Che materia stai cercando?

Didattica e comprensione del testo

Appunti di Difficoltà in matematica: questioni di insegnamento e apprendimento
basati su appunti personali del publisher presi alle lezioni della prof. Bartolini dell’università degli Studi di Modena e Reggio Emilia - Unimore, facoltà di Scienze della formazione - Reggio Emilia. Scarica il file in formato PDF!

Esame di Difficoltà in matematica: questioni di insegnamento e apprendimento docente Prof. M. Bartolini

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Elementi di psicologia e didattica della comprensione del testo

Un Testo è un insieme di frasi che parlano dello stesso oggetto sorrette dal principio di

coerenza e coesione.

I primi studi sul testo sono stati sul testo verbale e narrativo anche se i processi

cognitivi attivi sono gli stessi.

Noi comprendiamo il testo quando lo rappresentiamo mentalmente, comprendere vuol

dire trasformarlo in una rappresentazione mentale fatta da nodi (significati centrali ) e

legami (temporali o causale). Quindi dato il testo rimane in memoria l'informazione

centrale e i legami. Quando abbiamo capito il testo dunque non siamo in grado di

raccontarlo a memoria perche cogliamo il significato globale che possiamo raccontare

con le nostre parole (Rappresentazione semantica globale.)

Dal testo alla rappresentazione semantica ci sono operazioni che coinvolgono

MEMORIA DI LAVORO E MEMORIA A LUNGO TERMINE che fanno: inferenze, attivazione

di conoscenze enciclopediche e metacognizione.

Il processo di comprensione è online : perche mentre leggiamo o ascoltiamo è la

nostra mente che in modo ricorsivo attribuisce un significato alle parole, poi le

combina per dare significato alle frasi, combina le frasi per dare significato al

paragrafo e poi al testo.

Le due tipologie di conoscenze da attivare sono: linguistiche (fonologia, lessico...) e

conoscenze non linguistiche o enciclopediche (le conoscenze che abbiamo del mondo,

si trovano nella memoria a lungo termine e le acquisiamo con l'esperienza e la

scolarizzazione).

Le conoscenze le organizziamo in script (es. un elenco di azioni in ordine cronologico

che concretizzano l'azione, es andare al ristorante) e schemi (la nostra conoscenza di

concetti astratti: es, schema del concetto POLLO che non è una definizione di

vocabolario ma una nuvola di significato attribuibili a quel concetto). Se devo

comprendere un testo: durante la lettura e comprensione la nostra mente deve

attivare le nostre conoscenze (es si attiva lo schema del pollo con due significati e

man mano che procediamo nella lettura scartiamo quello non corretto e teniamo

quello pertinente e poi lo script dell'azione) anche nei film non si raccontano tutti gli

script perche la nostra mente integra il testo...es se leggo: vado al ristorante ed esco

sazio...attivo lo script e so che andare al ristorante implica ordinare, mangiare m

pagare e poi uscire...anche se il testo non ce lo dice noi abbiamo le inferenze e non

perdiamo passaggi. Inoltre si creano aspettative durante la comprensione del testo

che guidano nell'esplorazione del testo , sono fari che fanno luce per non perdermi

nella storia stessa.

Es dalla frase SLIDE 11 l'incidente è una inferenza, cioè un'informazione che il testo

non esplicita ma da indizi tali che lo rendono comprensibile. Se non faccio inferenze

non capisco. Per arrivare a fare inferenze leggendo attivo le conoscenze

enciclopediche. Quindi l'inferenza avviene attraverso l'integrazione tra testo e

conoscenze enciclopediche attivate pertinenti. In letteratura inferenza si riferisce a :1)

informazione mancante ma implicata e 2) processo cognitivo che facciamo per

arrivare a quella informazione. L'inferenza è un elemento centrale per la comprensione

infatti la capacità di fare inferenza discrimina tra good comprhender e poor

comprhender cioè ha un livello di comprensione sotto la media ma senza deficit

cognitivi.

Ci sono diversi modi per distinguiere le inferenze

- inferenze certe e non certe . Ad esempio guardando un'immagine SLIDE 12 vedo un

bambino che scrive (inferenza certa) e vedo due bambini vicini che posso stare a

parlare, o litigare o giocare...inferenze non certe).

- Inferenze necessarie e elaborative. Esempio la frase SLIDE 11 l'incidenze è una

inferenza necessaria per la costruzione della rappresentazione semantica globale,

sono elaborative le inferenze relative al punto di vista dell'autore quando scrive una

poesia, es. chiedo agli studenti di dedurre le caratteristiche stilistiche di un autore, la

posizione politica, ...faccio inferenze elaborative.

- Poi possiamo distinguere le inferenze anche per distanza delle informazioni da

connettere: TESTO SLIDE 13. FRANSE DI INFERENZE LOCALE: giorgio ha dato a

Maria ...anche i poor comprhender non hanno problemi. Invece la frase "franco ieri è

stato due ore sotto la pioggia e sta a letto"...non c'è scritto che si è ammalato ma dato

che il testo è un insieme di frasi retto da principio di coerenza e coesione raccontano

un evento comune e getto un ponte tra la prima e la seconda frase. Connetto le due

frasi attraverso percorsi cognitivi di ragionamento. Attivo le conoscenze che ci fanno

costruire tante aspettative; dalla frase successive attivo altre conoscenze (mi bagno,

prendo freddo ...fa collimare il tutto tra le varie ipotesi quella che rende coerente il

testo). Questo crea problemi in chi ha difficoltà a comprendere che spesso fa inferenze

ma non riconosce quando le fa sbagliate. Anche per comprendere le sequenze di

immagini ho bisogno di fare inferenze e spesso leggono le immagini in modo

scotomizzato per cui tendono a leggere ciascuna sequenza in modo isolato e non

riconoscono il prima e dopo. Spesso i bambini attivano conoscenze più familiari per

fare inferenza ma potrebbero non essere corrette e fanno fatica a revisionarla. I poor

comprhender hanno difficoltà e attivano conoscenze enciclopediche non pertinenti e

danno luogo a inferenze non corrette e non se ne accorgono perpetuando nell'errore.

PROMUOVERE LA COMPRENSIONE? Lavorare su inferenze certe, necessarie e di

connessione. Ad esempio slide 14.

Riassumendo: il processo di comprensione avviene online cioè mentre leggo, avviene

attraverso l'attivazione di conoscenze enciclopediche con aspettative che man mano

scartiamo o accettiamo con una sforzo della mente di massima coerenza e coesione.

Prima costruiamo microstrutture (significati di singole frasi) e poi costruisco le

macrostrutture (del testo).

La comprensione del testo non dipende dall'ampiezza del vocabolario (posso avere un

lessico ampio ma avere difficoltà) e di decodifica (infatti la comprensione avviene dopo

la decodifica...spesso in prima elementare spendono molta energia per leggere e non

riescono a capire quanto letto perchè tutta l'energia cognitiva è spesa nella


PAGINE

6

PESO

19.71 KB

PUBBLICATO

9 mesi fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in scienze della formazione primaria
SSD:

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher marilu1312 di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Difficoltà in matematica: questioni di insegnamento e apprendimento e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Modena e Reggio Emilia - Unimore o del prof Bartolini Maria Giuseppina.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!