Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

,

CON SENTENZA DI CONDANNA LE MISURE PERDONO EFFICACIA SE LA PENA IRROGATA È

DICHIARATA ESTINTA O SOSPESA

C , ,

ON SENTENZA DI CONDANNA SOTTOPOSTA A IMPUGNAZIONE LA MISURA PERDE DI EFFICACIA

→ '

QUANDO IL PERIODO DI CUSTODIA SUBITO NON È INFERIORE ALL ENTITÀ DELLA PENA IRROGATA

B. S ’

CADENZA DELL ESIGENZA CAUTELARE PROBATORIA

L

E MISURE DISPOSTE PER LE ESIGENZE CAUTELARI DI PERICOLO DI INQUINAMENTO DELLE PROVE

. L

PERDONO DI EFFICACIA SE NON NE È ORDINATA LA RINNOVAZIONE A RINNOVAZIONE È DISPOSTA

, PM, ,

DAL GIUDICE CON ORDINANZA SU RICHIESTA DEL ANCHE PER PIÙ DI UNA VOLTA ENTRO I LIMITI

. 305 (P ) 308 (T

PREVISTI DAGLI ART ROROGA DELLA CUSTODIA CAUTELARE E ERMINI DI DURATA

).

MASSIMA DELLE MISURE DIVERSE DALLA CUSTODIA CAUTELARE

D > 30

URATA GIORNI

1. PER REATI KE HANNO BISOGNO DI INVESTIGAZIONI PARTICOLARMENTE COMPLESSE PER LA

'

MOLTEPLICITÀ DI FATTI TRA LORO COLLEGATI OPPURE PER L ELEVATO NUMERO DI PERSONE

SOTTOPOSTE ALLE INDAGINI O DI PERSONE OFFESE ' ,

2. PER REATI IL CUI ACCERTAMENTO È RICHIESTO IL COMPIMENTO DI ATTI DI INDAGINI ALL ESTERO

L ,

3. A PROROGA DELLA MEDESIMA MISURA È DISPOSTA PER NON PIÙ DI DUE VOLTE ED ENTRO IL

90 , ,

LIMITE COMPLESSIVO DI GIORNI DAL GIUDICE CON ORDINANZA SU RICHIESTA INOLTRATA DAL

PM PRIMA DELLA SCADENZA

C. S ’

CADENZA DEI TERMINI PER L INTERROGATORIO

P ’

ERDITA DI EFFICACIA DELLA CUSTODIA SE NN VIENE ESPERITO L INTERROGATORIO DA PARTE DEL

’ . 294, 5

GIUDICE NEI TERMINI PREVISTI DALL ART LIMITE È DI GIORNI SE LA MISURA È DI TIPO

, 10 .

CUSTODIALE GIORNI SE NN CUSTODIALE , PM,

LA MISURA PUÒ ESSERE NUOVAMENTE DISPOSTA DAL GIUDICE SU RICHIESTA DEL PREVIO

→ , ,

INTERROGATORIO DOPO LA LIBERAZIONE SE SUSSISTANO LE CONDIZIONI E I PRESUPPOSTI INDAICATI

. 273 ( , 274 ( 275

C ) - E )

NEGLI ART E

ONDIZIONI GENERALI DI APPLICABILITÀ DELLE MISURE SIGENZE CAUTELARI

( .

C )

RITERI DI SCELTA DELLE MISURE

Q , ,

UESTO SUCCEDE ANKE SE LA PERSONA SENZA GIUSTIFICATO MOTIVO NON SI PRESENTA A

→ .

RENDERE INTERROGATORIO

D. R T R

ITARDATA DECISIONE DEL RIBUNALE DEL IESAME

. 309/10 ( R )

ART SE LA DECISIONE SUL

IESAME DELLE ORDINANZE CHE DISPONGONO UNA MISURA COERCITIVA

10° , '

RIESAME CONTRO UNA MISURA COERCITIVA NON INTERVIENE ENTRO IL GIORNO L ORDINANZA

’ .

PERDE EFFICACIA E L INDAGATO DEVE ESSERE SCARCERATO 65

L ’AG

A MISURA PERDE INOLTRE EFFICACIA QUANDO L NON FA PERVENIRE GLI ATTI PER LA RICHIESTA

5 .

