Che materia stai cercando?

Riassunto esame brevi di Diritto e istituzioni pubbliche in Italia e in Unione Europea, prof. Marsocci, libro consigliato Il nuovo Trattato Europeo, Ziller Appunti scolastici Premium

Riassunto breve per l'esame di Diritto e istituzioni pubbliche in Italia e in Unione Europea, basato su appunti personali e studio autonomo del testo consigliato dal docente Il nuovo Trattato Europeo, Jaques Ziller.

Dopo un periodo di stallo, per l'Unione europea si apre oggi una nuova fase: il Consiglio europeo di Lisbona ha dato il via libera al nuovo testo di 255 pagine che detta le regole... Vedi di più

Esame di Diritto e istituzioni pubbliche in Italia e in Unione Europea docente Prof. P. Marsocci

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

L'accordo ha posto fine a due anni e mezzo di incertezza istituzionale successiva al blocco dei referendum francese e

olandese sulla Costituzione. Il Trattato è stato approvato ufficialmente il 18 ottobre 2007 nel vertice informale di

Lisbona che concludeva la CIG ed è stato firmato dai capi di Stato e di Governo il 13 dicembre 2007, sempre a Lisbona.

I lavori durante la Convenzione europea ha permesso progressi importanti in direzione di una politica estera di sicurezza

comune + coesa, anche se nello stesso periodo la divisione tra i governi dell’UE era particolarmente marcata riguardo la

politica estera e la scelta dell’entrata in guerra a fianco degli USA vs l’iraq.

L’incremento del carattere costituzionale dei trattati alla base dell’UE era quindi legata alla consacrazione dei principi

democratici all’origine dei valori dell’UE ed erano tesi ad una migliore separazione dei poteri, diversa da quella dei 3

pilastri [I tre pilastri dell'Unione Europea, creati con il Trattato di Maastricht del 1992, sono stati un modo di dividere

le politiche dell'Unione Europea in tre aree fondamentali. Sono stati aboliti con l'entrata in vigore del Trattato di

Lisbona nel 2009.

1. Il primo riguardava le Comunità Europee ovvero un mercato comune europeo, l'unione economica e monetaria,

una serie di altre competenze aggiunte nel tempo, oltre alla politica del carbone e dell'acciaio e quella atomica.

2. Il secondo affrontava la Politica estera e di sicurezza comune ossia la costruzione di una politica unica verso

l'esterno.

3. Il terzo, ovvero la Cooperazione giudiziaria e di polizia in materia penale intendeva costruire uno spazio europeo

di libertà, sicurezza e giustizia in cui vi sia collaborazione contro la criminalità a livello sovranazionale.] che impediva

il semplice funzionamento dell’UE ed era all’origine di frizioni fra le diverse istituzioni.

Passi indietro per l’UE:

- I cambiamenti introdotti ai principi di proporzionalità e sussidiarietà potrebbero rendere un po’ meno agevole

la procedura legislativa dell’unione

- Riduzione dei poteri del legislatore europeo in alcuni ambiti (Es. politica spaziale europea)

Passi avanti dell’UE:

- Prima l’attenzione era concentrata sull’importanza dei mutamenti climatici e sui problemi energetici

dell’unione -> introdotta una nuova base giuridica per la politica energetica

- Il trattato modificativo permette di precisare gli obiettivi dell’UE (allarga le possibilità di azione dell’UE)

- Gli stati membri possono avanzare nell’integrazione delle loro politiche (n° minimo di stati membri per avviare

una cooperazione rafforzata = 9)

CAPITOLO SECONDO

Nel titolo Trattato che adotta una Costituzione per l’Europa la parola Costituzione non aveva nessuna valenza giuridica

ma si trattava essenzialmente di un trattato.

