Che materia stai cercando?

Diritto penale - il giudizio

Appunti per l’esame di Diritto penale. Questi si focalizzano sugli aspetti legati al giudizio dell’imputato e comprendono la descrizione delle varie fasi che lo compongono: la fase predibattimentale (gli atti preliminari al dibattimento, incidente probatorio), fase dibattimentale (atti introduttivi,... Vedi di più

Esame di Diritto penale docente Prof. M. Ronco

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

. I

LA PARTE OFFESA È MINORENNE N TALI PROCEDIMENTI NON SONO AMMESSE DOMANDE

SULLA VITA PRIVATA O SULLA SESSUALITÀ DELLA PERSONA OFFESA SE NON SONO NECESSARIE

. I

ALLA RICOSTRUZIONE DEL FATTO L GIUDICE PUÒ DISPORRE CHE AVVENGA A PORTE CHIUSE

' .

L ESAME DEI MINORENNI

L

E NUOVE CONTESTAZIONI A DIBATTIMENTO

L , '

E NORME CHE DISCIPLINANO LE NUOVE CONTESTAZIONI LA MODIFICA DELL IMPUTAZIONE E LA

→ ' ,

CORRELAZIONE TRA L IMPUTAZIONE CONTESTATA E LA SENTENZA HANNO LO SCOPO DI GARANTIRE IL

' ' ,

DIRITTO DELL IMPUTATO AL CONTRADDITTORIO SUL CONTENUTO DELL ACCUSA ASSUMONO RILIEVO

, ,

SOLO QUELLE NUOVE CONTESTAZIONI CHE EFFETTIVAMENTE PREGIUDICANO LA POSSIBILITÀ DI

' .

DIFESA DELL IMPUTATO

O :

GGETTO NUOVE CONTESTAZIONI

( . 516)

UN FATTO DIVERSO ART ( . 517)

UN REATO CONCORRENTE O CONTINUATO ART

( . 518),

UN FATTO NUOVO ART MA SOLO A CONDIZIONE CHE LA CONTESTAZIONE SUPPLETIVA

' .

TROVI SPUNTO NELL ISTRUZIONE DIBATTIMENTALE

S ' ' .

E NEL CORSO DELL ISTRUZIONE DIBATTIMENTALE EMERGA UN REATO CONNESSO A NORMA DELL ART

12 . 1 . (

COM LET B SE UNA PERSONA È IMPUTATA DI PIÙ REATI COMMESSI CON UNA SOLA AZIONE OD

),

OMISSIONE OVVERO CON PIÙ AZIONI OD OMISSIONI ESECUTIVE DI UN MEDESIMO DISEGNO CRIMINOSO

OVVERO UNA CIRCOSTANZA AGGRAVANTE E NON VE NE SIA MENZIONE NEL DECRETO CHE DISPONE IL

, PM ' ,

GIUDIZIO IL CONTESTA ALL IMPUTATO IL REATO O LA CIRCOSTANZA PURCHÈ LA COGNIZIONE NON

( . 517) (

APPARTENGA ALLA COMPETENZA DI UN GIUDICE SUPERIORE ART AL DI FUORI DEI CASI

’ . PM ,

PREVISTI DALL ART PRECEDENTE IL PROCEDE NELLE FORME ORDINARIE APRENDO UN NUOVO

, PM ,

PROCEDIMENTO PERÒ IL PRESIDENTE QUALORA IL NE FACCIA RICHIESTA PUÒ AUTORIZZARE LA

, '

CONTESTAZIONE NELLA MEDESIMA UDIENZA SE VI È CONSENSO DELL IMPUTATO PRESENTE E NON NE

).

DERIVA PREGIUDIZIO PER LA SPEDITEZZA DEI PROCEDIMENTI

. 516, 517 518 . 2,

EI CASI PREVISTI DAGLI ART E COM E SALVO CHE LA CONTESTAZIONE ABBIA PER

→N , '

OGGETTO LA RECIDIVA L IMPUTATO PUÒ CHIEDERE UN TERMINE PER LA DIFESA CHE NON PUÒ ESSERE

40 .