ENTRO GIORNI

E. S

CADENZA DEI TERMINI PER LE MISURE NON CUSTODIALI

L

E MISURE COERCITIVE DIVERSE DALLA CUSTODIA CAUTELARE PERDONO EFFICACIA SE È DECORSO

. 303 (

' ART TERMINI DI DURATA

UN PERIODO DI TEMPO PARI AL DOPPIO DEI TERMINI PREVISTI DALL

)

MASSIMA DELLA CUSTODIA CAUTELARE

I 2 ' (

NTERDITTIVE QUANDO SONO DECORSI MESI DALL INIZIO DELLA LORO ESECUZIONE RINNOVATE

→ ’ . 308 . 1)

DAL GIUDICE SE DISPOSTE PER ESIGENZE PROBATORIE OSSERVANDO I LIMITI DELL ART COM

F. O

MESSA REITERAZIONE DELLA MISURA DOPO LA DECLARATORIA DI INCOMPETENZA DEL GIUDICE

. 27: ’ , ,

ART SE IL GIUDICE SI DICHIARA INCOMPETENTE DOPO L ADOZIONE DELLA MISURA CAUTELARE

20 ,

ENTRO GIORNI DALLA ORDINANZA DI TRASMISSIONE DEGLI ATTI AL GIUDICE COMPETENTE

’ ,

QUEST ULTIMO DEVE ADOTTARE NUOVAMENTE LA MISURA SOTTO PENA DI PERDITA DI EFFICACIA

.

DELLA MISURA GIÀ DISPOSTA

G. D

ECORRENZA DEI TERMINI MASSIMI DI CUSTODIA

A ’ . 303 :

I SENSI DELL ART LA CUSTODIA CAUTELARE PERDE EFFICACIA QUANDO

a) '

DALL INIZIO DELLA SUA ESECUZIONE SONO DECORSI I SEGUENTI TERMINI SENZA CHE SIA STATO EMESSO

IL PROVVEDIMENTO CHE DISPONE IL GIUDIZIO O SENZA CHE SIA STATA PRONUNCIATA UNA DELLE

. 442 561 ( ), 448/1 563 ( ):

SENTENZE PREVISTE DAGLI ART E GIUDIZIO ABBREVIATO E PATTEGGIAMENTO

a. 3 , < 6 ;

MESI PER UN DELITTO CON LA PENA A ANNI

b. 6 , > 6

MESI PER UN DELITTO CON PENA A ANNI

c. 1 , '

ANNO PER UN DELITTO CON PENA DELL ERGASTOLO O LA PENA DELLA RECLUSIONE NON

< 20 ' . 407, . 2

A ANNI O PER UNO DEI DELITTI INDICATI NELL ART COM

b) '

DALL EMISSIONE DEL PROVVEDIMENTO CHE DISPONE IL GIUDIZIO O DALLA SOPRAVVENUTA

ESECUZIONE DELLA CUSTODIA SONO DECORSI I SEGUENTI TERMINI SENZA CHE SIA STATA PRONUNCIATA

:

SENTENZA DI CONDANNA DI PRIMO GRADO

a. 6 , > 6 ;

MESI PER UN DELITTO CON PENA NON A ANNI

b. 1 , > 20

ANNO PER UN DELITTO CON PENA NON A ANNI

c. 1 6 , > 20 ’

ANNO E MESI PER UN DELITTO CON PENA A ANNI O PER L ERGASTOLO

c) DALLA PRONUNCIA DELLA SENTENZA DI CONDANNA DI PRIMO GRADO O DALLA SOPRAVVENUTA

ESECUZIONE DELLA CUSTODIA SONO DECORSI I SEGUENTI TERMINI SENZA CHE SIA STATA PRONUNCIATA

:

SENTENZA DI CONDANNA IN GRADO DI APPELLO

a. 9 , > 3

MESI SE VI È STATA CONDANNA CON PENA NON A ANNI

b. 1 , > 10

ANNO SE VI È STATA CONDANNA CON PENA NON A ANNI 66

c. 1 6 , > 10 ’

ANNO E MESI SE VI È STATA CONDANNA CON PENA A ANNI O DELL ERGASTOLO

d) DALLA PRONUNCIA DELLA SENTENZA DI CONDANNA IN GRADO DI APPELLO O DALLA SOPRAVVENUTA

)

ESECUZIONE DELLA CUSTODIA SONO DECORSI GLI STESSI TERMINI PREVISTI DALLA LETTERA C SENZA

.

