Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

e) ,

LA DATA DI SCADENZA DELLA MISURA IN RELAZIONE ALLE INDAGINI DA COMPIERE

f) .

LA DATA E LA SOTTOSCRIZIONE DEL GIUDICE

g) '

LA SOTTOSCRIZIONE DELL AUSILIARIO CHE ASSISTE IL GIUDICE

h) '

IL SIGILLO DELL UFFICIO

i) ' '

L INDICAZIONE DEL LUOGO IN CUI PROBABILMENTE SI TROVA L IMPUTATO

j) L' ORDINANZA È NULLA SE NON CONTIENE LA VALUTAZIONE DEGLI ELEMENTI A CARICO E A

' .

FAVORE DELL IMPUTATO

S ' . 156 ( ’ ), '

ALVO QUANTO PREVISTO DALL ART NOTIFICAZIONI ALL IMPUTATO DETENUTO L UFFICIALE

→ ' '

O L AGENTE INCARICATO CONSEGNA ALL IMPUTATO COPIA DEL PROVVEDIMENTO E LO AVVERTE DELLA

,

FACOLTÀ DI NOMINARE UN DIFENSORE DI FIDUCIA INFORMA IMMEDIATAMENTE IL DIFENSORE DI

FIDUCIA EVENTUALMENTE NOMINATO OVVERO QUELLO DI UFFICIO DESIGNATO E REDIGE VERBALE DI

. I

TUTTE LE OPERAZIONI COMPIUTE L VERBALE È IMMEDIATAMENTE TRASMESSO AL GIUDICE CHE HA

' PM.

EMESSO L ORDINANZA E AL

L

E ORDINANZE CHE DISPONGONO MISURE DIVERSE DALLA CUSTODIA CAUTELARE SONO NOTIFICATE

' . L ,

ALL IMPUTATO E ORDINANZE DOPO LA LORO NOTIFICAZIONE O ESECUZIONE SONO DEPOSITATE

PM

NELLA CANCELLERIA DEL GIUDICE CHE LE HA EMESSE INSIEME ALLA RICHIESTA DEL E AGLI ATTI

. A . C

PRESENTATI CON LA STESSA VVISO DEL DEPOSITO È NOTIFICATO AL DIFENSORE OPIA

' '

DELL ORDINANZA CHE DISPONE UNA MISURA INTERDITTIVA È TRASMESSA ALL ORGANO

' .

EVENTUALMENTE COMPETENTE A DISPORRE L INTERDIZIONE IN VIA ORDINARIA

N IP, '

EL CORSO DELLE IL GIUDICE SE NON VI HA PROCEDUTO NEL CORSO DELL UDIENZA DI CONVALIDA

' '

DELL ARRESTO O DEL FERMO DI INDIZIATO DI DELITTO PROCEDE ALL INTERROGATORIO DELLA

PERSONA IN STATO DI CUSTODIA CAUTELARE IN CARCERE IMMEDIATAMENTE E COMUNQUE NON OLTRE

5 ' ' ,

GIORNI DALL INIZIO DELL ESECUZIONE DELLA CUSTODIA SALVO IL CASO IN CUI ESSA SIA

(S ,

ASSOLUTAMENTE IMPEDITA E LA PERSONA È SOTTOPOSTA AD ALTRA MISURA CAUTELARE SIA

, ' 10

COERCITIVA CHE INTERDITTIVA L INTERROGATORIO DEVE AVVENIRE NON OLTRE GIORNI DALLA

. L'

ESECUZIONE DEL PROVVEDIMENTO O DALLA SUA NOTIFICAZIONE INTERROGATORIO DELLA

48 PM

PERSONA IN STATO DI CUSTODIA CAUTELARE DEVE AVVENIRE ENTRO IL TERMINE DI ORE SE IL

).

NE FA ISTANZA NELLA RICHIESTA DI CUSTODIA CAUTELARE

N ,

EL CASO DI ASSOLUTO IMPEDIMENTO IL GIUDICE NE DÀ ATTO CON DECRETO MOTIVATO E IL

→ '

TERMINE PER L INTERROGATORIO DECORRE NUOVAMENTE DALLA DATA IN CUI IL GIUDICE RICEVE

'

COMUNICAZIONE DELLA CESSAZIONE DELL IMPEDIMENTO O COMUNQUE ACCERTA LA CESSAZIONE

.

