Che materia stai cercando?

Appunti economia pubblica

Appunti di Economia pubblica basati su appunti personali del publisher presi alle lezioni del prof. Patriarca dell’università degli Studi Cattolica del Sacro Cuore - Milano Unicatt, Facoltà di Economia, Corso di laurea in economia e gestione delle imprese, delle aziende e dei servizi sanitari. Scarica il file in formato PDF!

Esame di Economia pubblica docente Prof. F. Patriarca

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

UGUALITARIA

La funzione del benessere sociale Il benessere collettivo è massimo quando ogni individuo della collettività

U = U

U 2 gode dello stesso livello di benessere.

1 2

W A > B > D = C

2 Il miglioramento del ricco e il miglioramento del povero devono avvenire

.

E

. insieme sennò non và.

.

C

. A

B

45°

0 U 1 

Bosi (a cura di), Corso di scienza delle finanze, il Mulino, 2006 53

RAWLSIANA Il benessere collettivo è massimo quando è massimo il benessere

Funzioni del benessere sociale dell’individuo che sta peggio (Min – Max).

W 1 La teoria della giustizia di John Rawls:

U 2 W 0 

Rawlsiana Contratto sociale

W = Min (U )

. .

.  Velo dell’ignoranza (perché appena entriamo nella

i

C B D

. società non sappiamo in che fascia sociale ci troviamo e

A in quale posizione mi troverò in futuro)

B =D

C=A <

45°  Avversione al rischio

0 U 1  Principio di libertà

Bosi (a cura di), Corso di scienza delle finanze, il Mulino, 2006 56  Principio di differenza

Una visione alternativa dell’equità sono i beni di merito. Gli elementi di paternalismo nelle scelte sociali.

in discussione il principio che l’individuo sia il miglior giudice di se stesso.

Mette

PATERNALISMO: l’intervento dello stato nella vita sociale.

BENI PUBBLICI E MECCANISMI DI DECISIONE POLITICA.

I fallimenti del mercato si hanno perché:

 Il mercato c’è ma non funziona:

1. Monopolio : Legale (intervento del legislatore che lo ha concesso) o Naturale (struttura

della produzione di certi beni)

2. Asimmetrie informative: Informazione legale, Disugualianze nella distribuzione delle

informazioni, lo troviamo quando si parla del RAPPORTO DI AGENZIA.

 Mercato non c’è: Casi di esternalità che può essere Positiva (Beni pubblici) ma anche Negativa.

definizione di Samuelson, “Beni che tutti possono godere in comune, nel senso che il

BENE PUBBLICO,

consumo di ciascun individuo non comporta alcuna sottrazione del consumo dello stesso bene da parte di

un altro individuo” Non rivalità nel consumo Classificazione dei beni

Liste d’attesa: sono modalità di esclusione (insieme

alle prestazioni a pagamento)

Difesa Italiana: Bene pubblico per l’eccellenza non Rivali Non rivali

è escludibile e non c’è rivalità. Beni Beni

Escludibili

Samuelson è il primo ad occuparsi di questo Privati Tariffabili

problema, Asimmetrie informative (non rilevabili Beni

Non Beni

Escludibili Pubblici

Comuni

quando si parla di un bene pubblico), Rilevazione

delle preferenze (Free Riding) Bosi (a cura di), Corso di scienza delle finanze, il Mulino, 2006 18 

Bene Rivale Bene rivale Bene rivale

p p

X=X +X 0q* = 0q + 0q = 0q + q q*

a b D a b b b

a D a S

D

a+b

.

D

p* p*

a+b D D

b b

0 0

q q q

q q

q q*

+ q q

b a b

a b

a 

Bosi (a cura di), Corso di scienza delle finanze, il Mulino, 2006 Bosi (a cura di), Corso di scienza delle finanze, il Mulino, 2006

10 11 Bene non rivale

Bene Non Rivale Bene non rivale p

p

X=X =X 0p* = 0p + 0p = 0p + p p*

a b a b a a

S

D a+b

D . D D

a+b b b

p*

p D

p D b a

b a p

p a

a q

q q*

q* 0

0 

Bosi (a cura di), Corso di scienza delle finanze, il Mulino, 2006

Bosi (a cura di), Corso di scienza delle finanze, il Mulino, 2006 13

12

J.K.ARROW, elabora la teoria dell’impossibilità, cioè è impossibile definire condizioni di benessere che

segua tutti gli assiomi. Principio Pareto-Ottimale di non dittatorialità.

VOTAZIONI è di Wicksell, e dice che la ricerca del massimo consenso può essere

Il PRINCIPIO DI UNANIMITA’

anche attraverso le imposte di scopo.

La VOTAZIONE a MAGGIORANZA, è il più usato nelle istituzioni democratiche, viene usato quando si

ha la scelta solo tra due alternative. Però non è sempre in grado di garantire un ordinamento transitivo

perché non sempre noi siamo in grado di esprimere gradazione.

La VOTAZIONE SU COPPIE ALTERNATE, si applica il concetto di Condorcet Winner, è la proposta

che batte tutte le altre in confronti di coppia.

A, B, C AcontroB, vince A; BcontroC, vince C ; AcontroC vince A.

Se non si crea una proposta che batte le altre ci troviamo davanti al problema della mancanza di

transitivià.

Purtroppo non sempre c’è un Condorcet Winner, a causa della ciclicità del voto.

Bisogna avere la Unimodalità delle Preferenze, cioè l’omogeneità delle preferenze.

La condizione per esistere il Condorcet Winner è avere l’unimodalità, ma non è condizione necessaria.

TEOREMA DELL’ELETTORE MEDIANO, l’elettore mediano è un Condorcet Winner, l’elettore

Il

mediano è quel votante rispetto al quale il numero di coloro che preferiscono un alternativa inferiore è

uguale al numero di quelli che preferiscono l’alternativa superiore.

METODI PER ELIMINARE LA CICLICITA’ delle PREFERENZE

 coppie alternative, con eliminazione dell’alternativa sconfitta (l’equilibrio di questa

Voto su è solo in base all’ordine dei fattori, POTERE D’AGENDA chi può decidere

votazione

l’andamento delle votazioni)

 Maggioranza semplice (si votano tutte le alternative insieme, una sola alternativa vince che ha la

maggioranza relativa, purtroppo però questa votazione può essere manipolata)

 Doppio turno (si vota in due turni, 1°Turno: si vota a maggioranza, 2°Turno: restano quelli che al

1°turno hanno preso più voti e vanno al ballottaggio.

 Metodo di Borda (Si assegnano dei punti decrescenti alle alternative, questo metodo ha dei

limiti: viola l’assioma dell’indipendenza delle alternative irrilevanti e può incentivare a non

rilevare correttamente le proprie preferenze a causa dei comportamenti strategici)


PAGINE

5

PESO

622.37 KB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in economia e gestione delle imprese, delle aziende e dei servizi sanitari (ROMA)
SSD:

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher stellina89rm di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Economia pubblica e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Cattolica del Sacro Cuore - Milano Unicatt o del prof Patriarca Fabrizio.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Corso di laurea in economia e gestione delle imprese, delle aziende e dei servizi sanitari (roma)

Riassunto esame Organizzazione Aziendale, prof. Cicchetti, libro consigliato Organizzazione Aziendale, Daft
Appunto
Ciclo degli acquisti
Appunto