Che materia stai cercando?

Appunti su Max Weber Appunti scolastici Premium

Appunti inerenti l'esame di Sociologia dell'educazione del prof. Viteritti riguardanti metodo delle scienze storico-sociali secondo M. Weber , L’azione sociale secondo M. Weber , Weber e l’analisi del potere, La burocrazia secondo Weber, Il funzionario della burocrazia e altro ancora.

Esame di Sociologia dell'educazione docente Prof. A. Viteritti

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Inoltre…

La condizione di funzionario si accompagna

 ad un prestigio di ceto.

La carica di funzionario ha durata vitalizia,

 caratterizzata da uno stipendio monetario

fisso.

Il funzionario non possiede gli strumenti del

 suo lavoro.

Stratificazione sociale e conflitto: classi

economiche e ceti sociali secondo M. Weber

(M. Weber, Wirtschaft und Gesellschaft, 1922)

• Una classe economica è un insieme di individui che

condividono una condizione di possesso o di

guadagno, in relazione alle possibilità offerte dal

mercato dei beni e dal mercato del lavoro.

• Un ceto sociale è un insieme di individui che

condividono un particolare stile di vita, oggetto di una

valutazione sociale – positiva o negativa – espressa

in termini di attribuzione di prestigio.

• La possibilità di esercitare un dominio, in varie forme,

su altri uomini dipende dall’appartenenza di ceto e

non dall’appartenenza di classe.

• Protagonisti del conflitto sociale sono i ceti e non le

classi.

Classi, ceti e gruppi di potere: la

teoria di Max Weber

• Le sfere della stratificazione: economia, cultura,

politica

• La classi in riferimento alla situazione di

mercato: lavoro, credito, merci.

Classi possidenti (redditieri/nullatenenti) e classi

acquisitive (imprenditori/lavoratori)

• I ceti in riferimento al prestigio: stile di vita e

senso di appartenenza

O

nore di ceto (reputazione sociale) e chiusura sociale

• I gruppi di potere e la sfera politica (dominio)

SECONDO MAX WEBER LE FONTI DELLE

DISUGUAGLIANZE E LE FORME DI AGGREGAZIONE

DEGLI INDIVIDUI VANNO RICERCATE IN TRE

DIVERSE SFERE :

– L’ECONOMIA, INTERESSI MATERIALI COMUNI CHE DANNO

LUOGO ALLE CLASSI SOCIALI

– LA CULTURA, INTERESSI E STILI DI VITA, DETERMINANO I

CETI

– LA POLITICA, INDIVIDUI CHE SI ASSOCIANO PER

CONTROLLARE GLI STRUMENTI DI POTERE E DANNO

LUOGO AI PARTITI O AI GRUPPI DI PRESSIONE

L’APPARTENENZA DI CLASSE E’ DETERMINATA

DALLA POSIZIONE CHE CIASCUN INDIVIDUO HA

NEL MERCATO DEL CREDITO, DELLE MERCI, DEL

LAVORO

La teoria weberiana sull’istruzione

• Tipi di potere e ideali educativi:

– Potere carismatico: l’iniziato educazione come

“risveglio”

– Potere tradizionale: l’uomo colto educazione

come “raffinamento”

– Potere legale razionale: lo specialista 

educazione strumentale al ruolo nella burocrazia

(“potere in virtù del sapere”)

• Il credenzialismo

• La monopolizzazione delle posizioni e dei titoli di studio

• L’istruzione di ceto: l’educazione all’appartenenza

Le variazioni spazio-temporali

dell’istruzione: 3 fattori intervenienti

• La religione: alfabetizzazione e Riforma protestante

• Le concezioni dei gruppi dominanti: l’istruzione di

massa come rischio o come risorsa

• Lo sviluppo dello Stato nazionale: la nascita dei

sistemi scolastici nazionali basati su:

– Centralità sociale dell’individuo

– Società come somma di individui

– Fiducia nel progresso

– Importanza dell’infanzia (formazione)

… dopo Weber …

La teoria dell’azione

Il principio fondamentale della sociologia

 dell’azione consiste postulare che ogni

fenomeno sociale sia sempre il risultato

d’azioni, atteggiamenti, di credenze e

generalmente di comportamenti individuali

Il secondo principio è che la spiegazione

 sociologica di ogni fenomeno sociale si

fonda sulla ricerca del senso dei

comportamenti individuali che ne siano la

fonte.

L’individualismo metodologico

L’individualismo metodologico postula che

 la sociologia debba comprendere le

motivazioni dell’azione dal punto di vista

dell’individuo che agisce e ritiene che gli

effetti macro-sociologici (per esempio, la

nascita del capitalismo) siano il risultato

dell’aggregazione di azioni individuali.


PAGINE

20

PESO

130.22 KB

AUTORE

nadia_87

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in sociologia
SSD:
A.A.: 2012-2013

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher nadia_87 di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Sociologia dell'educazione e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università La Sapienza - Uniroma1 o del prof Viteritti Assunta.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Sociologia dell'educazione

Educazione e socializzazione
Appunto
Emile Durkheim
Appunto
Sociologia dell'educazione
Appunto
Appunti sociologia dell'educazione
Appunto