Test Medicina 2018 Cattolica: quiz, punteggi, risultati

Test ingresso Medicina alla Cattolica

Il primo test dell'anno è stato quello di Medicina in lingua inglese del 27 febbraio 2018. Oggi 27 marzo, invece, è la volta del test di Medicina dell'Università Cattolica di Roma. Ecco tutto ciò che bisogna sapere per l'accesso all'università Cattolica: quali testi è necessario preparare e come sono organizzate le prove. Non bisogna infatti dimenticare che, per passare il test di Medicina alla Cattolica è utile ripassare anche qualche nozione di cultura religiosa, che l'università richiede. Per quanto riguarda, invece, Professioni Sanitarie e Biotecnologie Sanitarie, i test si terranno nel mese di settembre.
Tutte le informazioni utili sul test Cattolica 2018.

Date da ricordare per il test Medicina Cattolica 2018

La data del test di ammissione è fissata per il 27 marzo 2018. Per poter partecipare alla prova i candidati devono aver effettuato l'iscrizione on line sul sito http://roma.unicatt.it, entro le ore 23:59 del 16 marzo 2018.
Il pagamento del bollettino MAV costituisce il perfezionamento dell'iscrizione alla prova se effettuato entro e non oltre il 16 marzo 2018 presso qualsiasi Istituto di credito (anche on-line). La quota di partecipazione alla prova è di € 120,00.
Gli elenchi con la dislocazione dei padiglioni dove è stata organizzata la prova sono stati pubblicati a partire dal 21 marzo 2018 agli albi della Facoltà e sul sito http://roma.unicatt.it.
Dal 9 aprile l’Università Cattolica provvede alla pubblicazione delle graduatorie di merito nominative di ciascun corso di laurea sul sito http://roma.unicatt.it.
Dal 9 aprile 2018 e fino al 20 aprile 2018 i candidati risultati ammessi devono procedere alla pre-immatricolazione, compreso pagamento del bollettino MAV. Dal 2 luglio 2018 al 27 luglio 2018 devono espletare la procedura di immatricolazione consegnando all'università l'apposita documentazione. Il primo scorrimento di graduatoria è fissato al 2 maggio 2018.

Dove si svolge il test Medicina Cattolica 2018

Il test per tentare l'accesso alla facoltà di Medicina dell'Università Cattolica si svolge a Roma presso l’Ente “Fiera Roma” in Via Portuense, 1.645 il 27 marzo alle ore 11.00. Da portare al test ingresso Medicina Cattolica un documento d'identità (carta d'identità, passaporto o patente), la ricevuta di pagamento dell'iscrizione al test d'ingresso alla Cattolica, l’eventuale documentazione in originale attestante lo stato di disabilità e/o DSA. Inoltre per i candidati non comunitari sarà necessario presentare il passaporto e, lì dove previsto, anche il visto d’ingresso.

Iscritti e posti disponibili test Medicina Cattolica 2018

Il test di Medicina per entrare alla Cattolica è tra i più "tosti" d'Italia. Anche quest'anno, per l'anno accademico 2018 2019, sono messi a concorso 270 posti per Medicina e 15 posti per Odontoiatria e protesi dentaria. A contenderseli circa 8200 candidati, 7.692 candidati per Medicina (con un rapporto di circa 1 ammesso ogni 28,4 candidati) e 471 per Odontoiatria (1 ammesso ogni 18,4 partecipanti).
Il dato in calo rispetto ai test precedenti. Gli iscritti al test medicina Cattolica del 2017, sono stati ben 8.907, e si sono contesi i 295 posti disponibili (270 per Medicina, 25 per Odontoiatria). Una concorrenza davvero spietata! Basti pensare che nel 2016 sono stati messi a concorso 295 posti complessivi, di cui 270 per Medicina e 25 per Odontoiatria, con ben 8.380 i candidati iscritti al concorso di ammissione Cattolica: 7.860 concorrevano per i 270 posti a Medicina con un rapporto di circa 1 ammesso ogni 29 candidati. Invece, 520 sono stati gli iscritti per i 25 posti a Odontoiatria, con un rapporto di circa 1 a 20. Nel 2015, i candidati al test ingresso Cattolica sono stati 5.738 per Medicina per 270 posti disponibili, con un rapporto, quindi, posti candidati di 1 a 21. Per Odontoiatria, invece, ci sono stati 365 contendenti per 25 posti, per cui la probabilità di entrare era pari a 1 su 15.