DELLO STESSO

C '

ON L INTERROGATORIO IL GIUDICE VALUTA SE PERMANGONO LE CONDIZIONI DI APPLICABILITÀ

→ . Q , ,

DELLE LE ESIGENZE CAUTELARI UANDO NN RICORRONO LE CONDIZIONI PROVVEDE A NORMA

' . 299, .

DELL ART ALLA REVOCA O ALLA SOSTITUZIONE DELLA MISURA DISPOSTA 63

S ’

E L ORDINANZA CHE DISPONE LA MISURA CAUTELARE RIMANGA SENZA APPLICAZIONE A CAUSA

→ ,

DELLA IRREPERIBILITÀ DEL SOGGETTO DESTINATARIO VIENE COMPILATO IL PROCESSO VERBALE DI

, TALE SITUAZIONE PUÒ PORTARE ALLA QUALORA LA

VANE RICERCHE DECLARATORIA DI LATITANZA

.

MISURA SI SOSTANZI IN UNA PRIVAZIONE DELLA LIBERTÀ PERSONALE

L’ ESTINZIONE DELLE MISURE COERCITIVE ED INTERDITTIVE

REVOCA: ( . 299) , ,

ART QUANDO RISULTANO MANCANTI ANCHE PER FATTI SOPRAVVENUTI LE

.

CONDIZIONI DI APPLICABILITÀ O LE ESIGENZE CAUTELARI

SOSTITUZIONE: SE LE ESIGENZE CAUTELARI RISULTANO ATTENUATE CIOÈ LA MISURA APPLICATA

'

NON APPARE PIÙ PROPORZIONATA ALL ENTITÀ DEL FATTO O ALLA SANZIONE CHE SI RITIENE POSSA

PM '

, (I

L E L IMPUTATO

ESSERE IRROGATA QUINDI IL GIUDICE NE ADOTTA UNA MENO GRAVOSA

, 5

RICHIEDONO AL GIUDICE IL QUALE PROVVEDE CON ORDINANZA ENTRO GIORNI DAL DEPOSITO DELLA

. I '

RICHIESTA L GIUDICE PROVVEDE ANCHE DI UFFICIO QUANDO ASSUME L INTERROGATORIO DELLA

PERSONA IN STATO DI CUSTODIA CAUTELARE O QUANDO È RICHIESTO DELLA PROROGA DEL TERMINE

IP ' 'UP

PER LE O DELL ASSUNZIONE DI INCIDENTE PROBATORIO OVVERO QUANDO PROCEDE ALL O AL

. I ,

GIUDIZIO L GIUDICE PRIMA DI PROVVEDERE IN ORDINE ALLA REVOCA O ALLA SOSTITUZIONE DELLE

, ' ,

MISURE COERCITIVE O INTERDITTIVE DI UFFICIO O SU RICHIESTA DELL IMPUTATO DEVE SENTIRE IL

PM. S 2 PM , ).

E NEI GIORNI SUCCESSIVI IL NON ESPRIME IL PROPRIO PARERE IL GIUDICE PROCEDE

Q , , PM,

UANDO LE ESIGENZE CAUTELARI RISULTANO AGGRAVATE IL GIUDICE SU RICHIESTA DEL

→ ' '

SOSTITUISCE LA MISURA APPLICATA CON UN ALTRA PIÙ GRAVE OVVERO NE DISPONE L APPLICAZIONE

.

CON MODALITÀ PIÙ GRAVOSE

Q , ,

UANDO IL GIUDICE NN È IN GRADO DI DECIDERE DISPONE ANCHE DI UFFICIO E SENZA FORMALITÀ

ACCERTAMENTI SULLE CONDIZIONI DI SALUTE O SU ALTRE CONDIZIONI O QUALITÀ PERSONALI

' . G 15

DELL IMPUTATO LI ACCERTAMENTI SONO ESEGUITI AL PIÙ PRESTO E COMUNQUE ENTRO GIORNI

.

