Test Medicina 2020 e Coronavirus, le risposte ai dubbi dei candidati

Giulia.Onofri
Di Giulia.Onofri
Le domande degli iscritti al test di Medicina 2020 e le relative risposte

Sono 66.638 i candidati al test di ingresso a numero chiuso di Medicina 2020 che il 3 Settembre si contenderanno i 13.072 posti disponibili per accedere al richiestissimo corso di laurea a ciclo unico. A tale proposito, Consulcesi, società che da anni si occupa della tutela legale dei medici, ha raccolto una serie di dubbi pratici degli aspiranti medici fornendo loro risposte sulle modalità di ammissione al test di ingresso di Medicina, ormai prossimo.


Guarda anche:


Che cosa fare se il documento di riconoscimento è scaduto?


Buongiorno, la mia carta d’identità è scaduta durante il lockdown e il primo rinnovo possibile è il 4 settembre. Qualcuno di voi sa dirmi se per partecipare al test di Medicina si può utilizzare un altro documento di riconoscimento?”.
In via del tutto eccezionale è possibile utilizzare anche i documenti da poco scaduti poiché la legge 77/2020 del decreto Rilancio del 19 maggio 2020 ha stabilito che la validità dei documenti di riconoscimento e di identità scaduti sarà prorogata fino al 31 dicembre 2020. È possibile inoltre utilizzare anche il passaporto.

A quale bando è opportuno attenersi per le misure anti Covid?


Date le disposizioni Covid-19, il bando da seguire una volta iscritti ad Universitaly è quello dell'ateneo di regione dove si effettua il test o quello dell'ateneo prima scelta per il quale si concorre?”.
In realtà questa differenziazione non è rilevante poiché le disposizioni contenute nel decreto ministeriale 218 del 6 giugno 2020 sono generalizzate e sono dunque adottate uniformemente da tutti gli atenei.

A quale università intestare il pagamento della quota di partecipazione?


Ho indicato la prima sede di preferenza (ad es. Ferrara), ma la sede obbligata a causa del Covid è un’altra (ed es. Padova). Ho pagato 100€ di pre-immatricolazione a Padova, devo pagare anche a Ferrara?”.
Assolutamente no, in quanto è necessario pagare la tassa di pre-immatricolazione del test solo nell’ateneo in cui si effettua la medesima prova di ammissione.

L’accesso alla facoltà di Medicina avviene attraverso il voto di maturità o il risultato del test?


Ho sentito dire che quest’anno alcune università fanno entrare in base al voto di maturità e Ofa, qualcuno sa dirmi di più?”.
In questo caso la risposta non è univoca in quanto le modalità di accesso dipendono dal tipo di ateneo: in molte Facoltà appartenenti ad atenei a numero chiuso locale il reclutamento delle nuove matricole avverrà tramite voto di Maturità mentre per tutte le università il cui accesso è vincolato al test di ingresso nazionale, sarà il risultato della prova di ammissione ad essere decisivo.



Quale punteggio minimo considerare?


Sto cercando di fare la lista delle preferenze e mi sto basando sui punteggi minimi di ogni sede, degli ultimi 2 anni e ho notato che sono calati molto, ad esempio: a Genova l'anno scorso il punteggio minimo è stato 44.8 mentre nel 2017, 66.3. E più o meno è un calo che ha coinvolto tutte le università. Vorrei sapere a quali punti devo riferirmi”.
È impossibile definire un punteggio minimo assoluto poiché esso dipende dalla difficoltà del test. Poiché dunque si tratta di un parametro variabile è consigliabile riferirsi sempre al punteggio più alto e cercare di ottenere il massimo nelle simulazioni.

È necessario il codice di prenotazione della prova di Universitaly?


Ho scaricato il Mav da pagare per l'università presso la quale svolgerò il test, ma al momento di procedere non mi ha chiesto il codice di prenotazione della prova di Universitaly, è normale?”.
Sì, è una situazione possibile in quanto le modalità di pagamento sono differenziate tra le varie università.

Gli esami di Infermieristica sono convalidati nel corso di laurea in Medicina?


Sono al 1° anno di infermieristica e sono indecisa se proseguire o provare i test per medicina. Dopo i tre anni di infermieristica mi convaliderebbero gli esami o dovrei ricominciare dal primo anno?”.
Ancora una volta non è possibile fornire una risposta univoca e omogenea in quanto a decidere la convalida o meno è il rispettivo Consiglio del corso di laurea. In linea generale comunque i Cfu degli esami comuni fra i due corsi di laurea sono conseguiti in numero diverso e con programmi diversi, per questo il riconoscimento degli esami rimane incerto e a discrezione del Consiglio.

È possibile immatricolarsi a Medicina se si viene ammessi in altre Facoltà?


Come piano B ho optato per altre 2 facoltà (dove si accede con il voto di maturità) e la graduatoria di queste facoltà verrà pubblicata prima del test di medicina con scadenza di immatricolazione del 12 settembre. Se dovessi passare il test in medicina, sarebbe possibile effettuare il passaggio?”.
Il passaggio dovrebbe essere consentito ma ogni Facoltà impone determinate regole sulle modalità a cui attenersi.

Quali sono le irregolarità alla base dei ricorsi?


Ho letto che negli anni scorsi, molti studenti sono stati riammessi con ricorso per avvenute irregolarità nella prova d’esame. Quali sono le irregolarità più frequenti?”.
Le regole che nel corso degli ultimi anni sono state maggiormente trasgredite dai candidati durante la prova di ammissione sono quelle che riguardano l’uso degli smartphone e il mancato rispetto dell’anonimato, dei tempi di consegna e della segretezza delle domande. Tutte queste irregolarità hanno provocato molti ricorsi e dispute giudiziarie.
Skuola | TV
Il #TemaSvolto sul Recovery Fund di Roberto Bernabò, Vicedirettore ‘Il Sole 24 ore’

Cerchi un tema svolto sul Recovery Fund? Grazie ai consigli di Roberto Bernabò ti spiegheremo come farlo.

3 marzo 2021 ore 15:30

Segui la diretta