Quanto dura il Test di Scienze della formazione primaria 2020?

Carla Ardizzone
Di Carla Ardizzone
data test scienze formazione primaria

Per chi aspetta il test di ingresso di scienze della formazione primaria 2020 ed ha ancora dubbi riguardo gli orari e il calendario della prova di ammissione, è necessario sapere che il Mur ha ormai reso ufficiali le date e la durata delle prove. Tra i test che riguardano l'accesso ai corsi a numero programmato nazionale, c'è anche Scienze della formazione primaria 2020, che interessa a tutti coloro che vorranno intraprendere la laurea magistrale a ciclo unico per l'insegnamento nella scuola dell'infanzia e primaria.
Ecco i dettagli.

Guarda anche:


Test Scienze della formazione primaria 2020: date, orari, durata del test

Il test Scienze della formazione primaria 2020/2021 come accennavamo prevede una sola data per tutte le università italiane. Si terrà il 16 settembre 2020 alle ore 11:00.
Il test ha una durata di 150 minuti e in questo tempo i candidati dovranno rispondere a 80 domande così suddivise:
  • 40 quesiti di competenza linguistica e ragionamento logico;
  • 20 quesiti di cultura letteraria, storico-sociale e geografica;
  • 20 quesiti di cultura matematico-scientifica.
Per ogni risposta esatta, si guadagna un punto, mentre 0 sono i punti assegnati in caso di errore o risposta non data. Ricordate che l'ingresso in graduatoria è riservato ai candidati che abbiano totalizzato il punteggio minimo di 55/80.
Pur trattandosi di una prova coordinata a livello nazionale, i contenuti del test e la graduatoria finale saranno stabilite da ciascuna università, basandosi sulle indicazioni ministeriali.

Test scienze formazione primaria 2020, competenze linguistiche

La votazione è integrata in caso di possesso di una Certificazione di competenza linguistica in lingua inglese, di almeno Livello B1 del "Quadro comune europeo di riferimento per le lingue", rilasciata da enti certificatori riconosciuti dai Governi dei Paesi madrelingua, secondo il seguente punteggio:
a. B1: punti 3
b. B2: punti 5
c. C1: punti 7
d. C2: punti 10


Test Scienze della formazione primaria 2020: i posti disponibili

È giusto prepararsi al meglio per il test Scienze della formazione primaria 2020/20219, ma è anche utile conoscere quanti posti sono stati stanziati (anche in questo caso sempre a livello nazionale) per tutte le aspiranti matricole. Gli studenti dovranno far riferimento a un totale di 6.789 posti. Qui la [url=http://https://www.miur.gov.it/documents/20182/3261494/Decreto+Ministeriale+n.+237+del+26+giugno+2020+-+Tabella+posti+disponibili.pdf/fec8dce8-91ce-5f18-c632-6f6089a671d6?version=1.2&t=1593614482126]tabella dei posti disponibili per ateneo[/url]

Test Scienze della formazione primaria 2020/2021: programma e argomenti da studiare

Gli argomenti della prova Scienze della formazione primaria 2020/2021 sono stabiliti dal Mur, mentre le varie università provvedono, sulla base dei programmi ministeriali, a stabilire le domande del test.
Ecco cosa si deve studiare per superare il test di Scienze della formazione primaria e gli argomenti su cui verteranno i quiz:

  • COMPETENZA LINGUISTICA E RAGIONAMENTO LOGICO
  • I quesiti mirano ad accertare la capacità di usare correttamente la lingua italiana, di comprendere
    un testo scritto e di completare logicamente un ragionamento, in modo coerente con le
    premesse, che sono enunciate in forma simbolica o verbale attraverso quesiti a scelta multipla
    formulati anche con brevi proposizioni.
    I quesiti verteranno su testi di saggistica o narrativa di autori classici o contemporanei, oppure
    su testi di attualità comparsi su quotidiani o su riviste generaliste o specialistiche; verteranno
    altresì su casi o problemi, anche di natura astratta, la cui soluzione richiede l’adozione di diverse
    forme di ragionamento logico.

  • CULTURA LETTERARIA, STORICO-SOCIALE E GEOGRAFICA
  • La prova è mirata all’accertamento delle capacità di:
    a) individuare le caratteristiche proprie dei generi letterari, orientarsi nella collocazione storico culturale di un testo classico italiano, riconoscere opere e autori rilevanti della tradizione italiana;
    b) distinguere tipologia e rilevanza delle fonti nella ricerca storica, orientarsi nella cronologia
    degli eventi cruciali, riconoscendo le tappe fondamentali della storia italiana ed europea con
    riferimento alla specificità dell’organizzazione politica, economica e sociale e ai principali
    fenomeni politico-culturali dell’età moderna e contemporanea;
    c) distinguere e descrivere gli elementi di base della geografia astronomica, fisica, antropica,
    sociale ed economica.

  • CULTURA MATEMATICO-SCIENTIFICA
  • La prova è mirata all’accertamento delle capacità di risolvere semplici problemi valutando
    criticamente le strategie da utilizzare e di descrivere ed interpretare da un punto di vista
    scientifico eventi semplici del mondo circostante e della vita quotidiana, facendo riferimento alle
    conoscenze di base nelle seguenti aree disciplinari:
    a) matematica ed informatica (insiemi numerici e calcolo aritmetico, calcolo algebrico, geometria
    euclidea, probabilità, analisi-elaborazione-presentazione dell’informazione);
    b) scienze della terra e della vita (ambiente ed ecosistema, atmosfera, clima, acque, vita e
    organismi viventi, evoluzione biologica);
    c) scienze della materia (elementi e sostanze chimiche, legami e reazioni chimiche, produzione
    dell’energia, fotosintesi, misura delle grandezze fisiche, principi di dinamica, termodinamica,
    ottica, elettricità, magnetismo, astronomia, mondo microscopico).
Skuola | TV
Non perdere la prossima puntata!

Curioso di sapere chi sarà il prossimo ospite? Non ti resta che continuare a seguirci per scoprirlo!

12 ottobre 2020 ore 15:30

Segui la diretta