CHE SIA STATA PRONUNCIATA SENTENZA IRREVOCABILE DI CONDANNA

L ,

A DURATA COMPLESSIVA DELLA CUSTODIA CAUTELARE CONSIDERATE ANCHE LE PROROGHE

→ ' . 305 (P )

PREVISTE DALL ART ROROGA DELLA CUSTODIA CAUTELARE NON PUÒ SUPERARE I SEGUENTI

:

TERMINI

A. , > 6 ;

2 PER UN DELITTO CON PENA NON A ANNI

ANNI

B. , > 20

4 PER UN DELITTO CON PENA NON A ANNI

ANNI

C. , > 20 ’

6 PER UN DELITTO CON PENA A ANNI O PER L ERGASTOLO

ANNI

H. S

OSPENSIONE DEI TERMINI DI DURATA MASSIMA DELLA CUSTODIA CAUTELARE

I , ' . 303,

TERMINI DI DURATA MASSIMA DELLA CUSTODIA CAUTELARE PREVISTI DALL ART SONO

. 310, :

, ' ART NEI SEGUENTI CASI

SOSPESI CON ORDINANZA APPELLABILE A NORMA DELL

a) ,

NELLA FASE DEL GIUDIZIO DURANTE IL TEMPO IN CUI IL DIBATTIMENTO È SOSPESO O RINVIATO

' '

PER IMPEDIMENTO DELL IMPUTATO O DEL SUO DIFENSORE OVVERO SU RICHIESTA DELL IMPUTATO

,

O DEL SUO DIFENSORE SEMPRE CHE LA SOSPENSIONE O IL RINVIO NON SIANO STATI DISPOSTI PER

ESIGENZE DI ACQUISIZIONE DELLA PROVA O A SEGUITO DI CONCESSIONE DI TERMINI PER LA

;

DIFESA

b) ,

NELLA FASE DEL GIUDIZIO DURANTE IL TEMPO IN CUI IL DIBATTIMENTO È SOSPESO O RINVIATO A

, '

CAUSA DELLA MANCATA PRESENTAZIONE DELL ALLONTANAMENTO O DELLA MANCATA

PARTECIPAZIONE DI UNO O PIÙ DIFENSORI CHE RENDANO PRIVO DI ASSISTENZA UNO O PIÙ

;

IMPUTATI

c) , ' . 544, . 2

NELLA FASE DEL GIUDIZIO DURANTE LA PENDENZA DEI TERMINI PREVISTI DALL ART COM

3 (15

E GIORNI IN CASO NON SIA POSSIBILE PROCEDERE ALLA REDAZIONE IMMEDIATA DEI MOTIVI

; 90 );

DELLA SENTENZA GIORNI IN CASO DI MOTIVAZIONE COMPLESSA

I ' . 303 , ,

TERMINI PREVISTI DALL ART POSSONO ALTRESÌ ESSERE SOSPESI NELLA FASE DEL GIUDIZIO

→ ' . 407, . 2

QUANDO SI TRATTA DI REATI INDICATI DALL ART COM NEL CASO DI DIBATTIMENTI

,

PARTICOLARMENTE COMPLESSI DURANTE IL TEMPO IN CUI SONO TENUTE LE UDIENZE O SI DELIBERA

.

