Video appunto: Peste del '300

La peste



La peste è una malattia infettiva. È una zoonosi(cioè una qualsiasi malattia infettiva che può essere trasmessa dagli animali all'uomo direttamente o indirettamente.
La pulce dei ratti (Xenopsylla cheopis) è una delle principali specie per cui ci si può infettare.
La "peste bubbonica" è causata dall'introduzione nell'organismo del bacillo Y, che poi attraversa la cute; a seguito del morso di una pulce infetta.

I sintomi della malattia comprendono febbre tra i 38 e i 41 °C, mal di testa, dolori articolari, nausea e vomito, sete, diarrea, tumefazione dei linfonodi e una generale sensazione di malessere.

La peste del 1300



detta anche peste nera, fu una pandemia, nata in Asia centrale settentrionale e poi successivamente diffusa in Europa a partire dal 1346 dando origine alla cosiddetta "seconda pandemia di peste".
Si diffuse in fasi:
-dall'altopiano della Mongolia, attraverso la Cina e la Siria; poi attraversa la Turchia asiatica ed europea per poi raggiungere la Grecia, l'Egitto e la penisola balcanica.
Nel 1347 arrivò in Sicilia e poi andò fino a Genova; nel 1348 aveva infettato la Svizzera eccetto il Cantone dei Grigioni e tutta la penisola italica evitando il Ducato di Milano.
Poi dalla Svizzera si allargò fino alla Francia e alla Spagna;
nel 1349 raggiunse l'Inghilterra, la Scozia e l'Irlanda;
nel 1353, dopo aver infettato tutta l'Europa, i focolai della malattia si ridussero fino a scomparire.
La peste nera uccise tra i venti e i venticinque milioni di persone.
Conseguenze sociali della peste:
ci sono infiniti episodi di corruzione, chi con il denaro, cerca di evitare la quarantena e di uscire dalla città isolata... chi è povero, invece, si appropria dei beni di morti e malati senza controllo.