Test medicina 2018: quanto tempo a disposizione e come gestirlo

Lasciare da parte i quesiti più difficili per lasciarli al termine della prova, portandosi avanti con i quesiti più alla vostra portata, è un'usanza vecchia ma sempre utile. Anche per chi affronterà il test di medicina 2018 il tempo sarà preziosissimo. Non tutti gli studenti sono in grado di gestire al meglio i minuti a disposizione. Qualcuno si dilunga su un argomento, uno su un altro e così via. Anche perché i commissari sono abbastanza rigidi su questo: se è ora di consegnare non si fanno sconti a nessuno. Ecco come gestire al meglio il tempo a disposizione per la prova di medicina 2018.


Come iscriversi al test di Medicina 2018 >>

Il test di ammissione di Medicina 2018: quesiti e domande

Le domande per la prova di medicina 2018 sono 60. A disposizione ci sono 100 minuti. Badate a mettere un orologio accanto a voi o comunque di tenerlo al polso per non perdere di vista lo scorrere del tempo (in genere ci sono quelli appesi al muro della classe, ma quante volte non sono funzionanti?).

Test di Medicina 2018: come gestire il tempo a disposizione

Facendo un rapido calcolo, avrete un minuto e mezzo per rispondere a ciascuna domanda il giorno del test di ammissione di medicina 2018. Ricordate comunque che è necessario leggere bene le domande e non essere frettolosi. Chiaramente ogni studente ha la propria tecnica per organizzarsi al meglio. Ecco un esempio classico di come gestire i minuti preziosi:
  • 1 step: i quesiti più facili Leggendo troverete subito quali sono le domande a cui saprete rispondere senza problemi. Dividete così: 10 minuti per la lettura e altri 15 per rispondere e togliersi di torno i quiz sui quali si sa argomentare.

  • 2 step: gli altri quesiti Dedica a questo passaggio un altro quarto d'ora. Si tratta di quelle domande un po' più lunghe per cui c'è bisogno di ragionare. Ma state attenti: rispondete solo se siete certi di non aver sbagliato.

  • 3 step: ricontrollare Con lo step di prima sarete arrivati già a quota 35 quesiti. Quindi ora che fare? In una decina di minuti è bene ricontrollare e, se vi accorgete di aver sbagliato qualcosa, correggete.

  • 4 step: gli ultimi quesiti La fase finale è quella dedicata alle domande più ostiche. Avete abbastanza tempo per farli e pensare. In questo modo sarete certi di aver racimolato un buon numero di punteggi e potete dedicarvi per collezionarne altri. Ultimissimi dieci minuti: rileggete a mente con attenzione e compilate il foglio risposte.

Tutto sul bando Miur test Medicina 2018 >>


Serena Santoli

Skuola | TV
Il tradimento? Ecco come scoprirlo!

Assieme ai nostri psicosessuologi cercheremo di esplorare questo fenomeno così complesso e capire cosa spinge alcune persona a tradire. Non perdere la puntata!

14 novembre 2018 ore 16:30

Segui la diretta