LA SENTENZA NEL GIUDIZIO DI PRIMO GRADO O NEL GIUDIZIO SULLE IMPUGNAZIONI

I ' . 303, . 1, ,

TERMINI PREVISTI DALL ART COM SONO SOSPESI CON ORDINANZA APPELLABILE A NORMA

→ ' . 310, ’UP

DELL ART SE L È SOSPESA O RINVIATA

T ERMINI DELLA CUSTODIA PROROGATI NEL CASO SI RICHIEDA UNA PERIZIA SULLO STATO DI MENTE

DEL SOGGETTO 67

N IP, PM

EL CORSO DELLE IL PUÒ CHIEDERE LA PROROGA DEI TERMINI DI CUSTODIA CAUTELARE

→ , ,

CHE SIANO PROSSIMI A SCADERE QUANDO SUSSISTONO GRAVI ESIGENZE CAUTELARI CHE IN

,

RAPPORTO AD ACCERTAMENTI PARTICOLARMENTE COMPLESSI RENDANO INDISPENSABILE IL

. I , PM ,

PROTRARSI DELLA CUSTODIA L GIUDICE SENTITI IL E IL DIFENSORE PROVVEDE CON ORDINANZA

' . 310. L ,

APPELLABILE A NORMA DELL ART A PROROGA È RINNOVABILE UNA SOLA VOLTA PER UN

.

PERIODO PERÒ KE NN È OLTRE LA METÀ

L E MISURE CAUTELARI REALI

D :

EFINIZIONE ’ ’

MISURE CHE INCIDONO SUL PATRIMONIO DELL IMPUTATO E DETERMINANO L INDISPONIBILITÀ DI COSE

O BENI

T :

IPOLOGIE ,

SEQUESTRO CONSERVATIVO FINALITÀ CIVILISTICA SI APPLICA AI BENI MOBILI E IMMOBILI

IL

• ’ ,

DELL IMPUTATO A GARANZIA DELLE PENE PECUNIARIE DELLE SPESE DEL PROCEDIMENTO E DELLE

;

OBBLIGAZIONI CIVILI NASCENTI DA REATO , ,

IL SEQUESTRO PREVENTIVO FINALITÀ PENALISTICA SI APPLICA ALLE COSE PERTINENTI AL REATO

• LA CUI DISPONIBILITÀ POTREBBE AGEVOLARE LE CONSEGUENZE DI ESSO O LA COMMISSIONE DI

.

ALTRI REATI

I

L SEQUESTRO CONSERVATIVO

C :

OMPETENZA

PM CHE IN OGNI STATO E GRADO DEL PROCEDIMENTO LO RICHIEDE NEI LIMITI DELLA LEGGE PER I

QUALI È CONSENTITO IL PIGNORAMENTO

L ’ :

IMITI PER L APPLICAZIONE

S

E VI È FONDATA RAGIONE DI RITENERE CHE MANCHINO O SI DISPERDANO LE GARANZIE PER IL

,

PAGAMENTO DELLA PENA PECUNIARIA DELLE SPESE DI PROCEDIMENTO E DI OGNI ALTRA SOMMA

' S

DOVUTA ALL ERARIO DELLO TATO

I (A ,

L SEQUESTRO GIOVA ANCHE ALLA PARTE CIVILE LLO STESSO MODO LA PARTE CIVILE PUÒ

→ '

CHIEDERE IL SEQUESTRO CONSERVATIVO DEI BENI DELL IMPUTATO O DEL RESPONSABILE CIVILE SE VI

È FONDATA RAGIONE DI RITENERE CHE MANCHINO O SI DISPERDANO LE GARANZIE DELLE

)

OBBLIGAZIONI CIVILI DERIVANTI DAL REATO

S ,

E È STATA PRONUNCIATA SENTENZA DI CONDANNA DI PROSCIOGLIMENTO O DI NON LUOGO A

→ , , ,

PROCEDERE SOGGETTA A IMPUGNAZIONE IL SEQUESTRO È ORDINATO PRIMA CHE GLI ATTI SIANO

' , ,

TRASMESSI AL GIUDICE DELL IMPUGNAZIONE DAL GIUDICE CHE HA PRONUNCIATO LA SENTENZA E

, ' . D

SUCCESSIVAMENTE DAL GIUDICE CHE DEVE DECIDERE SULL IMPUGNAZIONE OPO IL

68

PROVVEDIMENTO CHE DISPONE IL GIUDIZIO E PRIMA CHE GLI ATTI SIANO TRASMESSI AL GIUDICE

, GIP.

COMPETENTE PROVVEDE IL

L’ '

UFFICIALE GIUDIZIARIO È COMPETENTE PER L ESECUZIONE DEL SEQUESTRO CONSERVATIVO SUI

→ .