Risultati e graduatoria test Medicina 2018 Cattolica

I risultati del test Cattolica 2018 per Medicina e per Odontoiatria vengono pubblicati sul sito di ateneo il 9 aprile 2018. Chi riesce a raggiungere una posizione utile, dovrà effettuare le procedure di pre-immatricolazione, compreso il pagamento della prima rata delle tasse universitarie, entro il 20 aprile. Il pagamento del bollettino MAV di € 2.000,00 deve essere effettuato
perentoriamente entro questa data, presso qualsiasi Istituto di credito, ed entro la stessa data ciascun candidato dovrà inviare copia della ricevuta di pagamento del bollettino MAV all’indirizzo e-mail mail_placeholder .
I candidati che non riescono a rispettare queste scadenze saranno considerati rinunciatari e i posti che risulteranno vacanti saranno messi a disposizione degli altri candidati mediante scorrimento della graduatoria di merito, dal 2 maggio 2018.

Come si svolge il test Medicina Cattolica

Per l'ammissione ai corsi di laurea magistrale a ciclo unico in Medicina e Chirurgia e in Odontoiatria e Protesi Dentaria è previsto il superamento di una prova scritta. Essa consiste in 120 domande a risposta multipla, che presentano cinque opzioni di risposta tra cui il candidato deve individuarne una soltanto scartando le conclusioni errate, arbitrarie o meno probabili. La struttura del test ingresso Cattolica è cambiata rispetto agli scorsi anni. In passato, il test presentava 90 test psico-attitudinali (logica, ragionamento spaziale visivo, comprensione brani, attenzione e precisione, ragionamento numerico, problem solving), 20 test di conoscenza della lingua inglese e 10 quiz di cultura religiosa.
Il test ingresso Medicina Cattolica 2018 è invece così strutturato:
  • 70 quesiti di ragionamento logico e logico-matematico;
  • 30 quesiti di cultura scientifica: Biologia (10 quesiti), Chimica (10 quesiti),
    Fisica (10 quesiti);
  • 5 quesiti di cultura generale;
  • 5 quesiti di conoscenza della lingua inglese;
  • 10 quesiti di cultura religiosa.

  • Come funziona il punteggio al test Cattolica Medicina 2018

    Per la valutazione della prova è attribuito un punteggio massimo di 120 punti: 1 punto per ogni risposta esatta, meno 0.25 punti per ogni risposta errata, 0 punti per ogni risposta non data.

    L'iscrizione al test di ingresso a Medicina della Cattolica

    Tra il 17 gennaio e il 16 marzo le scadenze per le iscrizioni al test ingresso di Medicina Cattolica 2018: chi non si è iscritto entro i termini non ha potuto partecipare. Come funziona l'iscrizione al test Cattolica? Si effettua online, accedendo al sito http://roma.unicatt.it e seguendo la procedura di iscrizione on-line accessibile dalla home page. Questa consiste nella registrazione al sistema di iscrizione on-line e nella compilazione delle diverse sezioni: la sezione anagrafica, la sezione concorso dove indicare il corso di laurea per cui si vuole concorrere, e infine la sezione diploma. Dopo aver compilato queste sezioni, il sistema permette di scaricare nella sezione pagamenti il bollettino MAV per il pagamento del contributo alle spese generali per l’espletamento del concorso. E' fondamentale ricordarsi di portare al test Medicina Cattolica la ricevuta di pagamento, effettuato entro il termine ultimo del 16 marzo, o non si potrà svolgere la prova.

    Test ingresso Medicina Cattolica: come prepararsi

    Il test di ingresso per i corsi di Medicina presso l’università Cattolica presenta quesiti di discipline scientifiche (fisica, biologia, chimica) solo da quest'anno, ed è caratterizzato da una forte presenza di quesiti di logica (ben 70 su 120). Poiché per la logica non è previsto un vero e proprio programma di studio (come, ad esempio, per discipline quali la biologia e la chimica) è necessario che la preparazione si focalizzi sulla risoluzione dei quesiti, operazione che data la notevole variabilità delle tipologie di domande presenti nel test può mettere in difficoltà i candidati. Per questo motivo bisogna avere un approccio specifico per la preparazione del test Cattolica che segue un andamento inverso rispetto ai corsi tradizionali: invece di partire dalla teoria per poi passare all’applicazione pratica delle nozioni teoriche, parte dalla classificazione dei quesiti e si concentra sull’acquisizione delle tecniche risolutive più efficaci per ogni categoria o sotto categoria di quesiti. Naturalmente questo approccio marcatamente pratico resta comunque compatibile con l’inserimento di parentesi teoriche in caso di necessità, sempre però in funzione della risoluzione di un determinato gruppo di quesiti. Utilizzando questo approccio, i candidati arrivano al test con un’idea chiara delle tipologie di quesiti, della loro frequenza nei test Cattolica e soprattutto delle tecniche di risoluzione più utili su cui concentrarsi per ogni quesito.

