Che materia stai cercando?

Diritto penale - procedimenti speciali

Appunti per l’esame di Diritto penale. Gli appunti sono incentrati sugli aspetti legati ai cosiddetti procedimenti speciali, ovvero quei procedimenti che consentono di eliminare una delle fasi successive alle indagini preliminari, così da giungere più rapidamente alla decisione finale. Inoltre vengono analizzati i seguenti argomenti:... Vedi di più

Esame di Diritto penale docente Prof. M. Ronco

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

'UP, ; ,

PROCEDIMENTO CHE SI PREFIGGE DI EVITARE SIA L SIA IL DIBATTIMENTO IN OGNI CASO ANCHE SE

, ’UP, '

VI È OPPOSIZIONE AL DECRETO EMESSO NON VI SARÀ MAI L MA L OPPONENTE POTRÀ CHIEDERE O

,

DI CELEBRARE IL DIBATTIMENTO OVVERO AVANZARE RICHIESTA DI GIUDIZIO ABBREVIATO DI

( , , ).

PATTEGGIAMENTO OVVERO RICORRENDONE I CASI DI OBLAZIONE

IP

NA VOLTA SVOLTE LE ED ACQUISITE CHIARE FONTI DI PROVA DELLA COLPEVOLEZZA

→U ' PM 'UP ,

DELL IMPUTATO TALI DA FAR RITENERE AL INUTILE L ED IL DIBATTIMENTO QUESTI PUÒ

GIP

CHIEDERE AL DI EMETTERE UN DECRETO PENALE CONTENENETE LA CONTESTAZIONE DEL REATO E

' ( ).

L APPLICAZIONE DELLA PENA SOLO PECUNIARIA , , PM

NON CONTEMPLA ALCUN CONTRADDITTORIO NEMMENO SCRITTO TRA RICHIEDENTE IL

→ . I ' ;

DECRETO E IMPUTATO L DECRETO CONTIENE L IMPUTAZIONE E LA CONDANNA ESSO SI

, ,

CARATTERIZZA QUINDI PER LA SOMMARIETÀ DELLA COGNIZIONE NELLA SPERANZA DI UNA

.

DEFLAZIONE DEL CARICO PROCESSUALE

P :

RESUPPOSTI DEL RITO

1. PM ' ,

CHE IL RICHIEDA L APPLICAZIONE SOLO DI UNA PENA PECUNIARIA ANCHE SE LA PENA

;

PECUNIARIA ABBIA NATURA SOSTITUTIVA DI PENA DETENTIVA

2. PM 6 '

CHE LA RICHIESTA VENGA AVANZATA DAL ENTRO MESI DALL ISCRIZIONE DELLA NOTIZIA DI

( );

REATO TERMINE RITENUTO DALLA GIURISPRUDENZA ORDINATORIO

3. ' ;

CHE NON SIA NECESSARIA L APPLICAZIONE DI UNA MISURA DI SICUREZZA

4. , ( ,

NEI REATI PROCEDIBILI A QUERELA LA NON OPPOSIZIONE DEL QUERELANTE AL QUALE PER

' ,

CONSENTIRE L ESERCIZIO DEL POTERE DI VETO DEVE ESSERE DATA COMUNICAZIONE

)

'

DELL EMISSIONE DEL DECRETO

5. PM,

ATTIVATO DAL SOLO PRIMA ANCORA CHE EGLI ABBIA FORMULATO LA RICHIESTA DI RINVIO A

, '

GIUDIZIO E CHE LUI STESSO O L IMPUTATO ABBIANO PROMOSSO UNO DEGLI ALTRI RITI

.

