Ominide 16911 punti

La Spagna e le monarchie orientali


In Spagna nel XIII secolo convivevano i regni cristiani di Portogallo, Navarra, Castiglia e Aragone e il regno musulmano di Granada. Nel 1479 Isabella di Castiglia e Ferdinando d’Aragona si sposarono e unificarono i loro regni facendo leva sul cattolicesimo; istituirono il Tribunale dell’Inquisizione spagnola (1478) con cui repressero eretici, musulmani, ebrei e avversari politici. Portarono a termine la Reconquista spagnola contro i Mori e cacciarono gli ebrei dalla Spagna.
In Europa Orientale dal XIV secolo nacquero i regni di Ungheria, Boemia, Polonia e il granducato di Lituania. Il regno di Boemia fu uno dei 7 grandi elettorati imperiali (vedi paragrafi precedenti, la Bolla d’Oro) e, dopo molti conflitti interni tra nobiltà boema e aristocrazia tedesca lì insediata, riesce ad ottenere l’autonomia dall’imperatore.
In Russia i principi di Mosca (Ivan III e Ivan IV detto Ivan il Terribile) riuscirono ad eliminare i Mongoli dal territorio e crearono un impero vasto e centralizzato comandato dallo zar.
I Turchi ottomani cacciarono i Selguichidi dall’Anatolia (attuale Turchia), si impadronirono dei resti dell’impero bizantino e sottomisero la penisola balcanica (oggi albania, macedonia, serbia, croazia). Nel 1453 conquistarono anche Costantinopoli e si espansero fino all’Europa centrale nel XVI secolo sotto la guida del sultano Solimano il Magnifico. Furono anche una grande potenza marittima, infatti comandarono nel Mediterraneo orientale togliendo guadagni e rotte a Venezia e Genova.
Hai bisogno di aiuto in Storia Medievale?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email