Che materia stai cercando?

Chirurgia dell'apparato digerente - Addome Acuto, Diagnosi e Terapia

Appunti di Chirurgia dell'apparato digerente per l’esame del professor Ambrosi . Gli argomenti trattati sono i seguenti diagnosi strumentale di addome acuto si basa (dopo aver eseguito opportune analisi su sangue e urine) su esame radiologico diretto dell’addome, senza mezzo di contrasto, TC, RM, ecografia addominale. L’addome acuto deve essere differenziato da tutte quelle situazioni... Vedi di più

Esame di Chirurgia dell'apparato digerente docente Prof. A. Ambrosi

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Addome Acuto

ANAMNESI

OBIETTIVI: ALLEVIARE IL DOLORE

SCOPRIRNE L’ORIGINE E LA GRAVITA’

Cominciare la raccolta anamnestica indagando le

caratteristiche del dolore e dei sintomi associati

Dopo avere raccolto le informazioni sul dolore, è

indispensabile il completamento dell’anamnesi

patologica: vanno indagati i precedenti interventi

chirurgici, le malattie associate e pregresse, la terapia

cronica e quella assunta acutamente prima

dell’insorgenza del dolore

Addome Acuto

CARATTERISTICHE DEL DOLORE

• MODALITA’ DI INSORGENZA Improvvisa Graduale

• TIPO

• LOCALIZZAZIONE -> Topografia

• EVOLUZIONE

• SINTOMI ASSOCIATI

Anche se……………….. la grande varietà di malattie

addominali si esprime con una piccola varietà di quadri

clinici e questo rende difficoltoso il procedimento

diagnostico. Addome Acuto

QUALITA’ del DOLORE: trafittivo, gravativo, urente, crampiforme, costrittivo

Importante conoscere se il dolore è CONTINUO o INTERMITTENTE

Intermittente, usualmente crampiforme, è il dolore colico provocato dallo

spasmo di un viscere cavo (colecisti, intestino, uretere, vescica etc.) ed è

caratterizzato da accessi periodici alternati da intervalli liberi

Continuo non presenta fasi di risoluzione ed è più comunemente dovuto ad

infiammazione o ischemia

Valutare anche l’evoluzione nel tempo del sintomo: es. colelitiasi- dolore

intermittente in ipocondrio destro che si trasforma in dolore continuo può

indicare una colecistite

es. occlusione intestinale- la trasformazione del caratteristico dolore colico in

continuo suggerisce la sovrapposizione di una sofferenza ischemica

intestinale

Fondamentale conoscere quali medicine ha assunto il paziente per il controllo

del dolore e quale è stata la risposta ottenuta da questa terapia.

Addome Acuto

• Sintomi associati

• Il vomito si accompagna frequentemente alle crisi addominali acute, ed è importante indagarne i

caratteri, la frequenza e la relazione con l’insorgenza del dolore. Si possono differenziare, da un

punto di vista patogenetico, tre tipi di vomito: RIFLESSO-TOSSICO-OSTRUTTIVO.

• Il vomito riflesso è un fenomeno neurovegetativo che si realizza per le connessioni esistenti fra

vie ascendenti dolorifiche e nuclei vagali; può essere di natura alimentare, o chiaro (succhi

gastrici) o verdastro (gastrobiliare) e non comporta in genere un’attenuazione dei disturbi.

• Il vomito da intossicazione presenta le stesse caratteristiche e va riconosciuto attraverso

un’attenta indagine anamnestica.

• Il vomito ostruttivo è dovuto ad un ostacolo al transito digestivo che determina l’accumulo

nello stomaco di alimenti, succhi gastrici, biliari o intestinali (a seconda del livello dell’ostruzione);

la distensione delle pareti gastriche innesca il meccanismo del vomito. La qualità del vomito può

indicare la sede della stenosi: se questa è prossimale alla seconda porzione duodenale, il vomito

avrà caratteristiche gastriche (sarà trasparente o biancastro, vischioso); se si trova a livello di

porzioni intestinali distali, sarà inizialmente verdastro, quindi giallastro ed infine fecaloide.

VALUTARE le caratteristiche e l’entità del ristagno gastrico con sondino naso-gastrico. Il vomito

di materiale ematico non compare in genere in un quadro di addome acuto, poichè l’emorragia

digestiva alta, di natura peptica, neoplastica o da rottura di varici è raramente accompagnata da

un dolore addominale acuto.

VALUTARE le funzioni intestinali : CHIUSURA DELL’ALVO

DIARREA con dolori addominali iperperistaltici, sintomo di

gastroenterite, ma può precedere diverticolite o appendicite.

Addome Acuto

PROCTORRAGIA e MUCORREA con recente

alterazione dell’alvo può indicare IBD o

Neoplasia colica responsabile di un

eventuale processo occlusivo o

perforativo.

Addome Acuto

ALTERAZIONI DELLE URINE o DISTURBI DELLA MINZIONE può essere

utile nell’interpretazione di un dolore addominale: urine ipercromiche

possono essere espressione di un ittero ostruttivo (calcolosi coledocica) o di

un’ematuria macroscopica (calcolosi urinaria, infezione urinaria); la

presenza di stranguria e pollachiuria suggerisce un’infezione delle vie

urinarie;un dolore in regione sovrapubica,associato a minzione assente o

insufficiente indica una ritenzione urinaria

Donne in ETA’ FERTILE indagare regolarità e durata del ciclo mestruale,

perdite vaginali, per escludere un’eventuale gravidanza ectopica, una

Pelvic Inflammatory Disease

malattia infiammatoria pelvica ( , PID) o altre

malattie ginecologiche.

LA FEBBRE è un sintomo aspecifico, utile nella valutazione dell’entità del

processo infiammatorio e dello stato settico. Deve essere diversamente

INTERPRETATA in relazione all’ETA’ e REATTIVITA’ del

soggetto:bambino patologie modeste possono dare febbri elevate, mentre

in anziano, immunodepresso o cachettico l’assenza di piressia può portare

ad una sottovalutazione del quadro clinico.


PAGINE

15

PESO

5.38 MB

AUTORE

kalamaj

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE APPUNTO

Appunti di Chirurgia dell'apparato digerente per l’esame del professor Ambrosi . Gli argomenti trattati sono i seguenti diagnosi strumentale di addome acuto si basa (dopo aver eseguito opportune analisi su sangue e urine) su esame radiologico diretto dell’addome, senza mezzo di contrasto, TC, RM, ecografia addominale. L’addome acuto deve essere differenziato da tutte quelle situazioni cliniche che ne possono simulare l’esistenza. Bisogna valutare attentamente tutti i disturbi accusati dal paziente onde evitare di portare per sbaglio il paziente in sala operatoria.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in medicina e chirurgia (a ciclo unico - 6 anni)
SSD:
Università: Foggia - Unifg
A.A.: 2013-2014

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher kalamaj di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Chirurgia dell'apparato digerente e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Foggia - Unifg o del prof Ambrosi Antonio.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Chirurgia dell'apparato digerente

Chirurgia dell'apparato digerente - Carcinoma gastrico
Appunto
Chirurgia dell'apparato digerente - Neoplasie Maligne del Colon retto
Appunto
Addome Acuto definizione e dolore
Appunto
Chirurgia dell'apparato digerente - Peritoneo e peritonite
Appunto