DA QUELLO IN CUI LA RICHIESTA È PERVENUTA AL GIUDICE

S

E LA RICHIESTA DI REVOCA O DI SOSTITUZIONE DELLA MISURA IN CARCERE È BASATA SULLE

( , .),

CONDIZIONI DI SALUTE MADRE INCINTA ULTRASETTANTENNI ECC IL GIUDICE PUÒ FAR EFFETTUARE

DEGLI ACCERTAMENTI DA UN PERITO IL QUALE DEVE TENER CONTO DEL PARERE DEL MEDICO

5 , , ,

PENITENZIARIO E RIFERIRE ENTRO IL TERMINE DI GIORNI O NEL CASO DI RILEVATA URGENZA NON

2 ' .

OLTRE GIORNI DALL ACCERTAMENTO

C :

ASI DI ESTINZIONE AUTOMATICA DELLE MISURE

A. P

RONUNCIA DI DETERMINATE SENTENZE

,

ARCHIVIAZIONE SENTENZA DI NON LUOGO A PROCEDERE O PROSCIOGLIMENTO DANNO ESTINZIONE

DELLA MISURA 64

,

CON SENTENZA DI CONDANNA LE MISURE PERDONO EFFICACIA SE LA PENA IRROGATA È

DICHIARATA ESTINTA O SOSPESA

C , ,

ON SENTENZA DI CONDANNA SOTTOPOSTA A IMPUGNAZIONE LA MISURA PERDE DI EFFICACIA

→ '

QUANDO IL PERIODO DI CUSTODIA SUBITO NON È INFERIORE ALL ENTITÀ DELLA PENA IRROGATA

B. S ’

CADENZA DELL ESIGENZA CAUTELARE PROBATORIA

L

E MISURE DISPOSTE PER LE ESIGENZE CAUTELARI DI PERICOLO DI INQUINAMENTO DELLE PROVE

. L

PERDONO DI EFFICACIA SE NON NE È ORDINATA LA RINNOVAZIONE A RINNOVAZIONE È DISPOSTA

, PM, ,

DAL GIUDICE CON ORDINANZA SU RICHIESTA DEL ANCHE PER PIÙ DI UNA VOLTA ENTRO I LIMITI

. 305 (P ) 308 (T

PREVISTI DAGLI ART ROROGA DELLA CUSTODIA CAUTELARE E ERMINI DI DURATA

).

MASSIMA DELLE MISURE DIVERSE DALLA CUSTODIA CAUTELARE

D > 30

URATA GIORNI

1. PER REATI KE HANNO BISOGNO DI INVESTIGAZIONI PARTICOLARMENTE COMPLESSE PER LA

'

MOLTEPLICITÀ DI FATTI TRA LORO COLLEGATI OPPURE PER L ELEVATO NUMERO DI PERSONE

SOTTOPOSTE ALLE INDAGINI O DI PERSONE OFFESE ' ,

2. PER REATI IL CUI ACCERTAMENTO È RICHIESTO IL COMPIMENTO DI ATTI DI INDAGINI ALL ESTERO

L ,

3. A PROROGA DELLA MEDESIMA MISURA È DISPOSTA PER NON PIÙ DI DUE VOLTE ED ENTRO IL

90 , ,

LIMITE COMPLESSIVO DI GIORNI DAL GIUDICE CON ORDINANZA SU RICHIESTA INOLTRATA DAL

PM PRIMA DELLA SCADENZA

C. S ’

CADENZA DEI TERMINI PER L INTERROGATORIO

P ’

ERDITA DI EFFICACIA DELLA CUSTODIA SE NN VIENE ESPERITO L INTERROGATORIO DA PARTE DEL

’ . 294, 5

GIUDICE NEI TERMINI PREVISTI DALL ART LIMITE È DI GIORNI SE LA MISURA È DI TIPO

, 10 .

CUSTODIALE GIORNI SE NN CUSTODIALE , PM,

LA MISURA PUÒ ESSERE NUOVAMENTE DISPOSTA DAL GIUDICE SU RICHIESTA DEL PREVIO

→ , ,

INTERROGATORIO DOPO LA LIBERAZIONE SE SUSSISTANO LE CONDIZIONI E I PRESUPPOSTI INDAICATI

. 273 ( , 274 ( 275

C ) - E )

NEGLI ART E

ONDIZIONI GENERALI DI APPLICABILITÀ DELLE MISURE SIGENZE CAUTELARI

( .

C )

RITERI DI SCELTA DELLE MISURE

Q , ,

UESTO SUCCEDE ANKE SE LA PERSONA SENZA GIUSTIFICATO MOTIVO NON SI PRESENTA A

→ .

