Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Cominciò a svilupparsi anche il fenomeno della grande migrazione interna, cioè

svuotamento delle campagne e un’urbanizzazione non ordinato. Si sviluppò anche un

primo nucleo di organi sindacali.

Crispi si ritrovò a governare in un paese con una forte crisi economica.

Crispi fu un fortissimo assertore della politica di potenza dello stato italiano, cioè era

convinto che lo stato italiano doveva diventare una grande potenza grazie alla politica

estera e alla politica coloniale, sotto il modello della Germania e di Bismarck. Crispi era

nettamente ostile alle tendenze socialiste e fu il primo Presidente del Consiglio che viene

dal meridione, e in particolare dalla Sicilia.

Appena arrivò al Governo, Crispi andò in visita da Bismarck per rendere più stretti i

rapporti tra Italia e Germania. Questi rapporti intensificati fecero si che in ambito

economico si aprì anche una vera e propria guerra commerciale con la Francia per via dei

dazi doganali. In ambito di politica estera, e in particolare di politica coloniale. Il 2 maggio

1889 il Governo italiano stipulò con il nuovo Nebus Menelik di Etiopia il Trattato di Uccialli,

dove l’Etiopia riconobbe i possedimenti italiani in Eritrea.

In ambito di politica interna Crispi cercò di ricalcare le orme di Bismarck e fece diverse

cose :

 Rafforzò il potere esecutivo (emanò leggi che rafforzarono il Governo); …

 Varò leggi progressive (abolì la pena di morte, emanò il codice Zanardelli );

 Mise in atto una politica anti-clericale nei confronti della Santa Sede (Es. laicizzò le

… ).

opere pie,

Nel gennaio 1891 il secondo ministero Crispi cade per una questione poco importante.

Prese il posto il marchese siciliano Antonio Di Rudinì. Il suo fu un ministero molto breve,

che cadde nel 1892. Nel maggio 1892 arrivò Giovanni Giolitti ma vi rimase poco più di un

anno, infatti ancora non si parla di età giolittiana. Giolitti era un piemontese, con una

grande esperienza finanziaria, ed era un profondo conoscitore della macchina

amministrativa dello stato, che però rispetto a Crispi, presentò alcuni punti di contrasto:

ritenne che lo stato liberale e le tensioni sociali che si verificavano erano inevitabili e

ritenne che queste tensioni sociali potevano essere tollerate e non soffocate, perché si

assisteva a uno stato in piena trasformazione.

Si sviluppò anche una grande crisi bancaria e Giolitti per far fronte a questo problema

mise in atto una politica di riordino delle 6 banche fondendone 3 nella Banca D’Italia, però

vedrà la luce il 1° gennaio 1894, quando Giolitti terminò il suo primo mandato.

Tra i 6 istituti di remissioni c’era anche la Banca Romana. Giolitti decise di risanare la

Banca Romana, mettendola a carico dello Stato. Però questa banca era coinvolta in affari

oscuri, nel quale fu accusato anche lo stesso Giolitti da parte di Crispi per poterlo

screditare. Dunque Giolitti si dimise e tornò Crispi nel 1894. Questo fu il primo scandalo

bancario italiano.

Il 15 maggio 1891 Papa Leone XIII emanò l’enciclica “Rerum Novarum” (Di cose nuove).

Nell’agosto 1892 era stato fondato a Genova il Partito dei Lavoratori Italiani, che 3 anni più

tardi prenderà il nome di Partito Socialista dei Lavoratori Italiani. Questi 2 fatti non sono

L’insieme

collegabili però sono entrambi indicativi per la cosiddetta questione sociale.

2


ACQUISTATO

1 volte

PAGINE

4

PESO

216.48 KB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in scienze del turismo (Facoltà di Economia, di Giurisprudenza, di Lettere e Filosofia, di Lingue e Letterature Straniere e di Scienze Politiche) (LUCCA)
SSD:
Università: Pisa - Unipi
A.A.: 2016-2017

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher fabi.mess di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Storia contemporanea e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Pisa - Unipi o del prof Amore Bianco Fabrizio.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Storia contemporanea

Appunti di Storia: Da Bismarck alla Triplice Alleanza
Appunto
Appunti di Storia: L'Italia dal '48 all'Unità d'Italia
Appunto
Appunti di Storia: Processo di unificazione e Unità d'Italia
Appunto
Appunti di Storia: Processo di unificazione e Unità d'Italia
Appunto