    Simulazioni test medicina Cattolica 2018

    C'è una novità, per il test di Medicina Cattolica 2018: decorsi circa 5 giorni lavorativi dal perfezionamento della procedura di iscrizione al test (ovvero dal momento della registrazione dell’avvenuto pagamento del bollettino MAV da parte dell’Università Cattolica), l’Università ha messo a disposizione dei candidati un simulatore on-line della prova d’ingresso, costituito da un archivio di circa 2.000 quesiti somministrati dall’Università Cattolica nelle prove di ammissione degli anni precedenti. Ovviamente, i quesiti somministrati nella prova non saranno estratti dall’archivio del simulatore.

    Cultura religiosa nel test ingresso Medicina

    Per il test di medicina della Cattolica gli studenti si devono confrontare soprattutto su quiz Logica. Tuttavia ci sono ben 10 quesiti che trattano di cultura religiosa nel test Cattolica. In virtù di questi argomenti inseriti nelle prove, la stessa Università Cattolica consiglia la consultazione di alcuni testi specifici tra cui:
  • Quesiti con risposta a scelta multipla sul Compendio del Catechismo della Chiesa Cattolica, 2008 - Michele Manzo - Centro d'Informazione e Stampa Universitaria (CISU)
  • Catechismo della Chiesa Cattolica. Compendio, 2005
  • Congregazione per la Dottrina della Fede, Istruzione Dignitas personae su alcune questioni di bioetica, 2008
  • Congregazione per la Dottrina della Fede, Istruzione Donum Vitae sul rispetto della vita nascente e la dignità della procreazione, 1987
  • Giovanni Paolo II, Lettera Enciclica Evangelium vitae, 1995
  • Giovanni Paolo II, Lettera Enciclica Veritatis Splendor, 1993