RENDERE INTERROGATORIO

D. R T R

ITARDATA DECISIONE DEL RIBUNALE DEL IESAME

. 309/10 ( R )

ART SE LA DECISIONE SUL

IESAME DELLE ORDINANZE CHE DISPONGONO UNA MISURA COERCITIVA

10° , '

RIESAME CONTRO UNA MISURA COERCITIVA NON INTERVIENE ENTRO IL GIORNO L ORDINANZA

’ .

PERDE EFFICACIA E L INDAGATO DEVE ESSERE SCARCERATO 65

L ’AG

A MISURA PERDE INOLTRE EFFICACIA QUANDO L NON FA PERVENIRE GLI ATTI PER LA RICHIESTA

5 .

ENTRO GIORNI

E. S

CADENZA DEI TERMINI PER LE MISURE NON CUSTODIALI

L

E MISURE COERCITIVE DIVERSE DALLA CUSTODIA CAUTELARE PERDONO EFFICACIA SE È DECORSO

. 303 (

' ART TERMINI DI DURATA

UN PERIODO DI TEMPO PARI AL DOPPIO DEI TERMINI PREVISTI DALL

)

MASSIMA DELLA CUSTODIA CAUTELARE

I 2 ' (

NTERDITTIVE QUANDO SONO DECORSI MESI DALL INIZIO DELLA LORO ESECUZIONE RINNOVATE

→ ’ . 308 . 1)

DAL GIUDICE SE DISPOSTE PER ESIGENZE PROBATORIE OSSERVANDO I LIMITI DELL ART COM

F. O

MESSA REITERAZIONE DELLA MISURA DOPO LA DECLARATORIA DI INCOMPETENZA DEL GIUDICE

. 27: ’ , ,

ART SE IL GIUDICE SI DICHIARA INCOMPETENTE DOPO L ADOZIONE DELLA MISURA CAUTELARE

20 ,

ENTRO GIORNI DALLA ORDINANZA DI TRASMISSIONE DEGLI ATTI AL GIUDICE COMPETENTE

’ ,

QUEST ULTIMO DEVE ADOTTARE NUOVAMENTE LA MISURA SOTTO PENA DI PERDITA DI EFFICACIA

.

DELLA MISURA GIÀ DISPOSTA

G. D

ECORRENZA DEI TERMINI MASSIMI DI CUSTODIA

A ’ . 303 :

I SENSI DELL ART LA CUSTODIA CAUTELARE PERDE EFFICACIA QUANDO

a) '

DALL INIZIO DELLA SUA ESECUZIONE SONO DECORSI I SEGUENTI TERMINI SENZA CHE SIA STATO EMESSO

IL PROVVEDIMENTO CHE DISPONE IL GIUDIZIO O SENZA CHE SIA STATA PRONUNCIATA UNA DELLE

. 442 561 ( ), 448/1 563 ( ):

SENTENZE PREVISTE DAGLI ART E GIUDIZIO ABBREVIATO E PATTEGGIAMENTO

a. 3 , < 6 ;

MESI PER UN DELITTO CON LA PENA A ANNI

b. 6 , > 6

MESI PER UN DELITTO CON PENA A ANNI

c. 1 , '

ANNO PER UN DELITTO CON PENA DELL ERGASTOLO O LA PENA DELLA RECLUSIONE NON

< 20 ' . 407, . 2

A ANNI O PER UNO DEI DELITTI INDICATI NELL ART COM

b) '

DALL EMISSIONE DEL PROVVEDIMENTO CHE DISPONE IL GIUDIZIO O DALLA SOPRAVVENUTA

ESECUZIONE DELLA CUSTODIA SONO DECORSI I SEGUENTI TERMINI SENZA CHE SIA STATA PRONUNCIATA

:

SENTENZA DI CONDANNA DI PRIMO GRADO

a. 6 , > 6 ;

MESI PER UN DELITTO CON PENA NON A ANNI

b. 1 , > 20

ANNO PER UN DELITTO CON PENA NON A ANNI

c. 1 6 , > 20 ’

ANNO E MESI PER UN DELITTO CON PENA A ANNI O PER L ERGASTOLO

c) DALLA PRONUNCIA DELLA SENTENZA DI CONDANNA DI PRIMO GRADO O DALLA SOPRAVVENUTA

ESECUZIONE DELLA CUSTODIA SONO DECORSI I SEGUENTI TERMINI SENZA CHE SIA STATA PRONUNCIATA

:

