Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

CAPITOLO I: LA COMPARAZIONE GIURIDICA

Partizione di Costantinesco:

- 1800-1850: Zacharie fonda la prima rivista di diritto comparato insieme a Mittermaier;

quest’ultimo si preoccupò di comprendere la regola giuridica per come esisteva nella realtà

sociale: non si limitò a raffrontare le legislazioni ma tenne conto anche degli altri formanti

dell’ordinamento ossia di dottrina e giurisprudenza;

- 1850-1900: Mittermaier considera Amari il padre del diritto comparato moderno perché egli

andò oltre la semplice giustapposizione di norme, arrivando allo studio del diritto vivente

(anche attraverso i formanti);

- 1900-1950: vi è la fondazione dei grandi istituti di diritto comparato.

Funzione della comparazione giuridica:

- funzione epistemologica: contribuisce ad una migliore comprensione di ogni singolo sistema

nazionale.

- Utile per trovare e preparare materiale che può servire al legislatore nazionale;

- Strumento per l’interpretazione e la ricostruzione del diritto nazionale;

- Rilievo educativo (utile per la formazione del giurista);

- Strumento per la preparazione del diritto uniforme.

Teoria dei formanti di Sacco:

- la legge o cmq la norma giuridica;

- l’interpretazione della legge data dalla dottrina;

- l’interpretazione della legge data dalla giurisprudenza;

- i criptotipi: modelli non formalizzati, regole non enunciate e difficilmente enunciabili ma

sicuramente presenti.

Classificazione di David:

- famiglia romano-germanica;

- famiglia di common law;

- famiglia socialista;

- altri sistemi.

Classificazione di Zweigert e Kotz:

- romanistica;

- germanica;

- scandinava;

- common law;

- socialista;

- dell’estremo oriente;

- islamica;

- induista.

SISTEMI DOGMATICI, fondati sulla religione. Tratti comuni:

- l’osservanza delle regole sociali è sempre dovere religioso;

- non esiste un testo normativo ufficiale;

- ciascun credente porta con sé il suo diritto secondo la scuola di appartenenza (personalità del

diritto).

Islamismo: Tra le fonti (radici) del diritto si annoverano:

- il Corano: raccolta di messaggi testualmente trasmessi da Allah a Maometto. Le regole

giuridiche sono poche e generiche;

- Sunnah (consuetudine): disciplina anche minuti aspetti della vita quotidiana. Il complesso di

queste norme fonda il diritto islamico, lo shari’a;

- L’opinione unanime dei credenti.

Induismo: alla cui base non sta un dogma ben chiaro ma una serie di convinzioni filosofico-

religiose, la più importante è quella della trasmigrazione delle anime. Il sistema indù si basa sui


PAGINE

4

PESO

19.68 KB

AUTORE

flaviael

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in giurisprudenza
SSD:
A.A.: 2013-2014

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher flaviael di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Diritto privato comparato e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Tor Vergata - Uniroma2 o del prof Lener Raffaele.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Diritto privato comparato

Diritto privato comparato - Domande
Esercitazione
Diritto privato comparato - parte speciale
Appunto
Diritto privato comparato - parte generale
Appunto
Diritto privato comparato - il contratto di Common Law
Appunto