ALTERNATIVI

6. PM GIP, ( .

LA RICHIESTA DEL DEVE ESSERE ACCOLTA DAL SE NON ACCOGLIE LA RICHIESTA AD ES

) PM

PERCHÉ NE DIFETTANO I PRESUPPOSTI LA RIGETTA E RESTITUISCE GLI ATTI AL AFFINCHÉ

; ' , ,

PROCEDA IN VIA ORDINARIA OVVERO SE L ACCOGLIE EMETTE IL DETTO DECRETO CHE OLTRE

' ,

ALL IMPUTAZIONE ED ALLA DETERMINAZIONE DELLA PENA PECUNIARIA DEVE CONTENERE

' .

L ESPOSIZIONE SOMMARIA DELLE FONTI DI PROVA

7. I , (

L DECRETO DEVE ESSERE NOTIFICATO AL CONDANNATO AL DIFENSORE ED EVENTUALMENTE

);

ALLA PERSONA CIVILMENTE OBBLIGATA PER LA PENA PECUNIARIA DEVE INOLTRE ESSERE

PM.

COMUNICATO AL

8. I GIP

L PER EMETTERE IL DECRETO DEVE VALUTARE LA CORRETTEZZA DELLA QUALIFICAZIONE

,

GIURIDICA E LA ESATTEZZA DELLA RIDUZIONE DELLA PENA PECUNIARIA LIMITANDOSI AD

107

PM, .

APPLICARE LA PENA NELLA MISURA RICHIESTA DAL SENZA ALCUN POTERE DI MODIFICARLA

C :

ARATTERI PREMIALI

1. GIP

CON IL DECRETO IL PUÒ IRROGARE UNA PENA PECUNIARIA DIMINUITA SINO ALLA METÀ DEL

. T

MINIMO EDITTALE RATTASI DELLA RIDUZIONE DI PENA POTENZIALMENTE PIÙ CONSISTENTE

(

RISPETTO ALLE ALTRE RIDUZIONI PREMIALI DI UN TERZO PER IL GIUDIZIO ABBREVIATO E FINO AD

);

UN TERZO PER IL PATTEGGIAMENTO

2. ;

NON SONO APPLICATE PENE ACCESSORIE

3. ;

LA CONFISCA PUÒ ESSERE DISPOSTA SOLO SE OBBLIGATORIA

4. ;

A CARICO DEL CONDANNATO NON SONO POSTE LE SPESE DEL PROCEDIMENTO

5. LA CONDANNA NON È DI OSTACOLO AD UNA SUCCESSIVA SOSPENSIONE CONDIZIONALE DELLA

;

PENA

6. 5 ( ) 2 ( )

IL REATO SI ESTINGUE DOPO ANNI PER I DELITTI O DOPO ANNI PER LE CONTRAVVENZIONI SE

' ;

L IMPUTATO NON COMMETTE UN DELITTO O UNA CONTRAVVENZIONE DELLA STESSA INDOLE

7. ' ' ,

ESCLUSIONE DELL EFFICACIA DELL ACCERTAMENTO CONTENUTO NEL DECRETO DIVENUTO

, , .

ESECUTIVO RISPETTO AD ALTRI GIUDIZI CIVILI O AMMINISTRATIVI

L’

IMPUTATO PUÒ PROPORRE OPPOSIZIONE AL MEDESIMO 15

ENTRO GIORNI DALLA NOTIFICA DEL

→ , ;

CHIEDENDO IL GIUDIZIO IMMEDIATO OVVERO ATTIVANDO IL RITO ABBREVIATO O

DECRETO ' . I ,

RICHIEDENDO IL PATTEGGIAMENTO O L OBLAZIONE N DIFETTO DI OPPOSIZIONE IL DECRETO PENALE

.

DIVIENE ESECUTIVO ED IRRETRATTABILE AL PARI DI UNA SENTENZA ' ;

IL PROCEDIMENTO PER DECRETO NON È AMMISSIBILE IN CASO DI IRREPERIBILITÀ DELL IMPUTATO IN

→ , ' GIP

TAL CASO L EVENTUALE DECRETO GIÀ EMESSO VA REVOCATO DI UFFICIO DALLO STESSO ED IL

' '

PROCEDIMENTO PROSEGUIRÀ OLTRE ATTIVANDO UN ALTRA FORMA DI ESERCIZIO DELL AZIONE

.