BENI MOBILI O IMMOBILI

G LI EFFETTI DEL SEQUESTRO CESSANO QUANDO LA SENTENZA DI PROSCIOGLIMENTO O DI NON

→ .

LUOGO A PROCEDERE NON È PIÙ SOGGETTA A IMPUGNAZIONE

P ’ . 324,

UÒ ESSERE CHIESTO IL RIESAME A NORMA DELL ART QUESTO PERÒ NN SOSPENDE IL

PROVVEDIMENTO

S '

IA L IMPUTATO CHE IL RESPONSABILE CIVILE PUÒ OFFRIRE CAUZIONE IDONEA A GARANTIRE I

→ ' . 316,

CREDITI INDICATI NELL ART COSÌ IL GIUDICE DISPONE CON DECRETO CHE NON SI FACCIA LUOGO

(S ' ,

AL SEQUESTRO CONSERVATIVO E L OFFERTA È PROPOSTA CON LA RICHIESTA DI RIESAME IL GIUDICE

REVOCA IL SEQUESTRO CONSERVATIVO QUANDO RITIENE LA CAUZIONE PROPORZIONATA AL VALORE

, I '

DELLE COSE SEQUESTRATE L SEQUESTRO È ALTRESÌ REVOCATO DAL GIUDICE SE L IMPUTATO O IL

, ,

RESPONSABILE CIVILE OFFRE IN QUALUNQUE STATO E GRADO DEL PROCESSO DI MERITO CAUZIONE

).

IDONEA

I :

L SEQUESTRO CONSERVATIVO SI CONVERTE IN PIGNORAMENTO QUANDO

→ DIVENTA IRREVOCABILE LA SENTENZA DI CONDANNA AL PAGAMENTO DI UNA PENA

o PECUNIARIA '

DIVENTA ESECUTIVA LA SENTENZA CHE CONDANNA L IMPUTATO E IL RESPONSABILE CIVILE AL

o RISARCIMENTO DEL DANNO IN FAVORE DELLA PARTE CIVILE

L :

A SOMMA RICAVATA SARÀ USATA PER

IL RISARCIMENTO DELLA PARTE CIVILE IN MERITO AL DANNO

o LE SPESE PROCESSUALI

o LE PENE PECUNIARIE

o ' S

LE SPESE DI PROCEDIMENTO E OGNI ALTRA SOMMA DOVUTA ALL ERARIO DELLO TATO

o

I

L SEQUESTRO PREVENTIVO

D :

EFINIZIONE

PERICOLO CHE LA LIBERA DISPONIBILITÀ DI UNA COSA PERTINENTE AL REATO POSSA AGGRAVARE O

PROTRARRE LE CONSEGUENZE DI ESSO OVVERO AGEVOLARE LA COMMISSIONE DI ALTRI REATI

C :

OMPETENZA PM

RICHIESTA DEL AL GIUDICE COMPETENTE CHE NE DISPONE IL SEQUESTRO CON DECRETO

( , ,

MOTIVATO QUANDO TALI PRESUPPOSTI RISULTANO MANCANTI ANCHE PER FATTI SOPRAVVENUTI IL

PM ' )

SEQUESTRO È IMMEDIATAMENTE REVOCATO A RICHIESTA DEL O DELL INTERESSATO 69

D IP GIP ( PM

URANTE LE È COMPETENTE IL IL CON DECRETO MOTIVATO LO NOTIFICA A COLORO

→ ).

CHE HANNO DIRITTO DI PROPORRE IMPUGNAZIONE

A , PM ’

NCHE QUESTA PUÒ ESSERE SOTTOPOSTA A RIESAME SE IL NN È D ACCORDO CHIEDE AL

GIUDICE IN OGNI CASO LE RICHIESTA DI RIESAME È TRASMESSA NON OLTRE IL GIORNO SUCCESSIVO A

.