Vi sono 2 modi per fare una revisione di un testo normativo:

- Emendamento: una legge che indica solo i cambiamenti rispetto alla legge vigente (usato molto dall’UE nei

suoi primi anni)

- Novellierung: piuttosto che adottare o promulgare solo una legge di revisione che contiene le modifiche da

adottare al trattato vigente, il legislatore in qualche modo ri-adotta la legge che comprende già le modifiche

decise (usata in Germania) -> usato nel Trattato che adotta una Costituzione per l’Europa, perché si era deciso

di proporre un testo nuovo, anche se ispirato dall’esistente, e si voleva scongiurare il rischio che si sarebbe

manifestato qualora fossero stati revocati i trattati vigenti e adottati di nuovi, vale a dire che venisse discussa

qualsiasi clausola già accettata in passato

Durante la conferenza intergovernativa del 2007 viene specificato che i trattati CE e UE dopo essere stati emendati non

avranno carattere costituzionale.

Per togliere il carattere costituzionale al Trattato Costituzionale del 2004 si decise di cambiarne il nome facendo

scomparire la parola Costituzione (Sarkozy propose la parola mini-trattato, venne poi proposta la parola Fondamentale

in quanto la costituzione tedesca è chiamata legge fondamentale); viene in seguito chiesta da parte dell’Olanda e

dell’UK la soppressione della Carta dei diritti fondamentali e l’articolo sui simboli dell’Unione -> la presidenza di turno

tedesca cercò un compromesso e il 17 aprile 2007 chiese ad ogni stato membro la sua posizione circa alcuni punti:

Qual è la vostra posizione circa la proposta di…

- Non abrogare i trattati vigenti e tornare al tradizionale metodo di modifica dei trattati?

- Non includere un articolo riguardo i simboli dell’UE?

- Non includere un articolo che riafferma il primato del diritto dell’UE?

- Sostituire il testo completo della Carta dei diritti fondamentali con un breve riferimento dello stesso valore

giuridico?

Viene abbandonato il termine legge per ragioni simboliche e linguistiche;

Il "ministro degli Esteri" europeo tornerà a chiamarsi "alto rappresentante per la Politica estera e di sicurezza comune

(PESC)", in quanto il ministro sarebbe una figura tipica dello Stato

La carta dei diritti fondamentali non sarà introdotta nel trattato costituzionale come era stato programmato ma diventerà

anch’essa un trattato tra Stati membri dell’unione.

Viene eliminato nel trattato modificativo del 2007 il principio del primato del diritto dell’UE, ma fu deciso di adottare

insieme al trattato modificativo una dichiarazione relativa al principio del primato 3


ACQUISTATO

2 volte

PAGINE

4

PESO

119.55 KB

AUTORE

teto84

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE APPUNTO

Riassunto breve per l'esame di Diritto e istituzioni pubbliche in Italia e in Unione Europea, basato su appunti personali e studio autonomo del testo consigliato dal docente Il nuovo Trattato Europeo, Jaques Ziller.

Dopo un periodo di stallo, per l'Unione europea si apre oggi una nuova fase: il Consiglio europeo di Lisbona ha dato il via libera al nuovo testo di 255 pagine che detta le regole per il funzionamento dell'UE allargata a 27 e presto forse a 30. Come ha detto il premier portoghese e presidente di turno José Socrates, "ora l'Europa è più forte, ha superato la sua crisi istituzionale". Con grande chiarezza questo libro illustra i contenuti del "Trattato che modifica il Trattato sull'Unione europea e il Trattato che istituisce la Comunità europea", nonché le ragioni delle scelte compiute dal Consiglio europeo del 21-22 giugno 2007, che ne ha deciso l'elaborazione. Il trattato modificativo permette di salvare la sostanza del trattato costituzionale che era stato firmato a Roma il 29 ottobre 2004 e poi congelato nel 2005 dai referendum negativi di Francia e Olanda e dalla decisione britannica di fermarne sine die il processo di ratifica.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in comunicazione de pubblicità per pubbliche amministrazioni e non profit
SSD:
A.A.: 2012-2013

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher teto84 di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Diritto e istituzioni pubbliche in Italia e in Unione Europea e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università La Sapienza - Uniroma1 o del prof Marsocci Paola.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Diritto e istituzioni pubbliche in italia e in unione europea

Riassunto esame Diritto e Istituzioni Pubbliche, prof. Marsocci, libro consigliato Conoscenza e Potere di Rimoli e Salerno
Appunto