Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

SHOCK

Detto anche collasso cardiocircolatorio, è la conseguenza comune ad

una serie di eventi clinici potenzialmente mortali, che comprendono

gravi emorragie, traumi o ustioni estese, infarti del miocardio di una

certa entità, embolia polmonare massiva o sepsi microbica.

Indipendentemente dalla causa che ne è alla base, lo shock è una

perfusione sistemica dovuta a riduzione della gittata cardiaca o del

volume di sangue effettivamente circolante. Il risultato finale è

un’ipotensione, seguita da insufficiente perfusione tessutale e ipossia

cellulare. L’ipoperfusione inizialmente causa solo danno cellulare

reversibile, ma la persistenza dello stato di shock alla fine provoca

danno irreversibile ai tessuti e può culminare nella morte del pz.

Lo shock può generalmente essere dovuto a diminuzione della gittata

cardiaca o a diminuzione delle resistenze periferiche totali. I tipi di

shock determinati da una diminuzione della gittata cardiaca

comprendono lo shock cardiogeno(miopatico, meccanico o aritmico),

lo shock da ostruzione circolatoria(tamponamento pericardico,

embolia polmonare massiva, trombi a palla, pneumotorace iperteso).

Mentre lo Shock da diminuzione delle resistenze periferiche totali,

detto anche shock distribuitivo, comprende lo shock settico, lo shock

anafilattico e quello neurogeno.

Patogenesi- A livello cellulare il danno prodotto dallo shock è dovuto a

tre meccanismi principali: ischemia cellulare, infiammazione e danno

da radicali liberi. Il primo meccanismo è il principale responsabile del

danno nello shock di origine cardiaca, nel caso di ridotte riserve di

ossigeno e di riduzione della concentrazione di emoglobina. I mediatori

infiammatori sono responsabili della mediazione del danno

principalmente nei casi di shock settico e da trauma, causando

alterazioni a livello microvascolare e provocando danno cellulare

diretto. I radicali liberi provocano danno principalmente attraverso

inattivazione proteica, danno al DNA, perossidazione lipidica della


PAGINE

2

PESO

177.86 KB

AUTORE

kalamaj

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE APPUNTO

Appunti di Anatomia patologica per l'esame del professor Bufo sullo shock o collasso cardiocircolatorio deriva da varie condizioni cliniche, come una grave emorragia, traumi, ustioni estese, IMA, embolia polmonare massiva o sepsi microbica. Si tratta di una situazione ad alto rischio per la vita del paziente che richiede un trattamento d’emergenza e un costante monitoraggio fino alla fase di risoluzione.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in medicina e chirurgia (a ciclo unico - 6 anni)
SSD:
Università: Foggia - Unifg
A.A.: 2013-2014

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher kalamaj di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Anatomia patologica e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Foggia - Unifg o del prof Bufo Pantaleo.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Anatomia patologica

Anatomia patologica - l'infiammazione granulomatosa
Appunto
Anatomia patologica - la cirrosi
Appunto
Anatomia patologica - il mieloma multiplo
Appunto
Anatomia patologica - la malattia di Crohn
Appunto