Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

C :

ARATTERISTICHE

1. ORALE O SCRITTA

2. PRESENTATA ENTRO TRE MESI DAL GIORNO DELLA NOTIZIA DEL FATTO

3. ;

LA QUERELA SI ESTINGUE CON LA MORTE DELLA PERSONA OFFESA SE LA QUERELA È GIÀ STATA

,

PROPOSTA LA MORTE DELLA PERSONA OFFESA NON ESTINGUE IL REATO

4. .

LA QUERELA PUÒ ESSERE RIMESSA OPPURE RINUNCIATA

L’

ISTANZA DI PROCEDIMENTO

C ,

ONDIZIONE DI PROCEDIBILITÀ ANALOGA ALLA QUERELA TANTO CHE LA SUA PROPOSIZIONE SEGUE

( . 341 )

LE FORME DELLA QUERELA ART CPP

C :

ARATTERISTICHE ,

DOMANDA CON LA QUALE LA PERSONA OFFESA CHIEDE CHE SI PROCEDA CONTRO I

’ ,

RESPONSABILI DI TALUNI DELITTI COMMESSI ALL ESTERO CHE SE FOSSERO COMMESSI NELLO

S ’ , .

TATO SAREBBERO PERSEGUIBILI D UFFICIO DA STRANIERI O DA CITTADINI .

È IRREVOCABILE E SI ESTENDE DI DIRITTO A TUTTI GLI AUTORI DEL FATTO REATO

L

A RICHIESTA DI PROCEDIMENTO

D :

EFINIZIONE

L M P

A RICHIESTA FORMULATA DAL INISTRO DELLA GIUSTIZIA PER I DELITTI IN DANNO DEL RESIDENTE

)

R (

SOSTITUISCE LA QUERELA E PER TALUNI DELITTI POLITICI O COMUNI COMMESSI

DELLA EPUBBLICA

’ ( , ’

ALL ESTERO DAL CITTADINO O DALLO STRANIERO È TALVOLTA NECESSARIA AI FINI DELL ESERCIZIO

’ , ’ S

DELL AZIONE PENALE ANCHE LA PRESENZA DELL IMPUTATO NEL TERRITORIO DELLO TATO ED IN PIÙ

’ , ).

LA QUERELA DELL OFFESO SE IL REATO È PUNIBILE A QUERELA DI PARTE

D ’

IFFERENZA DALL ISTANZA

’ ,

RISPETTO ALL ISTANZA CHE PROMANA DALLA PERSONA OFFESA LA RICHIESTA PROMANA DA UNA

P A ; PM

UBBLICA UTORITÀ QUESTA DEVE PRESENTARLA IN FORMA SCRITTA AL O AD UN UFFICIALE DI

PG. N ,

N È CONSENTITA RINUNCIA PREVENTIVA NÉ SUCCESSIVA IN QUANTO LA RICHIESTA È

.

IRREVOCABILE

L’ AUTORIZZAZIONE A PROCEDERE

D :

EFINIZIONE ’

CONDIZIONE DI PROMUOVIBILITÀ O DI PROSEGUIBILITÀ DELL AZIONE PENALE A SECONDA CHE

’ ’

INTERVENGA PER TOGLIERE UN OSTACOLO INIZIALE O SOPRAVVENUTO ALL ESERCIZIO DELL AZIONE

.

PUNITIVA

C :

ARATTERISTICHE 49

P A

DICHIARAZIONE DI VOLONTÀ DI UNA UBBLICA UTORITÀ DIRETTA A CONSENTIRE

L ESERCIZIO DEL MAGISTERO PUNITIVO IN CONSIDERAZIONE DELLA NATURA DEL O DELLA

QUALITÀ DEL SOGGETTO

N (

ON NECESSARIA PER PROCEDERE NEI CONFRONTI DEI MEMBRI DEL PARLAMENTO SOLO PER

, )

OPERARE NEI LORO CONFRONTI PERQUISIZIONI INTERCETTAZIONI O ARRESTI CAUTELARI

È IRREVOCABILE

30 ’ ’

ENTRO GIORNI DALL ISCRIZIONE DELLA NOTIZIA CRIMINIS NELL APPOSITO REGISTRO

PM.

DI COMPETENZA DEL L E INDAGINI PRELIMINARI

D :

EFINIZIONE ’ ’ . L ,

INDAGINI STRUMENTALI INERENTI ALL ESERCIZIO DELL AZIONE PENALE E INDAGINI PRELIMINARI IN

PARTICOLARE

C :

ARATTERISTICHE

1. PM. ’

CONSENTONO AL DI VERIFICARE SE SUSSISTONO O MENO LE CONDIZIONI PER L ESERCIZIO

DELL AZIONE PENALE NEI CONFRONTI DI UN DETERMINATO SOGGETTO

2. ’ ( ,

PERMETTONO DI FORMULARE L IMPUTAZIONE SE LA NOTIZIA DI REATO RISULTA INFONDATA LE

IP ’ )

SI CONCLUDONO CON LA RICHIESTA D ARCHIVIAZIONE

3. - ’

FASE PRE PROCESSUALE IN CUI MANCA L ORGANO GIURISDIZIONALE

4. LE PARTI SI ATTIVANO A CERCARE LE FONTI DI PROVA CHE SERVIRANNO DAVANTI AL GIUDICE

.