QUELLO DEL DEPOSITO NELLA SEGRETERIA

P PM IP

ER MOTIVI DI URGENZA IL DURANTE LE PUÒ DISPORRE CON DECRETO MOTIVATO IL

→ PG 48 ,

SEQUESTRO DELEGANDOLO ALLA CHE PERÒ NELLE ORE SUCCESSIVE TRASMETTONO IL

PM (

VERBALE AL DEL LUOGO IN CUI IL SEQUESTRO È STATO ESEGUITO VA CHIESTA LA CONVALIDA AL

48 , PM,

GIUDICE ENTRO LE ORE DAL SEQUESTRO SE EFFETTUATO DAL E DALLA RICEZIONE DEL

, PG)

VERBALE SE EFFETTUATO DALLA

I ' 10

L SEQUESTRO PERDE EFFICACIA SE IL GIUDICE NON EMETTE L ORDINANZA DI CONVALIDA ENTRO

→ . C '

GIORNI DALLA RICEZIONE DELLA RICHIESTA OPIA DELL ORDINANZA È IMMEDIATAMENTE

.

NOTIFICATA ALLA PERSONA ALLA QUALE LE COSE SONO STATE SEQUESTRATE

P . 324 :

UÒ ESSERE RICHIESTO IL RIESAME DEL SEGUESTRO DA ART

'

L IMPUTATO E IL SUO DIFENSORE

LA PERSONA ALLA QUALE LE COSE SONO STATE SEQUESTRATE

PERSONA CHE AVREBBE DIRITTO ALLA LORO RESTITUZIONE

L ' . F

A RICHIESTA DI RIESAME NON SOSPENDE L ESECUZIONE DEL PROVVEDIMENTO UORI DA

QUESTI

P UÒ ANKE ESSERE RICHIESTO APPELLO DAI MEDESIMI PERSONAGGI NEL CASO DI SEQUESTRO

→ (

PREVENTIVO SU QUESTO VIENE DECISO IN COMPOSIZIONE COLLEGIALE IL TRIBUNALE DEL

'

CAPOLUOGO DELLA PROVINCIA NELLA QUALE HA SEDE L UFFICIO CHE HA EMESSO IL

. L' ' )

PROVVEDIMENTO APPELLO NON SOSPENDE L ESECUZIONE DEL PROVVEDIMENTO

I ,

L PROSCIOGLIMENTO O DI NON LUOGO A PROCEDERE DETERMINA LA RESTITUZIONE IMMEDIATA

→ .

DELLE COSE SEQUESTRATE

L ,

A SENTENZA DI CONDANNA CONVALIDA IL SEQUESTRO CHE PERMANE E IL SEQUESTRO

→ .

PREVENTIVO PUÒ ESSERE ANKE TRAMUTATO IN CONSERVATIVO

L

E IMPUGNAZIONI DELLE MISURE COERCITIVE ED INTERDITTIVE

T , , .

UTTE LE MISURE CAUTELARI SIA PERSONALI CHE REALI SONO IMPUGNABILI

T :

IPI DI MEZZI DI IMPUGNAZIONE PREVISTI PER LE ORDINANZE CAUTELARI PERSONALI

a) : ’ , ;

GRAVAME DI MERITO RIESAME O L APPELLO IN ALTERNATIVA TRA LORO

b) : .

GRAVAME DI LEGITTIMITÀ RICORSO PER CASSAZIONE 70

I

L RIESAME

10

GIORNI DALLA ESECUZIONE O NOTIFICAZIONE DEL PROVVEDIMENTO CHE DISPONE UNA MISURA

( ), '

COERCITIVA NON ANCHE INTERDITTIVA AFFINCHÈ L IMPUTATO POSSA PROPORRE RICHIESTA DI

, ,

RIESAME ANCHE NEL MERITO SALVO CHE SI TRATTI DI ORDINANZA EMESSA A SEGUITO DI

PM.