SUPERIORE A GIORNI

L’

ISTRUZIONE DIBATTIMENTALE PM '

INIZIA CON LE PROVE RICHIESTE DAL E PROSEGUE CON L ASSUNZIONE DI QUELLE RICHIESTE DALLE

( . 496). P ' ,

ALTRE PARTI ART RIMA CHE ABBIA INIZIO L ESAME DEL TESTIMONE IL PRESIDENTE LO

'

AMMONISCE SULL OBBLIGO DI DIRE LA VERITÀ E GLI FA RENDERE UNA DICHIARAZIONE CHE

. L

SOSTITUISCE LA VECCHIA FORMULA DEL GIURAMENTO E DOMANDE SONO RIVOLTE DIRETTAMENTE

97

PM ' ; ,

DAL O DAL DIFENSORE CHE HA CHIESTO L ESAME DEL TESTIMONE SUCCESSIVAMENTE ALTRE

' ;

DOMANDE POSSONO ESSERE RIVOLTE DALLE PARTI CHE NON HANNO CHIESTO L ESAME CHI HA

' ( , , ).

CHIESTO L ESAME PUÒ POI PROPORRE NUOVE DOMANDE ESAME CONTROESAME RIESAME

L' ESAME TESTIMONIALE DEL MINORENNE È INVECE DI REGOLA CONDOTTO DAL PRESIDENTE SU

→ .

DOMANDE E CONTESTAZIONI DELLE PARTI

S ’ :

VOLGIMENTO DELL ESAME TESTIMONIALE

SERIE DI DOMANDE SU FATTI SPECIFICI E SONO SEMPRE VIETATE LE DOMANDE CHE POSSONO NUOCERE

. L

ALLA SINCERITÀ DELLE RISPOSTE A PARTE CHE HA CHIESTO LA CITAZIONE DEL TESTIMONE E QUELLA

,

CHE HA UN INTERESSE COMUNE NON PUÒ FORMULARE DOMANDE CHE TENDONO A SUGGERIRE LA

; ,

RISPOSTA TALE FACOLTÀ È INVECE CONSENTITA NEL CONTROESAME AL FINE DI SAGGIARE LA

.

CREDIBILITÀ DEL TESTE

I ' :

L PRESIDENTE DEL COLLEGIO PUÒ INTERVENIRE DURANTE L ESAME PER

1. GARANTIRE IL RISPETTO DELLA PERSONA

2. ASSICURARE LA PERTINENZA DELLE DOMANDE

3. LA GENUINITÀ DELLE RISPOSTE

4. '

LA LEALTÀ DELL ESAME

5. .

LA CORRETTEZZA DELLE CONTESTAZIONI

S ' ,

ULLE OPPOSIZIONI FORMULATE NEL CORSO DELL ESAME IL PRESIDENTE DECIDE IMMEDIATAMENTE E

.

SENZA FORMALITÀ

L

E DICHIARAZIONI LETTE PER LA CONTESTAZIONE POSSONO ESSERE VALUTATE AI FINI DELLA

→ .

CREDIBILITÀ DEL TESTE

Q , ,

UANDO SI RITENERE CHE IL TESTIMONE SIA STATO SOTTOPOSTO A VIOLENZA MINACCIA

→ ,

OFFERTA O PROMESSA DI DENARO O DI ALTRA UTILITÀ LE DICHIARAZIONI CONTENUTE NEL FASCICOLO

PM

DEL PRECEDENTEMENTE RESE DAL TESTIMONE SONO ACQUISITE AL FASCICOLO DEL

( ’ )

DIBATTIMENTO DEVE PERÒ ESSERECI L ACCOROD DELLE PARTI

,

LE PARTI PRIVATE A DIFFERENZA DEI TESTIMONI NON HANNO ALCUN OBBLIGO DI DIRE LA VERITÀ

( , PM

POSSONO COSTITUIRE ELEMENTO DI PROVA LE DICHIARAZIONI DELLE PARTI ASSUNTE DAL O

PG PM, ,

DALLA SU DELEGA DEL NEI CASI IN CUI IL DIFENSORE AVEVA DIRITTO DI ASSISTERE NONCHÉ

GIP)

LE DICHIARAZIONI RESE AL

L

A DISCUSSIONE FINALE

E ' , PM ,

SAURITA L ASSUNZIONE DELLE PROVE IL E SUCCESSIVAMENTE I DIFENSORI DELLA PARTE CIVILE

,

DEL RESPONSABILE CIVILE DELLA PERSONA CIVILMENTE OBBLIGATA PER LA PENA PECUNIARIA E

' . L

DELL IMPUTATO FORMULANO E ILLUSTRANO LE RISPETTIVE CONCLUSIONI A PARTE CIVILE PRESENTA

98

, ,

CONCLUSIONI SCRITTE CHE DEVONO COMPRENDERE QUANDO SIA RICHIESTO IL RISARCIMENTO DEI

, .