PENALE , '

IN CASO DI REATO ASCRITTO IN CONCORSO A PIÙ IMPUTATI L OPPOSIZIONE PROPOSTA DA UNO DI

→ , '

ESSI GIOVA ANCHE AGLI ALTRI PROVOCANDO PRIMA LA SOSPENSIONE DELL ESECUZIONE DEL

DECRETO NEI CONFRONTI DEI NON OPPONENTI E POI LA ESTENSIONE ANCHE A COSTORO DELLE

.

FORMULE DI PROSCIOGLIMENTO NON PERSONALI CONSEGUITE EVENTUALMENTE DAGLI OPPONENTI

A ' :

SEGUITO DELL OPPOSIZIONE IL PROCESSO PUÒ SEGUIRE LE SEGUENTI VIE

1. ' , GIP

SE L IMPUTATO AVANZA ESPLICITA RICHIESTA DEL DIBATTIMENTO IL È TENUTO AD EMETTERE

DECRETO DI GIUDIZIO IMMEDIATO E QUINDI GLI ATTI SONO TRASMESSI AL GIUDICE

;

DIBATTIMENTALE

2. ' ( PM)

SE L IMPUTATO CHIEDE IL PATTEGGIAMENTO E VI È CONSENSO DEL O IL GIUDIZIO

, GIP ,

ABBREVIATO IL PROCEDERÀ ALLA CELEBRAZIONE DI DETTI RITI SPECIALI SECONDO LE

.

RISPETTIVA NORME 108

3. ' '

SE L IMPUTATO RICHIEDE L OBLAZIONE RICORRENDONE I PRESUPPOSTI E DOPO IL VERSAMENTO

,

DELLA SOMMA PREVISTA IL GIUDICE EMETTERÀ SENTENZA DI NON LUOGO A PROCEDERE PER

.

ESTINZIONE DEL REATO PER OBLAZIONE ( .

E NON VIENE PROPOSTA OPPOSIZIONE O SE QUESTA VIENE DICHIARALA INAMMISSIBILE AD ES

→S ), ' .

PERCHÉ AVANZATA FUORI TERMINE IL GIUDICE DISPONE L ESECUZIONE DEL DECRETO PENALE

’ ’

N QUESTO TIPO DI RITO NN C È LA POSSIBILITÀ DI COSTITUIRSI PARTE CIVILE QUINDI L UNICO MODO

→I

’ .

È L ATTUAZIONE DI UN PROCESSO CIVILE

I

L GIUDIZIO DIRETTISSIMO

D :

EFINIZIONE

I , , 'UP,

L GIUDIZIO DIRETTISSIMO ALLA PARI DEL GIUDIZIO IMMEDIATO SALTA L CON ECONOMIA DI

;

TEMPO E DI ATTIVITÀ PROCESSUALI ENTRAMBI AFFLUISCONO DIRETTAMENTE INNANZI AL GIUDICE

. L '

DIBATTIMENTALE A SCELTA DI UNA TALE SEMPLIFICAZIONE DELL ITER PROCESSUALE FA CAPO

PM, '

ESCLUSIVAMENTE AL BENINTESO NELL IPOTESI CHE NE RICORRANO I PRESUPPOSTI NORMATIVI

( )

MANCANZA DEI REQUISITI PER MISURE PREMIALI A SUO FAVORE

I , , ,

L GIUDIZIO DIRETTISSIMO SI DIFFERENZIA PERALTRO DAL GIUDIZIO IMMEDIATO PERCHÉ NEL

→ ' ,

PRIMO CASO L IMPUTATO VIENE PRESENTATO DIRETTAMENTE AL GIUDICE DIBATTIMENTALE MENTRE

GIP ,

NEL SECONDO CASO È IL A DOVER EMETTERE IL DECRETO DI GIUDIZIO IMMEDIATO QUINDI CON

.