PER SOSTENERE LE RISPETTIVE RAGIONI

L IP

E FANNO PARTE DEL PROCEDIMENTO E NN DEL PROCESSO CHE SI HA SOLO SE SI ARRIVA ALLA

→ ’ : ’

FORMULAZIONE DELL ACCUSA INNANZI AD UN GIUDICE SOLTANTO ALLORA L INDAGATO ASSUME

.

LA QUALIFICA DI IMPUTATO

T :

IPOLOGIE DI ATTIVITÀ INVESTIGATIVE

1. ’ :

ATTIVITÀ RELATIVE ALL INDAGATO ASSUNZIONE DI SOMMARIE INFORMAZIONI

’ , PG

DALL INDAGATO DICHIARAZIONI NON SPONTANEE MA PROVOCATE O SOLLECITATE DALLA

:

2. ATTIVITÀ RELATIVE ALLE PERSONE INFORMATE SUI FATTI INVESTIGAZIONI SU SOGGETTI CHE

POSSONO RIFERIRE CIRCOSTANZE UTILI AI FINI DELLE INDAGINI PER LA RICOSTRUZIONE DEL

’ ;

FATTO O PER L INDIVIDUAZIONE DEL COLPEVOLE

3. :

PERQUISIZIONI E SEQUESTRI

P :

ERQUISIZIONI HANNO LA FINALITÀ DI SODDISFARE LE ESIGENZE DI RICERCARE LE COSE O

TRACCE PERTINENTI AL REATO 50

S :

EQUESTRI HANNO IL FINE DI ACQUISIZIONE DEL CORPO DEL REATO E DELLE COSE PERTINENTI

; ,

A QUESTO IN PRATICA RISPONDONO AD ESIGENZE UNICAMENTE PROBATORIE DOVENDO

.

ASSICURARE FONTI DI PROVA

P PM:

OTERI COERCITIVI DEL ’

ACCOMPAGNAMENTO COATTIVO DELLE PERSONE INFORMATE E DELL INDAGATO PER FINALITÀ

∗ :

COME ( PG,

IDENTIFICAZIONE IN PRIMO LUOGO PROVVEDE LA CHE PUÒ PROCEDERE AD UN FERMO CHE

12 PM. O ’

NON PUÒ SUPERARE LE ORE SOTTO IL CONTROLLO DEL GGETTO DELL IDENTIFICAZIONE

SONO L INDAGATO O PERSONE IN GRADO DI RIFERIRE CIRCOSTANZE UTILI AI FINI DELLA

. C , , ’

RICOSTRUZIONE DEI FATTI ARATTERE DIVERSO INVECE HA L IDENTIFICAZIONE PERSONALE

’ , ’ ’

DELL IMPUTATO CUI PROVVEDE L AUTORITÀ GIUDIZIARIA NEL PRIMO ATTO IN CUI L IMPUTATO È

: ’ . L

PRESENTE IN QUESTO CASO È NECESSARIA SOLTANTO L IDENTIFICAZIONE FISICA A MANCATA

’ .

IDENTIFICAZIONE DELL AUTORE DEL REATO DÀ LUOGO ALLA PROCEDURA DI ARCHIVIAZIONE

ISPEZIONE .

ACCERTAMENTO TECNICO

I PM, , ’

L PERÒ NON PUÒ PROCEDERE ALL ARRESTO ANCORCHÉ FOSSE ESEGUITO IN STATO DI

→ , PG; , , ,

FLAGRANZA CHE SPETTA ESCLUSIVAMENTE ALLA PUÒ PERÒ DISPORRE QUALORA NE

, ’

SUSSISTANO I REQUISITI IL FERMO DELL INDIZIATO DI DELITTO

I G

L IUDICE PER LE INDAGINI PRELIMINARI

G GIP:

IURISDIZIONE DEL

PROVVEDIMENTI CAUTELARI PERSONALI O REALI

AUTORIZZAZIONE ALL INTERCETTAZIONE DI CONVERSAZIONI O COMUNICAZIONI TELEFONICHE O

TRA PRESENTI ’

CONVALIDA DEL FERMO E DELL ARRESTO

VALUTAZIONE DELLA RICHIESTA DI ARCHIVIAZIONE E DI RINVIO A GIUDIZIO

( , ,

CELEBRAZIONE DI ALCUNI PROCEDIMENTI SPECIALI RITO ABBREVIATO PATTEGGIAMENTO

)

DECRETO PENALE

INCIDENTE PROBATORIO

I PG

NDAGINI PRELIMINARI DELLA

C PG:

OMPITI

RICERCA DELLE COSE O DELLE TRACCE PERTINENTI AL REATO

o CONSERVAZIONE DELLO STATO DEI LUOGHI

o RICERCA DELLE PERSONE INFORMATE SUI FATTI

o 51

COMPIMENTO DEGLI ATTI URGENTI

o

A :

LTRI COMPITI

A. A

TTIVITÀ NEI CONFRONTI DELLA PERSONA INDAGATA

IDENTIFICAZIONE ACCOMPAGNANDO LA PERSONA NEI PROPRIO UFFICI E MANTENENDOLA LÌ NN

∗ 12 ,

OLTRE LE ORE NEL CASO DI DIFFICILE IDENTIFICAZIONE LA PERSONA PUÒ ESSERE TRATTENUTA

24 .