  • Programma test Medicina Cattolica 2018: quesiti scientifici

    Insieme al bando di concorso, l'Università Cattolica ha pubblicato il programma per prepararsi ai quesiti scientifici del test medicina Cattolica 2018. Ve lo riportiamo letteralmente:
  • 1. Biologia test Cattolica
  • La chimica dei viventi. L'importanza biologica delle interazioni deboli. Le
    molecole organiche presenti negli organismi viventi e rispettive funzioni. Il ruolo degli
    enzimi. La cellula come base della vita. Teoria cellulare. Dimensioni cellulari. La cellula
    procariotica ed eucariotica, animale e vegetale. I virus. La membrana cellulare: struttura e
    funzioni – il trasporto attraverso la membrana. Le strutture cellulari e loro specifiche
    funzioni. Ciclo cellulare e riproduzione cellulare: mitosi e meiosi - corredo cromosomico e
    mappe cromosomiche. Bioenergetica. La valuta energetica delle cellule: l’ATP. Reazioni di
    ossidoriduzioni nei viventi. I processi energetici: fotosintesi, glicolisi, respirazione aerobica
    e fermentazione. Riproduzione ed Ereditarietà. Cicli vitali. Riproduzione sessuata e
    asessuata. Genetica Mendeliana: le leggi di Mendel e loro applicazioni. Genetica classica:
    teoria cromosomica dell’ereditarietà – modelli di ereditarietà. Genetica molecolare: struttura
    e duplicazione del DNA; il codice genetico; la sintesi proteica. Il DNA dei procarioti. La
    struttura del cromosoma eucariotico. I geni e la regolazione dell'espressione genica.
    Genetica umana: trasmissione dei caratteri mono e polifattoriali; malattie ereditarie
    autosomiche e legate al cromosoma X. Le biotecnologie: la tecnologia del DNA
    ricombinante e sue applicazioni. Ereditarietà e ambiente. Mutazioni. Selezione naturale e
    artificiale. Le teorie evolutive. Le basi genetiche dell’evoluzione. Anatomia e Fisiologia degli
    animali e dell’uomo. I tessuti animali. Anatomia e fisiologia dei sistemi ed apparati
    nell’uomo e relative interazioni. Omeostasi.
  • Chimica test Cattolica
  • La costituzione della materia: gli stati di aggregazione della materia; sistemi
    eterogenei e sistemi omogenei; composti ed elementi. Leggi dei gas perfetti. La struttura
    dell’atomo: particelle elementari; numero atomico e numero di massa, isotopi, struttura
    elettronica degli atomi dei vari elementi. Il sistema periodico degli elementi: gruppi e
    periodi; elementi di transizione; proprietà periodiche degli elementi: raggio atomico,
    potenziale di ionizzazione, affinità elettronica; carattere metallico. Relazioni tra struttura
    elettronica, posizione nel sistema periodico e proprietà degli elementi. Il legame chimico:
    legame ionico, legame covalente e metallico. Energia di legame. Polarità dei legami.
    Elettronegatività. Legami intermolecolari. Fondamenti di chimica inorganica: nomenclatura
    e principali proprietà dei composti inorganici: ossidi, idrossidi, acidi, sali. Le reazioni
    chimiche e la stechiometria: massa atomica e molecolare, numero di Avogadro, concetto di
    mole e sua applicazione, calcoli stechiometrici elementari, bilanciamento di semplici
    reazioni, i differenti tipi di reazioni chimica. Le soluzioni: proprietà solventi dell’acqua,
    solubilità, i principali modi di esprimere la concentrazione delle soluzioni. Equilibri in
    soluzione acquosa. Elementi di cinetica chimica e catalisi. Ossidazione e riduzione: numero
    di ossidazione, concetto di ossidante e riducente. Bilanciamento di semplici reazioni. Acidi
    e basi: il concetto di acido e di base. Acidità, neutralità e basicità delle soluzioni acquose. Il
    pH. Idrolisi. Soluzioni tampone. Fondamenti di chimica organica: legami tra atomi di
    carbonio, formule grezze e di struttura, concetto di isomeria. Idrocarburi alifatici, aliciclici e
    aromatici. Gruppi funzionali: alcoli, eteri, ammine, aldeidi, chetoni, acidi carbossilici, esteri,
    ammidi. Elementi di nomenclatura.
  • Fisica test Cattolica
  • Le misure: misure dirette e indirette, grandezze fondamentali e derivate,
    dimensioni fisiche delle grandezze, conoscenza del sistema metrico decimale e dei Sistemi
    di Unità di Misura CGS, Tecnico (o Pratico) (ST) e Internazionale (SI), delle unità di misura
    (nomi e relazioni tra unità fondamentali e derivate), multipli e sottomultipli (nomi e valori).
    Cinematica: grandezze cinematiche, moti vari con particolare riguardo a moto rettilineo
    uniforme e uniformemente accelerato; moto circolare uniforme; moto armonico (per tutti i
    moti: definizione e relazioni tra le grandezze cinematiche connesse). Dinamica: vettori e
    operazioni sui vettori. Forze, momenti delle forze rispetto a un punto. Momento di una
    coppia di forze. Composizione vettoriale delle forze. Definizioni di massa e peso.
    Accelerazione di gravità. Densità e peso specifico. Legge di gravitazione universale, 1°, 2°
    e 3° principio della dinamica. Lavoro, energia cinetica, energie potenziali. Principio di
    conservazione dell’energia. Impulso e quantità di moto. Principio di conservazione della
    quantità di moto. Meccanica dei fluidi: pressione e sue unità di misura (non solo nel sistema
    SI). Principio di Archimede. Principio di Pascal. Legge di Stevino. Termologia,
    termodinamica: termometria e calorimetria. Calore specifico, capacità termica. Meccanismi
    di propagazione del calore. Cambiamenti di stato e calori latenti. Leggi dei gas perfetti.
    Primo e secondo principio della termodinamica. Elettrostatica e elettrodinamica: legge di
    Coulomb. Campo e potenziale elettrico. Costante dielettrica. Condensatori. Condensatori in
    serie e in parallelo. Corrente continua. Legge di Ohm. Principi di Kirchhoff. Resistenza
    elettrica e resistività, resistenze elettriche in serie e in parallelo. Lavoro, Potenza, effetto
    Joule. Generatori. Induzione elettromagnetica e correnti alternate. Effetti delle correnti
    elettriche (termici, chimici e magnetici).