MINORE SEMPLIFICAZIONE DEL RITO ,

L GIUDIZIO DIRETTISSIMO HA COME SUO PRESUPPOSTO UNA PARTICOLARE ORIGINARIA SITUAZIONE

→I

DI EVIDENZA DELLA PROVA

L’ :

EVIDENZA DELLA PROVA SI CONCRETIZZA IN

1. ARRESTO IN FLAGRANZA DEL PREVENUTO

2. , ,

ARRESTO FACOLTATIVO O OBBLIGATORIO IN CUI LO STATO DI FLAGRANZA ESCLUDE LA

NECESSITÀ DI PARTICOLARI O SPECIALI INDAGINI SULLA SUSSISTENZA DEL REATO E

'

SULL ADDEBITABILITÀ DI QUESTO AL PREVENUTO

3. ' PM ' (

CONFESSIONE RESA DALL INDAGATO AL NEL CORSO DELL INTERROGATORIO SIA

' ,

NELL IPOTESI DI INDAGATO A PIEDE LIBERO SIA NELLA IPOTESI DI INDAGATO COLPITO DA

GIP , ,

ORDINANZA CAUTELARE DEL COMPORTANTE CUSTODIA ARROSTI DOMICILIARI CUSTODIA

)

IN CARCERE O IN LUOGO DI CURA

:

LIMITE TEMPORALE PER LA RICHIESTA

15 , '

GIORNI PER ATTIVARE TALE RITO SPECIALE INSUPERABILE E DECORRENTE DALL ARRESTO OVVERO

, 90

DALLA NOTITIA CRIMINIS LIMITE MAX GIORNI

:

IPOTESI

a) ' ;

SE L IMPUTATO È STATO ARRESTATO IN FLAGRANZA DI REATO 109

b) ' ( ) ;

SE L IMPUTATO ANCHE SE IN STATO DI LIBERTÀ HA RESO CONFESSIONE

c) ;

PER I REATI CONCERNENTI LE ARMI ED ESPLOSIVI

d) PER TALUNI REATI INERENTI A VIOLENZE COMMESSE IN OCCASIONE DI COMPETIZIONI

.

SPORTIVE

P (

OICHÉ SI TRATTA SEMPRE DI RIDUZIONI DELLE SEQUENZE PROCEDIMENTALI CON LIMITI ANCHE

→ ), , ,

DEL GIUDIZIO DI APPELLO IL GIUDIZIO DIRETTISSIMO COME QUELLO IMMEDIATO NON SONO MAI

PM, , ,

OBBLIGATORI PER IL TANTO CHE PUR QUANDO NE RICORRONO I PRESUPPOSTI EGLI PUÒ

: ,

SCEGLIERE DI NON PROCEDERE ALLO LORO ADOZIONE TRATTANDOSI DI SCELTE DI RITO ESSE SONO

.

SEMPRE DISCREZIONALI , PM

(I N CASO DI ARRESTO IN FLAGRANZA IL PUÒ SCEGLIERE DI AVVALERSI DELLA UDIENZA DI

' ; ,

CONVALIDA PER OTTENERE IL CONTESTUALE GIUDIZIO DI MERITO SULL IMPUTAZIONE IN TAL CASO LE

( )

DUE ATTIVITÀ CONVALIDA E GIUDIZIO VENGONO CONCENTRATE INNANZI AL GIUDICE DEL

48 '