PER UN MAX DI ORE ,

ARRESTO SI LA PERSONA VIENE FERMATA IN FLAGRANZA SE IVECE CI SONO GRAVI INDIZI A SUO

∗ .

CARICO O SE VI SIA PERICOLO DI FUGA LA PERSONA PUÒ ESSERE POSTA IN STATO DI FERMO

S :

OMMARIE INFORMAZIONI IN DIVERSE FORME

∗ :

ASSUNZIONE E RICEZIONE DI SOMMARIE INFORMAZIONI

• PG ’

: LA SOLLECITA L INDAGATO A RENDERE DICHIARAZIONI

ASSUNZIONE

# PG ’

: LA SI LIMITA PASSIVAMENTE A RECEPIRE QUANTO L INDAGATO

RICEZIONE

# .

SPONTANEAMENTE E DI SUA INIZIATIVA DICHIARA ,

LE DICHIARAZIONI HANNO VALENZA PER FINI INVESTIGATIVI E NN COSTITUISCONO PER

→ .

FORZA FONTI DI PROVA ’

PRESUPPOSTI LO STATO DI LIBERTÀ DELL INDAGATO E LA NECESSARIA ASSISTENZA DEL

→ .

DIFENSORE

LE INFORMAZIONI COSÌ ASSUNTE SONO TRASFUSE IN UN VERBALE SCRITTO PIENAMENTE

→ , ,

UTILIZZABILE PER CONTESTAZIONE IN DIBATTIMENTO ’ :

ASSUNZIONE DI SOMMARIE INFORMAZIONI SUL LUOGO OVVERO NELL IMMEDIATEZZA DEL FATTO

• PG, , ’ ,

GLI UFFICIALI DI ANCHE SENZA IL DIFENSORE POSSONO ASSUMERE DALL INDAGATO LIBERO O

,

IN STATO DI ARRESTO O DI FERMO NOTIZIE E INDICAZIONI UTILI AI FINI DELLA IMMEDIATA

PROSECUZIONE DELLE INDAGINI

SE IL DIFENSORE NON INTERVIENE NE È VIETATA OGNI DOCUMENTAZIONE E UTILIZZAZIONE

. S , , , . I ,

PROCESSUALE E INVECE È PRESENTE IL DIFENSORE VA REDATTO VERBALE N TAL CASO LE

’ , -

DICHIARAZIONI RESE DALL INDAGATO HANNO VALENZA NELLA FASE PRE PROCESSUALE E

( )

POSSONO ESSERE UTILIZZATE IN DIBATTIMENTO PER CONTESTAZIONI QUINDI DIVENIRE FONTE DI

;

PROVA :

RICEZIONE DI DICHIARAZIONI SPONTANEE

• AVVIENE ANCHE AD OPERA DI UN MERO AGENTE DI POLIZIA GIUDIZIARIA

# LA SPONTANEITÀ LE FA CONFIGURARE COME MEZZO DI AUTODIFESA E DI COLLABORAZIONE

# , ’

NELLA RICERCA DELLA VERITÀ SICCHÉ ALL INDAGATO È CONSENTITO RENDERLE ANCHE IN

.

ASSENZA DEL PROPRIO DIFENSORE DI FIDUCIA O DI UFFICIO E ANCHE SE È IN VINCULIS

( . 357 . 1 ).

BISOGNA SEMPRE REDIGERE IL VERBALE ART COM CPP

# 52


PAGINE

9

PESO

74.11 KB

AUTORE

anita K

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE APPUNTO

Appunti per l’esame di Diritto penale. Nello specifico gli argomenti analizzati sono: la fase dell’apertura delle indagini la definizione e la struttura della notizia di reato (elementi essenziali del fatto, denuncia, referto), i termini successivi all’iscrizione della notizia di reato, le condizioni di procedibilità, i tipi di reati punibili (diffamazione, minaccia non grave, danneggiamento non aggravato, violenza sessuale, violazione, sottrazione o soppressione di corrispondenza).


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in giurisprudenza (PADOVA, TREVISO)
SSD:
Docente: Ronco Mauro
Università: Padova - Unipd
A.A.: 2012-2013

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher anita K di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Diritto penale e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Padova - Unipd o del prof Ronco Mauro.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Diritto penale

Diritto penale - il procedimento minorile
Appunto
Diritto penale - mezzi di ricerca della prova
Appunto
Diritto penale - misure precautelari
Appunto
Diritto penale - procedura penale
Appunto