Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

SIGNIFICATO ANALITICO DI REATO

Il reato può essere scomposto

– Concezione bipartita del reato, composta da:

– a) Elemento oggettivo comprendente tutto ciò che di oggettivo si trova nella

descrizione legale

b) Elemento soggettivo ossia il collegamento psichico tra fatto e autore

(in questa concezione bipartita le scriminanti devono mancare affinché il fatto non

risulti lecito)

Concezione tripartita del reato:

– a) Fatto umano tipico (o tipicità): corrispondenza tra azione oggetto di giudizio

e un fatto previsto e descritto nei suoi connotati da una norma incriminatrice

(es. Tizio mediante artifizi e raggiri induce Caio in errore e procura a se stesso

un ingiusto profitto con altrui danno → Art. 640 reato di truffa)

b) Antigiuridicità: giudizio di un comportamento illecito, il quale però può

essere sconfessato dalla presenza di una causa di giustificazione

(es. lesione provocata ad altri è sanzionata a meno che non sia compiuta per

legittima difesa,art. 52 c.p.,o per stato di necessità, art. 54 c.p.

c) Colpevolezza: connessione psicologica tra fatto e agente.

FATTO UMANO TIPICO o TIPICITA'

attiva

CONDOTTA EVENTO: è l'effetto della condotta

omissiva fenomenologicamente e

concettualmente distinto da

questa. L'evento non è

NESSO DI CAUSALITA' presente nei reati omissivi

propri; coincide quasi

sempre con l'offesa al bene

a) Può consistere in un un'azione giuridico.

attiva od omissiva;

b) Suitas*: La condotta del reato da parte

dell'autore cosciente e volontaria ai sensi

dell'art. 42 c.p. 1° comma

(cosciente e volontaria deve

essere la condotta non l'evento).

Suitas: muta a seconda che il reato sia doloso o colposo:

i) se doloso richiede una partecipazione psichica reale dell'autore del fatto umano

es. Reato di ingiuria e diffamazione richiede una condotta cosciente e volontaria;

ii) se colposo la coscienza e la volontà sono sorretti dal concetto normativo di

dominabilità della condotta

c) Cause di esclusione della coscienza e della volontà della condotta:

I. Art. 45 c.p. “forza maggiore” (situazione esterna al soggetto reagente)

es. operaio cade dall'impalcatura a causa di una tromba d'aria e cadendo

travolge un altro operaio che muore. Qui suitas non presente.

II. Art. 46 c.p.”costringimento fisico”(coattazione assoluta che esclude possbilità

di scelta).

III. “Condotta compiuta in stato di incoscienza”

es. delitti condotti nel sonno

IV. “Atti, movimenti riflessi”.

es. puntura di ape ad una donna al volante; solo se atto riflesso era inevitabile

non vi è condanna.

V. “Caso fortuito” art. 45 c.p. (tutto ciò che non è dolo o colpa. Caso fortuito è

una nozione riassuntiva di tutte quelle circostanze anomale e sintetiche interne

al soggetto)

ATTORI DEL CONFLITTO: autore e vittima del reato

Soggetto attivo o autore del reato è colui che poine in essere il fatto tipico.

– Soggetto imputabile può essere solo un soggetto capace di intendere e di volere.

– Norma incriminatrice si rivolge a chiunque e chiunque è un potenziale autore di

– reato(per i reati comuni si è detto per quanto riguarda i reati propri la necessità

di rivestire un determinato ruolo/qualifica).

Reati di mano propria: partecipazione personalissima dell'agente.

– Soggetto passivo o vittima del reato: è il titolare del bene giuridico tutelato della

– norma inciminatrice (es nell'omicidio soggetto passivo è l'uomo del quale si

cagiona la morte);codice penale usa l'espressione “la persona offesa dal reato”

Reati plurioffensivi: che offendono una pluralità di beni o interessi di diversi

– soggetti

Oggetto materiale del reato può essere una cosa mobile (es. appropriazione

– indebita), immobile (es. danneggiamento). Nell'omicidio oggetto materiale e

soggetto passivo vengono a coincidere (N.B.: non ricorre in tutti i reati)

Non solo l'uomo può delinquere, persone giuridiche possono commetere reati

– Dopo grandi dibattiti nel campo del diritto sanzionatorio amministrativo si è

– arrivati a teorizzare un'inedita colpevolezza di organizzazione, modellata sulle

particolari caratteristiche del societas: oggetto del rimprovero che le si potrebbe

muovere consisterebbe nel fatto di non avere adottato o implementato misure

organizzative atte a prevenire la commissione di fatti illeciti nello svolgimento

della sua attività o comunque nel suo interesse. Dunque sembra che nella dottrina

attuale venga dato per buono che delinquere, societas puniri potest; la pena

avrebbe così, tra l'altro, la sua funzione preventiva che spingerebbe un dirigente a

prendere determinate scelte invece che altre. A ciò si aggiunga la pubblicità

negativa che deriva da un processo/condanna penale, aspetto non irrilevante. D.lgs

231/2000 ha messo al bando del principio societas delinquere non potest. Dunque

responsabilità dell'ente diretta ed autonoma; responsabilità etichettata come

amministrativa dalla legge; la pena a giudizio di molti si tratterebbe di una pena

formalmente amministrativa ma penale nella sostanza.

La legge delimita la sfera dei possbili autori individuali dei reati: persone che


ACQUISTATO

1 volte

PAGINE

6

PESO

99.41 KB

AUTORE

niobe

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE APPUNTO

Appunti di Diritto penale con particolare attenzione ai seguenti argomenti trattati: i reati, il bene giuridico, definizione formale di reato, definizione sostanziale di reato, il reato come fatto umano atipico, antigiuridicità, colpevolezza, gli attori del conflitto: autore e vittima del reato.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in giurisprudenza
SSD:
Università: Bologna - Unibo
A.A.: 2012-2013

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher niobe di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Diritto penale e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Bologna - Unibo o del prof Canestrari Stefano.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Diritto penale

Riassunto esame Diritto Penale, prof. Sgubbi, libro consigliato Diritto Penale, Fiandaca, Musco
Appunto
Diritto penale. Parte speciale - Fiandaca, Musco
Appunto
Riassunto esame Diritto Penale, prof. Stortoni, libro consigliato Diritto Penale: Parte Generale di Fiandaca e Musco
Appunto
Riassunto esame Diritto Penale, prof. Canestrari, libro consigliato Manuale di Diritto Penale
Appunto