maruss di maruss
Ominide 249 punti

Nel 1494 il Re di Francia si trova a governare su un paese solido dal punto di vista politico, militare e economico (Guerra dei 100 anni) decide di approfittare della fragilità dell’Italia per scendere in Italia e impadronirsene.
Ludovico il Moro sollecita la calata di Carlo VIII che sta cercando di trarne vantaggio, cosa che non avverrà.
Il principio di Carlo VIII è di impadronirsi dell’Italia (Regno di Napoli, dove c’erano gli angioini) e vuole controllare gli stati del centro nord.
Carlo VIII arriva fino a Napoli e nella sua discesa a Firenze accade che il popolo si ribella al dominio dei Medici, vengono cacciati e Savonarola instaura questa repubblica.
Carlo VIII arriva a Napoli e gli Stati regionali cercano di allearsi per cacciarlo.
Questa calata di Carlo VIII ha dimostrato la piena fragilità dell’Italia.
Cinque anni dopo il successo di Luigi XII riprova l’obbiettivo di Carlo VIII. Viene creato un sistema di alleanze con Venezia e scende in Italia. Si crea un’altra alleanza fatta di stranieri, d’Asburgo con Spagna si uniscono contro Venezia e viene fatta la Lega di Cambrai (1529), Venezia sarà sconfitta ed è importante perché indebolirà Venezia.

Nel 1511 viene fatta un’alleanza Papa, spagnoli e impero che sconfigge i francesi.
Sulla terra italiana hanno ispirazione molti sovrani e di fatto chi impedirà ai francesi di impadronirsi dell’Italia non saranno gli italiani ma le potenze straniere.

L’Italia è un bel bottino a cui si ispirano varie potenze europee, la prima è la Francia.
Ci saranno diversi tentativi di conquistare l’Italia e chi pagherà un prezzo molto alto sarà Venezia per opporsi. La Francia non riuscirà a conquistare l’Italia, non perché gli italiani si oppongono ma saranno altre potenze europee a impedirlo e che a loro volta se ne impadroniranno loro.
Francesco I conquista Milano, però si crea un sistema di alleanze (Francia agli Asburgo) e viene fatta la Pace di Noyon che decide di spartire l’Italia tra francesi e spagnoli.
Verrà eletto Carlo V, considerato ultimo grande imperatore.
Nel 1527 c’è la discesa delle truppe di Carlo V e avviene un evento gravissimo: il Sacco di Roma.
Nel 1529 viene fatta la Pace di Cambrè in cui si afferma il dominio della Spagna in Italia.
Nel 1559 viene fatta la Pace di Cateau Cambresis con la quale si stabilisce chi dominerà in Italia e sarà la Spagna.
Tutti i tentativi che ha fatto la Francia per conquistare l’Italia falliscono, invece la Spagna ne trae vantaggio perché si ritrova a controllare l’Italia per parecchio tempo.

Hai bisogno di aiuto in Storia Moderna?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email