APPELLO DEL

L

A RICHIESTA DI RIESAME È PRESENTATA NELLA CANCELLERIA DEL TRIBUNALE DEL LUOGO NEL

QUALE HA SEDE LA CORTE DI APPELLO O LA SEZIONE DISTACCATA DELLA CORTE DI APPELLO

I 5

L GIUDICE NEL LIMITE MAX DI GIORNI TRASMETTE AL TRIBUNALE GLI ATTI PRESENTATI A

. 291 . 1 (

' '

ART COM

NORMA DELL SONO CONTENUTI TUTTI GLI ELEMENTI A FAVORE DELL IMPUTATO E

)

LE EVENTUALI DEDUZIONI E MEMORIE DIFENSIVE GIÀ DEPOSITATE

L

A RICHIESTA DI RIESAME PUÒ ANKE ESSERE MOTIVATA

I

L PROCEDIMENTO SI SVOLGE IN CAMERA DI CONSIGLIO

L' ' , 3 , PM

AVVISO DELLA DATA FISSATA PER L UDIENZA È COMUNICATO ALMENO GIORNI PRIMA AL

; , '

PRESSO IL TRIBUNALE ESSO È NOTIFICATO ENTRO LO STESSO TERMINE ALL IMPUTATO ED AL SUO

DIFENSORE

E 10 ,

NTRO GIORNI DALLA RICEZIONE DEGLI ATTI IL TRIBUNALE SE NON DEVE DICHIARARE

' , , '

L INAMMISSIBILITÀ DELLA RICHIESTA ANNULLA RIFORMA E CONFERMA L ORDINANZA OGGETTO

DEL RIESAME

I

L TRIBUNALE PUÒ ANNULLARE IL PROVVEDIMENTO IMPUGNATO O RIFORMARLO IN SENSO

'

FAVOREVOLE ALL IMPUTATO ANCHE PER MOTIVI DIVERSI DA QUELLI ENUNCIATI OVVERO PUÒ

CONFERMARLO PER RAGIONI DIVERSE DA QUELLE INDICATE NELLA MOTIVAZIONE DEL

PROVVEDIMENTO STESSO

S '

E LA TRASMISSIONE DEGLI ATTI E LA DECISIONE NON AVVENGONO NEI TERMINI L ORDINANZA

.

CHE DISPONE LA MISURA COERCITIVA PERDE EFFICACIA

I G T L 3 G .

L IUDICE COMPETENTE È IL RIBUNALE DELLA IBERTÀ FORMATO DA IUDICI TOGATI

L’ APPELLO

P PM, ' ( )

ROPOSTO DA IL L IMPUTATO E IL SUO DIFENSORE FUORI DEI CASI PREVISTI PER IL RIESAME

o , .

CONTRO LE ORDINANZE PER MISURE CAUTELARI PERSONALI ENUNCIANDONE I MOTIVI

U ’ ,

SATO PER I PROVVEDIMENTI CHE NN LA LEGITTIMA DALL INIZIO QUINDI PER RIGETTARE LA

o ,

REVOCA LA MODIFICA O LA SOSTITUZIONE DELLA MISURA

V ’AG , ,

IENE DATO AVVISO ALL CHE ENTRO IL GIORNO SUCCESSIVO TRASMETTE AL TRIBUNALE

o '

L ORDINANZA APPELLATA E GLI ATTI SU CUI LA STESSA SI FONDA

S

I SVOLGE IN CAMERA DI CONSIGLIO

o I 20

L TRIBUNALE DECIDE ENTRO GIORNI DALLA RICEZIONE DEGLI ATTI

o 71


PAGINE

17

PESO

126.12 KB

AUTORE

Exxodus

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE APPUNTO

Appunti per l’esame di Diritto penale, aventi come oggetto le misure precautelari e le principali nozioni collegate a tale ambito, quali: i limiti costituzionali, l’arresto in flagranza, lo stato di quasi flagranza, i presupposti del fermo, le modalità di avviso del fermo ai familiari con il consenso dell’interessato, le misure cautelari coercitive e interdittive e i presupposti per la loro applicazione (tassatività, giurisdizionalità, cautelarità, discrezionalità).


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in giurisprudenza (PADOVA, TREVISO)
SSD:
Docente: Ronco Mauro
Università: Padova - Unipd
A.A.: 2012-2013

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Exxodus di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Diritto penale e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Padova - Unipd o del prof Ronco Mauro.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Diritto penale

Diritto penale - il procedimento minorile
Appunto
Diritto penale - mezzi di ricerca della prova
Appunto
Diritto penale - apertura delle indagini
Appunto
Diritto penale - procedura penale
Appunto