Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

PARATIROIDI

PARATIROIDI

• Ciascuna ghiandola è di forma ovoidale o ellittica, è avvolta da una capsula fibrosa

propria ed ha dimensioni di circa 2 x 3 x 7 mm. La consistenza è lievemente superiore

a quella della ghiandola tiroidea ed il colore è più chiaro (giallobruno). Il peso

complessivo medio di 4 paratiroidi normali è di circa 150 mg. L’istologia della

ghiandola è caratterizzata da raggruppamenti cellulari cordoniformi ad attività

secernente, circondati da tessuto connettivo reticolare nel cui contesto si osservano

vasi capillari sanguiferi.

• cellule principali

Si distinguono due categorie cellulari: le con citoplasma chiaro, che

cellule ossifile

secernono l’ormone ipercalcemizzante paratiroideo e le ,meno

numerose e più grandi, ricche di mitocondri e di corpuscoli contenenti enzimi ad

attività ossidativa (granuli ossifili), la cui funzione è sconosciuta.

• Ogni ghiandola è riccamente vascolarizzata. Le arterie che nutrono le paratiroidi

derivano, nella maggioranza dei casi, dalle arterie tiroidee inferiori, ma talvolta

possono derivare dalle arterie tiroidee superiori. I vasi responsabili dell’irrorazione di

ciascuna ghiandola costituiscono una vera e propria struttura ilare, il cui

riconoscimento consente di differenziare la ghiandola da un lobulo di tessuto cellulare

lasso o adiposo. PARATIROIDI

• Fisiologia

• L’ormone paratiroideo (paratormone, PTH) ha un’azione

ipercalcemizzante ed è essenziale per la vita. La diminuzione della

sua concentrazione a livello sierico è responsabile di gravi sintomi

(ipereccitabilità neuromuscolare, tetania) provocati

dall’abbassamento dei livelli del calcio ematico circolante. Il PTH è

un polipeptide lineare contenente 84 residui aminoacidici (PM

preproparatormone

9.500). Esso deriva da un precursore, il (115

aminoacidi), sintetizzato nel reticolo endoplasmatico delle cellule

principali paratiroidee, il quale viene rapidamente trasformato in

proparatormone (94 aminoacidi) ed infine in paratormone, con la

quale struttura si trova all’interno dei granuli intracellulari.


PAGINE

10

PESO

2.88 MB

AUTORE

kalamaj

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in medicina e chirurgia (a ciclo unico - 6 anni)
SSD:
Università: Foggia - Unifg
A.A.: 2014-2015

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher kalamaj di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Chirurgia dell'apparato digerente e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Foggia - Unifg o del prof Ambrosi Antonio.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Chirurgia dell'apparato digerente

Chirurgia dell'apparato digerente - Addome Acuto, Diagnosi e Terapia
Appunto
Chirurgia dell'apparato digerente - Carcinoma gastrico
Appunto
Addome Acuto definizione e dolore
Appunto
Chirurgia dell'apparato digerente - Neoplasie Maligne del Colon retto
Appunto