    I test Medicina Cattolica anni precedenti: alcune domande

    Una prova non impossibile, con lo spirito giusto e una corretta e sana preparazione tutti possono provare il test Medicina alla Cattolica e scegliere il proprio percorso universitario. Ecco alcune domande prese da test degli anni precedenti e le soluzioni:

    Quesito 1 – Cattolica 2015

    In una scuola elementare, frequentata da 240 alunni, sono stati attivati due corsi pomeridiani. Si sa che 191 alunni frequentano il corso di spagnolo, 171 il corso di nuoto, 29 nessuno dei due corsi.
    Quanti alunni frequentano entrambi i corsi?

    A) 151

    B) Non è possibile rispondere

    C) 40

    D) 20

    E) 142

    La risposta corretta è la A, 151 alunni. Si tratta di un quesito di distribuzione che si può risolvere con il metodo dello scarto: è sufficiente sommare tutti i singoli valori numerici e poi verificare quale sia lo scarto tra il totale degli alunni e il valore ottenuto. Sommiamo quindi 191+171+29=391 e poi sottraiamo 391-240=151. 151 sono i ragazzi che frequentano entrambi i corsi e che sono stati contati due volte nella somma, producendo lo “scarto” rispetto al totale degli studenti.

    Quesito 2 – Cattolica 2015

    In una popolazione campione il 25% degli intervistati mangia verdura ogni giorno, il 15% mangia pane tutti i giorni e il 10% mangia ogni giorno sia pane sia verdura. Se, scegliendo a caso un individuo, questi ha dichiarato di mangiare verdura, che probabilità c’è che mangi ogni giorno anche pane?

    A) 60%

    B) 25%

    C) 40%

    D) 20%

    E) 10%

    La risposta corretta è la C, 40%. Si tratta di un quesito di teoria della probabilità in cui è sufficiente calcolare che frazione del gruppo dei mangiatori di verdura mangia anche pane. Poiché i mangiatori di verdura sono il 25% e gli individui che mangiano sia pane sia verdura sono il 10%, ci sarà un probabilità di 10/25 di trovare un individuo che mangia sia verdura che pane. Calcoliamo dunque a che percentuale corrisponde 10/25, che è equivalente a 2/5 o al 40%.

    Test Medicina in lingua Inglese: cose da sapere

    Per quanto riguarda, invece, il test ingresso medicina Cattolica 2018 in lingua inglese, si svolge il 27 febbraio 2018. La prova scritta del test di Medicina in lingua inglese alla Cattolica consiste in 100 domande a risposta multipla a cui rispondere in 100 minuti, suddivise in: 95 domande sul psico-attitudinali (logica, ragionamento spaziale visivo, comprensione del testo, attenzione e precisione, ragionamento numerico, problem solving) e 5 domande sulla cultura religiosa ed etica. I criteri di valutazione sono i seguenti: + 1 punto per ogni risposta esatta; – 0,25 punti per ogni risposta sbagliata; 0 punti per ogni domanda rimaste senza risposta. I posti disponibili saranno 50 di cui 20 posti riservati a cittadini italiani e comunitari e 30 posti riservati a cittadini non comunitari residenti all’estero. Infine, i termini per le iscrizioni al test di medicina della Cattolica in lingua inglese scadono il 2 febbraio 2017, mentre la tassa di partecipazione deve essere pagata entro il 12 febbraio 2018.

    Test Cattolica Medicina in lingua Inglese 2018: i risultati

    Come si può leggere dal bando, i risultati sono stati pubblicati dal 6 marzo 2018 sul sito dell’università Cattolica. I vincitori devono effettuare la preiscrizione entro il 20 Marzo, per poi completare l’iscrizione in seguito al conseguimento del diploma.

    Test Professioni Sanitarie: info utili

    Per l'ammissione ai corsi di laurea delle Professioni Sanitarie e in Biotecnologie Sanitarie è previsto il superamento di una prova scritta che si svolgerà nei primi giorni di settembre 2018, ma la data è ancora da confermare perché non è stato ancora pubblicato il bando. Rispetto alla prova dello scorso anno non dovrebbero esserci variazioni: quindi, il test dovrebbe prevedere 140 domande a risposta multipla da svolgersi in 140 minuti. Le domande saranno probabilmente incentrate su argomenti di ambito psico-attitudinale (logica, problem solving, comprensione brani); domande di cultura scientifica (biologia, chimica, fisica); e domande di cultura generale e religiosa (religione, cultura umanistica, inglese).
    Potrebbe Interessarti
    Skuola | TV
    Buona estate ragazzi!

    La Skuola Tv ritornerà ad ottobre! Buona estate ragazzi!

    3 ottobre 2018 ore 16:30

    Segui la diretta