferimento

è tutto in fondo frutto di una mediazione

desiderio mediato

la fonte di mediazione è un romanzo cortese di Camaranchon di Chretienne de Troyes

tradizione in volgare castigliano dove viene tematizzato: questione di profferta amorosoa negata

in nessuna di queste opere si dà un esempio vicino a scena che tematizza dc

episodio lancilotto (prima di agnizione, ospitato durante il suo itinerario verso Ginevra, ancora come

cavaliere della carretta)

dovere di cortesia è offrire ospitatlità secondo codice cortese, ma qst castellana dice: vi offro ospitalità a

condizione che vi corichiate con me e vene faccio dono


PAGINE

10

PESO

107.78 KB

AUTORE

frida26

PUBBLICATO

4 mesi fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in lingue, culture e letterature moderne europee
SSD:
A.A.: 2016-2017

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher frida26 di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Letteratura spagnola 2 e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Napoli Federico II - Unina o del prof Gherardi Flavia.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Letteratura spagnola 2

Caballero de Olmedo
Appunto
Letteratura francese - vita e opere di Voltaire - Appunti
Appunto
Riassunto esame Letteratura Italiana, prof. Muscariello, libro consigliato Il Romanzo Italiano da Foscolo a Svevo, Palumbo
Appunto
Letteratura francese - vita e opere di Montesquieu
Appunto