Video appunto: Nazismo – L’idea della società perfetta, La ricerca dello spazio vitale e I primi lager nazisti
Nazismo – L’idea della società perfetta, La ricerca dello spazio vitale e I primi lager nazisti


Fin dal 1933, il regime nazista applicò una politica cosiddetta “eugenetica”, cioè una politica che puntava al miglioramento della “razza”, eliminando i disabili mentali, i disabili fisici, le persone affette da malattie ereditarie o croniche e gli alcolisti.
Inizialmente a queste persone fu impedito di avere dei figli.
Dopo il 1938, il regime intraprese una “politica di sterminio”, con l’obiettivo di eliminare gli individui che offuscavano la bellezza e la perfezione della “razza tedesca”, come i disabili, gli ebrei, gli omosessuali, gli zingari, i malati, i comunisti.

Per Hitler il popolo tedesco era un popolo superiore, destinato a prevalere sugli altri popoli e ad avere un ruolo di guida nel mondo. Quindi la nazione tedesca doveva espandersi e doveva riunire tutti i tedeschi in una sola grande Germania.
Hitler voleva creare un impero tedesco esteso alla Polonia e che occupasse parte dell’Ucraina e della Russia; in questo modo avrebbe trovato ampie pianure da colonizzare e sfruttare, così da assicurarsi quel suo “spazio vitale”.
La priorità di Hitler consisteva nel recuperare le terre perdute con la Prima Guerra Mondiale, come i territori della Saar e della Renania.
Nel 1938 Hitler procedette all'annessione dell’Austria. L’Italia, che aveva firmato con la Germania il “Patto dell’Asse” nel 1936, temendo delle rivendicazioni tedesche sull'Alto Adige, una regione con grande maggioranza tedesca, fece schierare l’esercito al confine.

Il 1933 fu l’anno di apertura dei primi lager, dei campi di concentramento in cui vennero rinchiusi e uccisi tantissimi dissidenti politici, ebrei ed omosessuali.
Fin da subito, il nuove regime procedette alla repressione di ogni forma di opposizione e dissenso.
Il compito di gestire la pratica del problema ebraico dapprima fu affidato alle SA, successivamente il compito passò alle SS.