Video appunto: Adolf Hitler, riassunto


Adolf Hitler, riassunto



Adolf Hitler nacque nel 1889 a Braunau, sul confine tra Austria e Germania. Da giovane mostrò un carattere difficile e fu un pessimo studente; si riteneva portato per la pittura, ma fu bocciato all'esame di ammissione all'Accademia di Vienna. Visse di piccoli lavoretti, dipingendo, senza successo, cartoline ad acquerelli.

Nel 1913 Adolf Hitler lasciò Vienna e si trasferì a Monaco. Si arruolò nell'esercito tedesco, dopo essere stato scartato da quello austriaco perché troppo gracile, e partecipò alla Prima Guerra Mondiale. Fu un buon soldato; fu ferito due volte e venne decorato con la croce di ferro, un'onorificenza che solo di rado veniva concessa ai sotto-ufficiali come lui.vita di Hitler e ascesa del nazismo

descrizione della figura di Hitler

Intossicato dai gas, fu ricoverato in ospedale. Quando guarì la guerra era finita e la Germania, che aveva perso la guerra, non era più la stessa.
Ben presto Adolf Hitler si convinse che la sua vera missione era la politica. Per questo aderì a un piccolo partito che nel 1920 i nazisti tentarono un putsch, cioè un colpo di stato. L'impresa fallì, alcuni nazisti furono uccisi e Adolf Hitler venne arrestato.
Durante i nove mesi di carcere iniziò a scrivere il "Mein Kampf" ("La mia battaglia").
Dieci anni dopo, nel 1933, Adolf Hitler divenne il Führer, il capo della Germania fino al 1945.
Si suicidò il 30 aprile 1945, nel bunker di Berlino dove si era rinchiuso.