SENTENZA DI CONDANNA IN GRADO DI APPELLO

a. 9 , > 3

MESI SE VI È STATA CONDANNA CON PENA NON A ANNI

b. 1 , > 10

ANNO SE VI È STATA CONDANNA CON PENA NON A ANNI 66

c. 1 6 , > 10 ’

ANNO E MESI SE VI È STATA CONDANNA CON PENA A ANNI O DELL ERGASTOLO

d) DALLA PRONUNCIA DELLA SENTENZA DI CONDANNA IN GRADO DI APPELLO O DALLA SOPRAVVENUTA

)

ESECUZIONE DELLA CUSTODIA SONO DECORSI GLI STESSI TERMINI PREVISTI DALLA LETTERA C SENZA

.

CHE SIA STATA PRONUNCIATA SENTENZA IRREVOCABILE DI CONDANNA

L ,

A DURATA COMPLESSIVA DELLA CUSTODIA CAUTELARE CONSIDERATE ANCHE LE PROROGHE

→ ' . 305 (P )

PREVISTE DALL ART ROROGA DELLA CUSTODIA CAUTELARE NON PUÒ SUPERARE I SEGUENTI

:

TERMINI

A. , > 6 ;

2 PER UN DELITTO CON PENA NON A ANNI

ANNI

B. , > 20

4 PER UN DELITTO CON PENA NON A ANNI

ANNI

C. , > 20 ’

6 PER UN DELITTO CON PENA A ANNI O PER L ERGASTOLO

ANNI

H. S

OSPENSIONE DEI TERMINI DI DURATA MASSIMA DELLA CUSTODIA CAUTELARE

I , ' . 303,

TERMINI DI DURATA MASSIMA DELLA CUSTODIA CAUTELARE PREVISTI DALL ART SONO

. 310, :

, ' ART NEI SEGUENTI CASI

SOSPESI CON ORDINANZA APPELLABILE A NORMA DELL

a) ,

NELLA FASE DEL GIUDIZIO DURANTE IL TEMPO IN CUI IL DIBATTIMENTO È SOSPESO O RINVIATO

' '

PER IMPEDIMENTO DELL IMPUTATO O DEL SUO DIFENSORE OVVERO SU RICHIESTA DELL IMPUTATO

,

O DEL SUO DIFENSORE SEMPRE CHE LA SOSPENSIONE O IL RINVIO NON SIANO STATI DISPOSTI PER

ESIGENZE DI ACQUISIZIONE DELLA PROVA O A SEGUITO DI CONCESSIONE DI TERMINI PER LA

;

DIFESA

b) ,

NELLA FASE DEL GIUDIZIO DURANTE IL TEMPO IN CUI IL DIBATTIMENTO È SOSPESO O RINVIATO A

, '

CAUSA DELLA MANCATA PRESENTAZIONE DELL ALLONTANAMENTO O DELLA MANCATA

PARTECIPAZIONE DI UNO O PIÙ DIFENSORI CHE RENDANO PRIVO DI ASSISTENZA UNO O PIÙ

;

IMPUTATI

c) , ' . 544, . 2

NELLA FASE DEL GIUDIZIO DURANTE LA PENDENZA DEI TERMINI PREVISTI DALL ART COM

3 (15

E GIORNI IN CASO NON SIA POSSIBILE PROCEDERE ALLA REDAZIONE IMMEDIATA DEI MOTIVI

; 90 );

DELLA SENTENZA GIORNI IN CASO DI MOTIVAZIONE COMPLESSA

I ' . 303 , ,

TERMINI PREVISTI DALL ART POSSONO ALTRESÌ ESSERE SOSPESI NELLA FASE DEL GIUDIZIO

→ ' . 407, . 2

QUANDO SI TRATTA DI REATI INDICATI DALL ART COM NEL CASO DI DIBATTIMENTI

,

PARTICOLARMENTE COMPLESSI DURANTE IL TEMPO IN CUI SONO TENUTE LE UDIENZE O SI DELIBERA

.