DIBATTIMENTO E DEVE RISPETTARSI IL TERMINE DI ORE DALL ARRESTO PER LA PRESENTAZIONE

' , (

DELL IMPUTATO AL GIUDICE PREVISTO PER LA RICHIESTA DI CONVALIDA CHE DOVRÀ AVVENIRE

48 ). I PM , ,

NELLE SUCCESSIVE ORE L PUÒ ALTRESÌ SCEGLIERE DI TENERE SEPARATE LE DUE ATTIVITÀ

, GIP 48

DI CONVALIDA E DI GIUDIZIO RIVOLGENDOSI PER LA PRIMA AL NELLE ORE E PER IL SECONDO

15 ' )

AL GIUDICE DIBATTIMENTALE NEI GIORNI DELL ARRESTO ' ( '

EI CASI IN CUI NON SI PONE IL PROBLEMA DELLA CONVALIDA DELL ARRESTO PERCHÉ L IMPUTATO

→N GIP), 15

È LIBERO O È IN STATO DI CUSTODIA CAUTELARE DISPOSTA DAL RIMANE IL SOLO TERMINE DEI

.

GIORNI

L

E MODALITÀ DI SVOLGIMENTO DEL PROCESSO SONO CALIBRATE SULLO STATUS LIBERTATIS

' :

DELL IMPUTATO

1. , PM ,

SE È LIBERO IL DEVE NOTIFICARGLI IL DECRETO DI CITAZIONE A GIUDIZIO CHE VALE ANCHE

'

COME FORMA DI CONTESTAZIONE DELL ACCUSA E QUINDI LEGITTIMA LA CELEBRAZIONE DEL

( . 449).

GIUDIZIO IN CONTUMACIA DEL PREVENUTO ART

2. ( ' PG,

SE È IN VINCULIS O PER L ARRESTO OPERATO DALLA OVVERO PER UNA MISURA CAUTELARE

GIP), ' '

DISPOSTA DAL L IMPUTATO DEVE ESSERE TRADOTTO ALL UDIENZA E PRESENTATO

PM '

DIRETTAMENTE DAVANTI AL GIUDICE DIBATTIMENTALE ED IVI IL ESERCITERÀ L AZIONE

.

PENALE

L' ,

ACCELERAZIONE DEL RITO NON PUÒ COMPORTARE UN ATTENUAZIONE DELLE GARANZIE DIFENSIVE

IL DIFENSORE HA DIRITTO ALLA CONCESSIONE DI UN TERMINE PER PREPARARE LA DIFESA ED HA

IP. L

FACOLTÀ DI PRENDERE VISIONE ED ESTRARRE COPIA DEGLI ATTI DELLE A CELERITÀ DEL RITO

PM, ( )

AUTORIZZA IMPUTATO E LA PERSONA OFFESA COSTITUITASI PARTE CIVILE A PRESENTARE

, . I

DIRETTAMENTE I TESTI IN UDIENZA SENZA LA PREVENTIVA AUTORIZZAZIONE DEL GIUDICE L

, , , '

DIBATTIMENTO PER IL RESTO SEGUE LO SCHEMA ORDINARIO CON IL REGIME DELL ESAME

110


PAGINE

10

PESO

76.48 KB

AUTORE

anita K

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE APPUNTO

Appunti per l’esame di Diritto penale. Gli appunti sono incentrati sugli aspetti legati ai cosiddetti procedimenti speciali, ovvero quei procedimenti che consentono di eliminare una delle fasi successive alle indagini preliminari, così da giungere più rapidamente alla decisione finale. Inoltre vengono analizzati i seguenti argomenti: il giudizio abbreviato (art. 438), il patteggiamento (patteggiamento allargato e in appello) e il procedimento per decreto.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in giurisprudenza (PADOVA, TREVISO)
SSD:
Docente: Ronco Mauro
Università: Padova - Unipd
A.A.: 2012-2013

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher anita K di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Diritto penale e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Padova - Unipd o del prof Ronco Mauro.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Diritto penale

Diritto penale - il procedimento minorile
Appunto
Diritto penale - mezzi di ricerca della prova
Appunto
Diritto penale - apertura delle indagini
Appunto
Diritto penale - misure precautelari
Appunto