DANNI ANCHE LA DETERMINAZIONE DEL LORO AMMONTARE

I PM ;

L E I DIFENSORI DELLE PARTI PRIVATE POSSONO REPLICARE LA REPLICA È AMMESSA UNA SOLA

VOLTA E DEVE ESSERE CONTENUTA NEI LIMITI STRETTAMENTE NECESSARI PER LA CONFUTAZIONE

. I ' ,

DEGLI ARGOMENTI AVVERSARI N OGNI CASO L IMPUTATO E IL DIFENSORE DEVONO AVERE A PENA DI

, .

NULLITÀ LA PAROLA PER ULTIMI SE LA DOMANDANO

L

A SENTENZA ( . 525) (

DELIBERATA DOPO LA CHIUSURA DEL DIBATTIMENTO ART LA DELIBERAZIONE NON PUÒ ESSERE

,

SOSPESA SE NON IN CASO DI ASSOLUTA IMPOSSIBILITÀ LA SOSPENSIONE È DISPOSTA DAL PRESIDENTE

)

CON ORDINANZA

S :

ENTENZA NEL COLLEGIO

I , , T

L COLLEGIO DECIDE SOTTO LA DIREZIONE DEL PRESIDENTE UTTI I GIUDICI ENUNCIANO LE RAGIONI

DELLA LORO OPINIONE E VOTANO SU CIASCUNA QUESTIONE QUALUNQUE SIA STATO IL VOTO ESPRESSO

. I

SULLE ALTRE L PRESIDENTE RACCOGLIE I VOTI COMINCIANDO DAL GIUDICE CON MINORE ANZIANITÀ

.

DI SERVIZIO E VOTA PER ULTIMO ,

DAVANTI ALLA CORTE DI ASSISE VOTANO PER PRIMI I GIUDICI POPOLARI COMINCIANDO DAL MENO

.

ANZIANO PER ETÀ

S '

E NELLA VOTAZIONE SULL ENTITÀ DELLA PENA O DELLA MISURA DI SICUREZZA SI MANIFESTANO PIÙ

,

DI DUE OPINIONI I VOTI ESPRESSI PER LA PENA O LA MISURA DI MAGGIORE GRAVITÀ SI RIUNISCONO A

,

QUELLI PER LA PENA O LA MISURA GRADATAMENTE INFERIORE FINO A CHE VENGA A RISULTARE LA

MAGGIORANZA , ' .

SE VI SIA PARITÀ DI VOTI PREVALE LA SOLUZIONE PIÙ FAVOREVOLE ALL IMPUTATO

L

E SENTENZE DI PROSCIOGLIMENTO '

IL GIUDICE ORDINA LA LIBERAZIONE DELL IMPUTATO IN STATO DI CUSTODIA CAUTELARE E DICHIARA

. L

LA CESSAZIONE DELLE ALTRE MISURE CAUTELARI PERSONALI EVENTUALMENTE DISPOSTE A STESSA

DISPOSIZIONE SI APPLICA NEL CASO DI SENTENZA DI CONDANNA CHE CONCEDE LA SOSPENSIONE

.

CONDIZIONALE DELLA PENA

S

ENTENZA DI NON DOVERSI PROCEDERE

S ' ,

E L AZIONE PENALE NON DOVEVA ESSERE INIZIATA O NON DEVE ESSERE PROSEGUITA IL GIUDICE

. I

PRONUNCIA SENTENZA DI NON DOVERSI PROCEDERE INDICANDONE LA CAUSA NEL DISPOSITIVO L

'

GIUDICE PROVVEDE NELLO STESSO MODO QUANDO LA PROVA DELL ESISTENZA DI UNA CONDIZIONE DI

.

PROCEDIBILITÀ È INSUFFICIENTE O CONTRADDITTORIA 99


PAGINE

8

PESO

56.88 KB

AUTORE

anita K

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE APPUNTO

Appunti per l’esame di Diritto penale. Questi si focalizzano sugli aspetti legati al giudizio dell’imputato e comprendono la descrizione delle varie fasi che lo compongono: la fase predibattimentale (gli atti preliminari al dibattimento, incidente probatorio), fase dibattimentale (atti introduttivi, dibattimento, successive contestazioni allo stesso), discussione finale e sentenza.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in giurisprudenza (PADOVA, TREVISO)
SSD:
Docente: Ronco Mauro
Università: Padova - Unipd
A.A.: 2012-2013

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher anita K di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Diritto penale e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Padova - Unipd o del prof Ronco Mauro.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Diritto penale

Diritto penale - il procedimento minorile
Appunto
Diritto penale - mezzi di ricerca della prova
Appunto
Diritto penale - apertura delle indagini
Appunto
Diritto penale - misure precautelari
Appunto