LA SENTENZA NEL GIUDIZIO DI PRIMO GRADO O NEL GIUDIZIO SULLE IMPUGNAZIONI

I ' . 303, . 1, ,

TERMINI PREVISTI DALL ART COM SONO SOSPESI CON ORDINANZA APPELLABILE A NORMA

→ ' . 310, ’UP

DELL ART SE L È SOSPESA O RINVIATA

T ERMINI DELLA CUSTODIA PROROGATI NEL CASO SI RICHIEDA UNA PERIZIA SULLO STATO DI MENTE

DEL SOGGETTO 67

N IP, PM

EL CORSO DELLE IL PUÒ CHIEDERE LA PROROGA DEI TERMINI DI CUSTODIA CAUTELARE

→ , ,

CHE SIANO PROSSIMI A SCADERE QUANDO SUSSISTONO GRAVI ESIGENZE CAUTELARI CHE IN

,

RAPPORTO AD ACCERTAMENTI PARTICOLARMENTE COMPLESSI RENDANO INDISPENSABILE IL

. I , PM ,

PROTRARSI DELLA CUSTODIA L GIUDICE SENTITI IL E IL DIFENSORE PROVVEDE CON ORDINANZA

' . 310. L ,

APPELLABILE A NORMA DELL ART A PROROGA È RINNOVABILE UNA SOLA VOLTA PER UN

.

PERIODO PERÒ KE NN È OLTRE LA METÀ

L E MISURE CAUTELARI REALI

D :

EFINIZIONE ’ ’

MISURE CHE INCIDONO SUL PATRIMONIO DELL IMPUTATO E DETERMINANO L INDISPONIBILITÀ DI COSE

O BENI

T :

IPOLOGIE ,

SEQUESTRO CONSERVATIVO FINALITÀ CIVILISTICA SI APPLICA AI BENI MOBILI E IMMOBILI

IL

• ’ ,

DELL IMPUTATO A GARANZIA DELLE PENE PECUNIARIE DELLE SPESE DEL PROCEDIMENTO E DELLE

;

OBBLIGAZIONI CIVILI NASCENTI DA REATO , ,

IL SEQUESTRO PREVENTIVO FINALITÀ PENALISTICA SI APPLICA ALLE COSE PERTINENTI AL REATO

• LA CUI DISPONIBILITÀ POTREBBE AGEVOLARE LE CONSEGUENZE DI ESSO O LA COMMISSIONE DI

.

ALTRI REATI

I

L SEQUESTRO CONSERVATIVO

C :

OMPETENZA

PM CHE IN OGNI STATO E GRADO DEL PROCEDIMENTO LO RICHIEDE NEI LIMITI DELLA LEGGE PER I

QUALI È CONSENTITO IL PIGNORAMENTO

L ’ :

IMITI PER L APPLICAZIONE

S

E VI È FONDATA RAGIONE DI RITENERE CHE MANCHINO O SI DISPERDANO LE GARANZIE PER IL

,

PAGAMENTO DELLA PENA PECUNIARIA DELLE SPESE DI PROCEDIMENTO E DI OGNI ALTRA SOMMA

' S

DOVUTA ALL ERARIO DELLO TATO

I (A ,

L SEQUESTRO GIOVA ANCHE ALLA PARTE CIVILE LLO STESSO MODO LA PARTE CIVILE PUÒ

→ '

CHIEDERE IL SEQUESTRO CONSERVATIVO DEI BENI DELL IMPUTATO O DEL RESPONSABILE CIVILE SE VI

È FONDATA RAGIONE DI RITENERE CHE MANCHINO O SI DISPERDANO LE GARANZIE DELLE

)

OBBLIGAZIONI CIVILI DERIVANTI DAL REATO

S ,

E È STATA PRONUNCIATA SENTENZA DI CONDANNA DI PROSCIOGLIMENTO O DI NON LUOGO A

→ , , ,

PROCEDERE SOGGETTA A IMPUGNAZIONE IL SEQUESTRO È ORDINATO PRIMA CHE GLI ATTI SIANO

' , ,

TRASMESSI AL GIUDICE DELL IMPUGNAZIONE DAL GIUDICE CHE HA PRONUNCIATO LA SENTENZA E

, ' . D

SUCCESSIVAMENTE DAL GIUDICE CHE DEVE DECIDERE SULL IMPUGNAZIONE OPO IL

68

PROVVEDIMENTO CHE DISPONE IL GIUDIZIO E PRIMA CHE GLI ATTI SIANO TRASMESSI AL GIUDICE

, GIP.

