Medicina, se non passi c'è il ricorso: 250 riammessi dal Consiglio di Stato

Lucilla Tomassi
Di Lucilla Tomassi
graduatoria medicina

Poco più di una settimana fa sono uscite le primissime graduatorie del test d’ingresso di Medicina 2019, tramite le quali tutti i ragazzi che hanno svolto la prova a inizio settembre, hanno potuto finalmente conoscere la loro sorte. Anche se oggi tutto è cambiato, o quasi.
Oggi, il 9 ottobre 2019, sono usciti i primi scorrimenti di graduatoria. Tante sono state le segnalazioni, secondo quanto riportato da Consulcesi, uno studio legale che si dedica ai diritti legali dei medici e degli aspiranti tali, di presunte irregolarità. Intanto, con una sentenza emessa dal Consiglio di Stato, sono stati ammessi 250 candidati del test di Medicina dello scorso anno.



Ricorsi test di medicina: 250 ammessi dal Consiglio di Stato

Giusto poco prima dell’uscita del primo scorrimento di graduatoria del test di medicina 2019, è stata pubblicata la notizia del ricorso vinto da centinaia di studenti esclusi dalle graduatorie dell’anno scorso del test di medicina 2018. Come riportato da Fanpage.it. I ricorrenti sono stati seguiti dagli avvocati di Consulcesi, che hanno spiegato come le motivazioni della sentenza riguarderebbero i posti indicati dagli Atenei, inferiori alla capacità ricettiva e al fabbisogno. Non a caso la scelta del Ministero dell’Istruzione che in cooperazione con il Ministero della Salute di aumentare di 1.600 unità dei posti disponibili per l'anno accademico 2019/2020. I giudici che hanno emesso la decisione hanno poi commentato: "Tale aumento non soltanto è indice del sottodimensionamento dei posti sin qui disponibili nell'offerta formativa, ma sembra anche più aderente ai prevedibili fabbisogni sanitari futuri".
E’ inoltre intervenuto il presidente di Consulcesi che ha affermato: "Questa sentenza, che arriva esattamente alla vigilia degli scorrimenti delle graduatorie, mette automaticamente in discussione anche il numero dei posti stabilito per l'anno accademico 2019/2020", rimarcando che "il diritto allo studio non può essere limitato" e che "la selezione dei più capaci e meritevoli deve essere fatta durante il corso di studi e non affidata alla cabala di quiz commissionati ad una società privata". Ha infine concluso il suo intervento: "Per il momento, in attesa che questo avvenga, l'unico modo per gli studenti di esercitare il loro diritto è quello di andare davanti agli organi della giustizia amministrativa".

Oggi il primo scorrimento medicina 2019

E' chiaro che la sentenza, dicono gli esperti Consulcesi, metta in discussione anche il numero dei posti stabilito per l'anno accademico 2019 2020. Dopo che il 1 ottobre sono state pubblicate le graduatorie nazionali 2019 del test d’ingresso di medicina, come detto, oggi 9 ottobre 2019, è stato pubblicato, qualche ora fa, il primo scorrimento della graduatoria.
Il secondo avverrà mercoledì prossimo e così via, ogni settimana. Gli scorrimenti di graduatoria sono estremamente importanti ed è essenziale seguire tutti gli aggiornamenti.
Una domanda però viene spontanea: cosa vuol dire "scorrimento"? In poche parole, si forma una nuova graduatoria in base a chi ha rinunciato ad immatricolarsi, non ha confermato l'interesse ad iscriversi entro i termini stabiliti (e ha quindi perso il posto in graduatoria), e chi invece si è effettivamente immatricolato. In questo modo, si rimescolano le carte per chi era in attesa di entrare in posto utile o di accedere ad una sede migliore.
Una nuova graduatoria si è quindi formata con il primo scorrimento, tra chi si è definitivamente immatricolato, chi aspetta il suo turno, essendo prenotato, chi ha invece rinunciato e chi non ha confermato il suo interesse. Quindi molti posti sono tornati liberi e sono stati quindi assegnati a nuove aspiranti matricole, e si continuerà così, di settimana in settimana fino all’esaurimento completo dei posti di tutti gli atenei coinvolti.
Potrebbe Interessarti
×
Skuola | TV
Maturità 2020: il Totoesame di Giorgio Maria Daviddi del Trio Medusa

Chiederemo a Giorgio Maria Daviddi, del Trio Medusa, quali sono i principali fatti di attualità su cui tutti i maturandi devono essere preparati e quali autori potrebbero essere oggetto delle due tracce dell’analisi del testo.

9 ottobre 2019 ore 14:00

Segui la diretta