Sapiens Sapiens 12229 punti

Che cos'è la storia?


Come dice lo storico francese Marc Bloch, la storia è la scienza degli uomini nel tempo. La storia è un sapere scientifico e vuole comprendere la realtà attraverso i fatti e utilizzando un metodo. La storia, che gli studiosi chiamano storiografia, è quindi la scienza che studia il passato e le attività che gli uomini hanno compiuto nel corso del tempo. Per collocare un fenomeno sulla linea del tempo, abbiamo bisogno di sapere quando è avvenuto e abbiamo anche bisogno di un sistema di riferimento, per esempio in Occidente usiamo la nascita di Gesù come anno zero per la nostra linea temporale e usiamo a.C. e d.C per indicare le date.
Per ricostruire il passato, gli storici usano le fonti che possono essere fonti primarie o fonti secondarie. Le fonti primarie sono contemporanee all'epoca studiata, per esempio un geroglifico egizio (fonte scritta) o un vaso romano (fonte non scritta) o i resti del Colosseo (fonte non scritta).
Le fonti secondarie sono invece tutti i materiali elaborati in epoca successiva, per esempio dei testi di storia riguardanti una civiltà ma scritta dopo di essa.
Quando analizziamo un fatto, un fenomeno storico, vogliamo capire il rapporto di causa-effetto cioè perchè quel fatto è avvenuto? Cosa lo ha causato? Ci possono essere cause diverse, per esempio cause economiche, cause sociali, politiche, culturali, religiose etc.
Hai bisogno di aiuto in Preistoria?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Calendario Scolastico 2017/2018: date, esami, vacanze