COMPETENTE PROVVEDE IL

L’ '

UFFICIALE GIUDIZIARIO È COMPETENTE PER L ESECUZIONE DEL SEQUESTRO CONSERVATIVO SUI

→ .

BENI MOBILI O IMMOBILI

G LI EFFETTI DEL SEQUESTRO CESSANO QUANDO LA SENTENZA DI PROSCIOGLIMENTO O DI NON

→ .

LUOGO A PROCEDERE NON È PIÙ SOGGETTA A IMPUGNAZIONE

P ’ . 324,

UÒ ESSERE CHIESTO IL RIESAME A NORMA DELL ART QUESTO PERÒ NN SOSPENDE IL

PROVVEDIMENTO

S '

IA L IMPUTATO CHE IL RESPONSABILE CIVILE PUÒ OFFRIRE CAUZIONE IDONEA A GARANTIRE I

→ ' . 316,

CREDITI INDICATI NELL ART COSÌ IL GIUDICE DISPONE CON DECRETO CHE NON SI FACCIA LUOGO

(S ' ,

AL SEQUESTRO CONSERVATIVO E L OFFERTA È PROPOSTA CON LA RICHIESTA DI RIESAME IL GIUDICE

REVOCA IL SEQUESTRO CONSERVATIVO QUANDO RITIENE LA CAUZIONE PROPORZIONATA AL VALORE

, I '

DELLE COSE SEQUESTRATE L SEQUESTRO È ALTRESÌ REVOCATO DAL GIUDICE SE L IMPUTATO O IL

, ,

RESPONSABILE CIVILE OFFRE IN QUALUNQUE STATO E GRADO DEL PROCESSO DI MERITO CAUZIONE

).

IDONEA

I :

L SEQUESTRO CONSERVATIVO SI CONVERTE IN PIGNORAMENTO QUANDO

→ DIVENTA IRREVOCABILE LA SENTENZA DI CONDANNA AL PAGAMENTO DI UNA PENA

o PECUNIARIA '

DIVENTA ESECUTIVA LA SENTENZA CHE CONDANNA L IMPUTATO E IL RESPONSABILE CIVILE AL

o RISARCIMENTO DEL DANNO IN FAVORE DELLA PARTE CIVILE

L :

A SOMMA RICAVATA SARÀ USATA PER

IL RISARCIMENTO DELLA PARTE CIVILE IN MERITO AL DANNO

o LE SPESE PROCESSUALI

o LE PENE PECUNIARIE

o ' S

LE SPESE DI PROCEDIMENTO E OGNI ALTRA SOMMA DOVUTA ALL ERARIO DELLO TATO

o

I

L SEQUESTRO PREVENTIVO

D :

EFINIZIONE

PERICOLO CHE LA LIBERA DISPONIBILITÀ DI UNA COSA PERTINENTE AL REATO POSSA AGGRAVARE O

PROTRARRE LE CONSEGUENZE DI ESSO OVVERO AGEVOLARE LA COMMISSIONE DI ALTRI REATI

C :

OMPETENZA PM

RICHIESTA DEL AL GIUDICE COMPETENTE CHE NE DISPONE IL SEQUESTRO CON DECRETO

( , ,

MOTIVATO QUANDO TALI PRESUPPOSTI RISULTANO MANCANTI ANCHE PER FATTI SOPRAVVENUTI IL

PM ' )

SEQUESTRO È IMMEDIATAMENTE REVOCATO A RICHIESTA DEL O DELL INTERESSATO 69


PAGINE

17

PESO

126.12 KB

AUTORE

flaviael

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in giurisprudenza
SSD:
Università: Bologna - Unibo
A.A.: 2013-2014

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher flaviael di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Procedura penale e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Bologna - Unibo o del prof Orlandi Renzo.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Procedura penale

Riassunto esame Procedura Penale, prof. Illuminati, libro consigliato di Conso e Grevi
Appunto
Riassunto esame Diritto Processuale Penale, prof. Illuminati, libro consigliato Compendio di Procedura penale, Conso-Grevi
Appunto
Procedura penale - i procedimenti speciali
Appunto
Riassunto esame Procedura Penale, prof. Camon, libro consigliato Procedura Penale, Conso Grevi
Appunto