La parola Giubileo deriva dal termine ebraico Jôbel (capro) diventato poi simbolo di raccolta del popolo d'Israele. Ogni 50 anni i campi dovevano essere lasciati a riposo per un anno e gli schiavi erano liberi. La tradizione del Giubileo si è tramandata anche per i cristiani a indicare un momento di liberazione temporale dai peccati. Il orimo Giubileo fu indetto da Bonifacio VIII il 22 febbraio 1300 e da lì in poi fu concesso ogni 25 anni o se il mondo o la Chiesa si trovano in difficoltà viene concesso un Giubileo straordinario. Inizialmente un Giubileo avveniva ogni 100 anni, poi ogni 50 anni e attualmente ogni 25 anni per permettere a più generazioni di partecipare. Dal primo Giubileo a oggi si contano 26 Giubilei straordinari e 25 ordinari. Un Giubileo straordinario fu quello del 1500 quando il Papa Alessandro VI associò quest'evento al denaro avuto per la costruzione della Basilica di San Pietro e nello stesso anno Martin Lutero-venuto a Roma per partecipare all'Anno Santo-ebbe modo di avviare la sua Riforma: il Protestantesimo. Il Giubileo del 2000 (il 26° ordinario) invece è stato indetto dal Papa nel novembre 1994 con una lettera chiamata Tertio Millennio e sarà un grande evento a livello nazionale per l'afflusso di milioni di pellegrini (più di 160.000 persone) per far capire che Roma è una città aperta a tutti.

Hai bisogno di aiuto in Storia Moderna?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email